COPPA DEL MONDO/ Tofoli: l’Italia maschile del volley pronta a ripetere l’impresa delle azzurre (esclusiva)

- int. Paolo Tofoli

Coppa del mondo maschile di pallavolo: dopo le ragazze, anche gli uomini di Berruto cercheranno di qualificarsi per Londra 2012. Paolo Tofoli presenta la manifestazione (esclusiva).

pallavolo2011_r400
I ragazzi esulteranno in Italia-Giappone? (Foto: ANSA)

Dopo la prova entusiasmante delle ragazze del volley femminile alla Coppa del Mondo in Giappone, che si sono qualificate per Londra 2012 e ora si giocheranno la vittoria, è il turno della nazionale maschile che dal 20 novembre al 4 dicembre 2011, sempre in Giappone, cercherà di ottenere un posto per le Olimpiadi. Saranno tre come nella competizione femminile le squadre che si qualificheranno. E certo la concorrenza non manca, con formazioni come Brasile, Russia e la stessa Cuba, in grado di fare molto bene. Ma certo l’Italia vista agli Europei 2011, l’Italia di Mauro Berruto potrebbe raggiungere traguardi importanti. Gli elementi determinanti per essere competitivi ai massimi livelli potrebbero essere concentrazione, un’ottima preparazione fisica per una manifestazione così lunga, e soprattutto mentalità vincente. Per parlare di tutto questo abbiamo sentito Paolo Tofoli, grande giocatore del passato, di quella nazionale passata alla storia del volley, attualmente allenatore della Scavolini Pesaro. Eccolo in questa intervista in esclusiva a ilsussidiario.net

Quali sono le possibilità di qualificarsi per Londra dell’Italia?

Direi tante, l’Italia ha già dimostrato agli Europei di essere un’ottima squadra. E’ una nazionale che ha tutte le possibilità per potersi garantire uno dei tre posti necessari per andare subito a Londra 2012.

Quali saranno le squadre più temibili per l’Italia?

Innanzitutto il Brasile, poi la Russia, la Serbia, Cuba, oltre a qualche sorpresa che potrebbe venire fuori come al solito.
Su cosa dovrà puntare Berruto per rendere possibile questo traguardo?

Sulla compattezza della squadra, oltre che su qualche singolo come Fei, Parodi, Savani, Mastrangelo che potrebbero essere dei punti di forza di questa Italia.
Ci sono dei punti di forza e dei punti deboli della Nazionale?

La battuta è un punto di forza, mentre la ricezione potrebbe essere in parte il punto debole di questa squadra.

Quali possono essere le difficoltà di una competizione così lunga?

Bisogna saper distribuire le energie, sapersi riposare e mantenere alta la concentrazione per tutta questa manifestazione così impegnativa.

C’è qualche speranza di poter vincere la Coppa del Mondo?

L’Italia ha tutte le possibilità di poter vincere questa manifestazione, di potersi giocare le sue chance per poter far sua la Coppa del Mondo.

Qual è la squadra favorita di questa manifestazione?

Il Brasile mi sembra la nazionale più indicata per potersi aggiudicare la Coppa del Mondo 2011.

La squadra che vincerà la Coppa del Mondo sarà anche la favorita delle Olimpiadi?

Penso che l’anno prossimo potrebbero cambiare tante cose. Si ricomincerà da capo e tante nazioni potrebbero essere accreditate per vincere le Olimpiadi.

C’è la possibilità che l’Italia torni ai grandi livelli della grande Nazionale degli anni ’90?
C’è sicuramente questa possibilità, perché la pallavolo come tutti gli sport è fatta di cicli. Potrebbe anche essere che in futuro torni il ciclo di un’altra Italia vincente come quella degli anni ’90.

Un commento sulla prestazione della nazionale femminile.

Straordinaria. Barbolini è riuscito a ricompattare questa Nazionale, dopo la delusione degli Europei. Una nazionale che ha ottenuto alla grande la qualificazione a Londra 2012, mostrando momenti di gioco entusiasmante.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori