SERIE B/ Sannino: Sassuolo primo con merito. Verona, occhio alla Juve Stabia. Sorpresa Modena… (esclusiva)

- int. Giuseppe Sannino

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Giuseppe Sannino, ex tecnico di Palermo e Siena, ha parlato della 20esima giornata di campionato che si giocherà domenica. Ecco le sue parole.

terranova_chibsah_sassuoloR400
Foto InfoPhoto

La Serie A anticipa al sabato mentre la Serie B cambia giorno ed è la protagonista della domenica. Ovviamente questa giornata del campionato cadetto, la ventesima, proporrà ancora una volta la caccia al Sassuolo che è primo in classifica e giocherà contro il Lanciano in casa. Il Livorno di Davide Nicola, sorpresa del torneo – il tecnico in settimana ha rinnovato il contratto con il club amaranto – se la dovrà vedere contro il Brescia, una trasferta difficile che Paulinho e soci cercheranno di vincere per tenere il passo dei neroverdi. Il Verona di Mandorlini, che in settimana ha perso due a zero a San Siro contro l’Inter in Coppa Italia e in campionato vive un periodo di leggero appannamento, giocherà in casa contro la Juve Stabia. Una Serie B che in queste prime 19 giornate ha sicuramente regalato tanto da tutti i punti di vista. Ci saranno molte altre emozioni per un campionato che si potrebbe decidere nelle ultime giornate per quanto riguarda i playoff, come del resto è sempre stato negli ultimi anni. Anche per i primi due posti che qualificano direttamente in serie A c’è incertezza: certo Sassuolo e Livorno hanno un bel vantaggio, ma il Verona non ci sta e dietro premono una serie di squadre che possono dare fastidio: Varese su tutte, ma anche Brescia, Padova e Modena. Per parlare del campionato cadetto abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net Giuseppe Sannino, ex allenatore di Palermo, Siena e Varese.

Dopo 19 giornate che idea si è fatto del campionato cadetto? Un campionato molto bello, intenso, interessante, con varie sorprese. Un campionato che vede il Sassuolo meritatamente in testa alla classifica con inseguitrici agguerrite come Livorno e Verona. Gli amaranto stanno facendo molto bene, c’è un progetto davvero serio. Il Verona è stato programmato per risalire e per ora ha avuto qualche battuta d’arresto.

A proposito di sorprese: Empoli e Modena stanno facendo bene. Chi ha più possibilità di arrivare ai playoff? Sono due squadre che stanno facendo molto bene. L’Empoli è partito male e ora sta risalendo, a Modena c’è stato un progetto fatto in fretta, ma le cose sono positive grazie anche a un allenatore bravo come Marcolin che è anche una bella persona.

Cosa manca al Varese per arrivare ai playoff? Sembra sempre mancare qualcosa… Il Varese da due anni arriva ai playoff, lo scorso anno Maran è arrivato in finale, auguro a Castori di salire in Serie A perché è una piazza a cui mi sento molto legato perché mi ha dato tantissimo.

Il Livorno giocherà in trasferta a Brescia, che partita si prospetta secondo lei?

Una partita difficile per la squadra amaranto che dovrà vedersela con una squadra di talenti giovani e giocatori di categoria come Caracciolo. Una partita da 1X2.

Il Verona invece ospiterà la Juve Stabia… Bisogna fare i complimenti a un tecnico bravo come Braglia. La Juve Stabia è una squadra “scorbutica” perché spesso fa grandi prestazioni contro squadre importanti e ha battute d’arresto in casa. Ma è una sfida difficile.

In coda invece derby terribile tra Novara e Pro Vercelli. Chi è il favorito? E’ un derby e quindi è difficile capire chi è il favorito. Sono due squadre che nell’ultima giornata hanno mostrato di essere in ripresa. Però credo che il Novara sia leggermente favorito.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori