FIORENTINA-CAGLIARI/ De Sisti: bella partita tra due squadre in forma. I viola possono puntare a…(esclusiva)

- int. Giancarlo De Sisti

Una partita tra due delle squadre più in forma del campionato. Così si presenta Fiorentina–Cagliari. Ne abbiamo parlato con un grande ex giocatore dei viola, GIANCARLO ‘PICCHIO’ DE SISTI.

Jovetic_emissari
Stevan Jovetic, attaccante montenegrino della Fiorentina (Infophoto)

Una partita tra due delle squadre più in forma del campionato. Così si presenta Fiorentina–Cagliari. Montella da una parte e Pulga dall’altra hanno portato le due formazioni a una situazione di classifica molto positiva per i loro obiettivi stagionali. La Fiorentina è quinta con 18 punti, un risultato che gli consentirebbe attualmente di accedere all’Europa League. Il Cagliari ha 14 punti, risultato in linea con i programmi stagionali, di una salvezza tranquilla. A Firenze saranno assenti per squalifica due giocatori importanti della formazione sarda, Conti e Nainggolan. In compenso Montella potrebbe far giocare Toni ed Aquilani. Nei 32 incontri di serie A disputati al “Franchi” la Fiorentina ha vinto 24 volte, 3 le affermazioni del Cagliari, 5 i pareggi. Per parlare di quest’incontro abbiamo sentito Giancarlo De Sisti. Eccolo in questa intervista a ilsussidiario.net.

Fiorentina–Cagliari che partita sarà? Non lo so, non si può prevedere che partita sarà, di certo sono due squadre in salute che stanno attraversando un ottimo periodo di forma.

I viola con Montella hanno proprio trovato l’assetto giusto? Sono i giocatori nuovi che hanno sicuramente dato un ottimo contributo a questa Fiorentina, poi Montella sta anche lavorando bene.

La Fiorentina è forse la squadra che sta giocando meglio in questo campionato… Sicuramente la Fiorentina fa un bel calcio, ha messo in difficoltà la Juventus, anche a Milano aveva giocato bene. E’ una realtà di questo campionato.

Anche il Cagliari col cambio dell’allenatore con Pulga sta facendo veramente bene, però… Sicuramente ci saranno anche i meriti di Pulga, certo è una squadra che sta esprimendosi a buoni livelli.

In questa partita potrebbero giocare Toni ed Aquilani dal primo minuto. Che ne pensa? Sarei contento di vedere un Aquilani positivo in tutti i sensi, calcisticamente parlando, che non si limiti a qualche apparizione sporadica in campionato. Quanto a Toni se disputasse un campionato ad alti livelli, come già era successo con la Fiorentina, sarebbe un ottima cosa per la squadra di Montella.

Nel Cagliari contro la Fiorentina non ci saranno Conti e Nainggolan, assenze pesanti… Certo, sono assenze non da poco per la formazione sarda.

Secondo lei quali potranno essere gli obiettivi della Fiorentina in campionato?

E’ una Fiorentina che può puntare all’Europa, magari sognare qualcosa di veramente bello, come l’accesso in Champions League, ma dovremo aspettare il proseguio del campionato per capire veramente tutta la potenzialità della squadra viola.

Il campione di questa Fiorentina è Jovetic, sarebbe veramente un peccato vederlo partire… Lasciar partire giocatori di valore della Fiorentina non permetterebbe di poter migliorare questa squadra con altri eventuali acquisti di ottimo profilo tecnico. In questo senso la partenza di Jovetic priverebbe la Fiorentina di un grande campione.

Dove può arrivare Jovetic? Se va avanti così nessun traguardo gli è precluso. E’ veramente un giocatore di grandissimo talento.

Il suo pronostico per Fiorentina–Cagliari? In teoria la Fiorentina è favorita, ma il calcio è sport che sfugge spesso a ogni pronostico.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori