PAGELLE/ Bayern Monaco-Chelsea (4-5 dopo cdr): voti, cronaca e tabellino (Finale Champions League)

- La Redazione

Il Chelsea supera a sorpresa il Bayern Monaco nella finalissima di Champions League dell’Allianz Arena. Dopo calci di rigore, Schweinsteiger colpisce il palo mentre Drogba non delude

didier_drogba_chelseaR400
Didier Drogba, attaccante Chelsea (Foto Infophoto)

PAGELLE BAYERN MONACO CHELSEA (4-5): I VOTI, LA CRONACA E IL TABELLINO DELLA FINALE DI CHAMPIONS – Contro ogni pronostico alla fine trionfa il Chelsea. La squadra londinese, fino a poche settimane fa pronta ad una rivoluzione dopo l’esonero di Villas Boas e l’approdo in panchina dell’italianissimo Di Matteo, conquista la Coppa dei Campioni battendo in una finale thriller il Bayern Monaco dopo la roulette dei calci di rigore. Decisivo è l’errore di Schweinsteiger, che tradisce il pubblico di casa mandando la palla sul palo. Una sfida che vede il Chelsea scendere in campo con un modulo difensivo, confermando di fatto quanto si è visto contro il Barcellona. Unica punta Drogba mentre Mata fa da raccordo fra l’ivoriano e Kalou, schierato in posizione di esterno di destra. Quest’ultimo, insieme a Bertrand, arretra spesso per dare una mano a Mikel e Lampard. Conferme anche per il Bayern che Heynckes schiera con un 4-2-3-1 con l’unico terminale Gomez supportato da Mueller. Primo tempo governato dai tedeschi che hanno sempre il pallino del gioco grazie al solito tandem Ribery-Robben, spesso e volentieri pericolosi. Le azioni pericolose sono però pochissime ed in particolare si registra un incrocio dei pali colpito dall’olandese a metà frazione dopo una carambola in seguito ad una parata di piede di Cech. Si distinguono anche Mueller, con un destro al volo dopo cross di Contento, e Gomez, che però spreca malamente una buona occasione. Il Bayern va a riposo con 13 tiri e 8 corner, contro i due tiri e gli zero angoli degli ospiti londinesi. La ripresa si apre come si erano conclusi i primi 45 minuti di gioco. Bayern in possesso del pallone e subito un sussulto: Ribery insacca a porta vuota dopo percussione di Mueller ma il francese è in fuorigioco di pochi centimetri e l’arbitro annulla giustamente la rete. Ci provano ancora Robben e Lahm ma i due trovano l’opposizione di Cech fino a quando sale in cattedra Mueller. Il nazionale tedesco, a 8 minuti dal fischio finale, insacca di testa da posizione defilata facendo esplodere l’Allianz Arena. Heynckes decide allora di coprirsi sostituendo il marcatore con Van Buyten. Un grave errore: il Chelsea ne approfitta e con il solito Drogba ottiene la rete del pareggio a pochi secondi dal fischio finale dopo classica percussione del nazionale ivoriano. Si va così ai tempi supplementari e il Bayern ha una nuova occasione per chiudere il match: calcio di rigore dopo fallo di Drogba su Ribery che però Robben sbaglia facendosi respingere il tiro da Cech. Il secondo tempo supplementare regala pochi emozioni, complice la stanchezza, ad eccezione di un’occasione fallita da Olic che non si intende con Van Buyten: l’attaccante mette in mezzo una palla d’oro ma il difensore non capisce e spreca. Si va così ai rigori: il bavarese Schweinsteiger sbaglia il tiro decisivo calciandolo sul palo, mentre Drogba non fallisce e l’ala blu dell’Allianz Arena esplode.

 

Marcatori: st 37′ Muller (B), 43′ Drogba (C)

 

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Boateng, Tymoshchuk, Contento; Kroos, Schweinsteiger; Robben, Muller (42′ st Van Buyten), Ribery (6′ pts Olic); Heynckes.

 

Chelsea (4-1-4-1): Cech; Bosingwa, David Luiz, Cahill, Cole; Mikel; Kalou (41′ st Torres), Mata, Lampard, Bertrand (28′ st Malouda); Drogba. All.: Di Matteo.

 

Ammoniti: Schweinsteiger (B) per comportamento antiregolamentare, Cole (C), David Luiz (C), Drogba (C), Torres (C) per gioco scorretto

Neuer 7: ancora una volta il portiere del Bayern è protagonista del match. Dopo la splendida prestazione di Madrid, il tedesco respinge un rigore e ne trasforma un altro. Durante i tempi regolamentari e i supplementari normale amministrazione.

Lahm 7: ottima prova del capitano del Bayern: pericoloso in attacco e prezioso in difesa quando respinge un’occasione da gol di Drogba. Glaciale nella realizzazione del penalty

Tymoshchuk 7: splendida prestazione del centrale d’emergenza del Bayern che trasmette sicurezza alla squadra e gioca d’esperienza.

Boateng 5: una prestazione sufficiente per il bavarese rovinata però dalla rete di Drogba su cui lo stesso si fa trovare impreparato.

Contento 6,5: buona prova del calciatore del Bayern di nazionalità italiana. Duetta al meglio con Ribery e si rende pericoloso in un paio di occasioni in attacco.

Kroos 6: primo tempo incolore a ritmi lenti, buona seconda frazione di gioco con l’assist per la rete del vantaggio momentaneo di Mueller.

Schweinsteiger 5: una prestazione eccelsa quella del centrocampista macchiata però dal rigoraccio che ha decretato la sconfitta. Rincorsa incerta e palla scagliata sul palo, addio alla Coppa!

Robben 5: una prestazione da 7 ma fallisce clamorosamente il rigore concesso nel primo tempo supplementare. Ancora una volta l’olandese delude nei momenti decisivi…

Ribery 6: non una prestazione esaltante per il francese. Pericoloso in attacco ma non come sa fare; realizza un gol ma è in fuorigioco.

Gomez 4,5: il grande assente del match. Dopo una Champions League superlativa condita da 12 reti il nazionale tedesco sbaglia l’appuntamento più importante. Si salva solo nel finale quando trasforma il rigore ma il resto è pari a zero.

Van Buyten 6: entra a pochi minuti dalla conclusione del match e si fa trovare pronto sia in difesa quanto in attacco.

Olic 5,5: pochi minuti per lui, solo nel finale: il tempo di sfiorare il gol ma soprattutto di sbagliare il rigore.

Mueller 7,5: sicuramente il migliore del Bayern Monaco nonché il più pericoloso. Realizza la rete dell’uno a zero momentaneo bavarese e si fa trovare sempre pronto a sfruttare le occasioni.

Cech 8: respinge gli assalti bavaresi durante il match ma soprattutto para il rigore di Robben nel primo supplementare, mette paura ai rigoristi del Bayern e respinge il tiro dagli 11 metri di Olic.

Bosingwa 5: prestazione decisamente in colore per l’esperto portoghese. Mai un’azione offensiva degna di nota e soprattutto sempre costretto a rincorrere Ribery.

Cahill 7,5: ha il difficile compito di sostituire lo squalificato Terry e lo fa alla grande: Mario Gomez è annientato!

David Luiz 7,5: prestazione eccelsa al pari di Cahill. Non sbaglia mai e soprattutto trasforma il rigore finale in maniera glaciale.

Cole 5,5: un lavoraccio per Cole costretto a tamponare per 120 minuti le scorribande di Robben. E’ colpevole sul cross di Kroos che porta alla rete del Bayern.

Mikel 5,5: anche per lui un duro lavoro di contenimento in mezzo al campo. Cerca di rattoppare le scorribande di Kroos e Schweinsteiger, a volte ci riesce, altre no.

Lampard 6,5: manca Terry e il leader in campo è lui. Prestazione di esperienza, solidità e quantità ma soprattutto ottimo rigore nel finale.

Kalou 5: solo un tiro al 37esimo, unica volta in cui si rende pericoloso. Doveva fare di più e Di Matteo lo sostituisce con Torres.

Mata 6,5: si rende solo per due volte pericoloso, al lancio per Drogba che realizza il gol del pari, e il rigore trasformato nella “roulette”, per il resto può anche fare da spettatore

Bertrand 5: la scommessa di Di Matteo di puntare sull’inedito blues si rivela un errore. Doveva contenere Lahm e Robben ma non ce la fa: viene sostituito.

Malouda 6: sostituisce Bertrand e mette in campo tutta la sua esperienza per aiutare i suoi nell’obiettivo.

Torres 6,5: entra nella ripresa per sostituire Kalou e si rende pericoloso in un paio di occasioni; prezioso anche in difesa dove da’ spesso man forte.

Drogba 8: il migliore in campo in assoluto. Trova il pareggio all’88esimo quando la gara sembrava già chiusa e trasforma il rigore che vale la Coppa: cosa chiedergli di più?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori