GIRO D’ITALIA 2012/ Astana: ecco chi sono i corridori, il capitano e gli obiettivi

- La Redazione

L’Astana Pro team, squadra “nazionale” del Kazakistan, si presenta a questo Giro d’Italia con grandi ambizioni: Roman Kreuziger è uno dei grandi favoriti per il trionfo finale. Presentazione

kreuziger_r400
Roman Kreuziger, oggi vincitore di tappa

L’Astana Pro Team, squadra che ha alle spalle il sostegno del governo del Kazakistan, nasce dalle ceneri di due squadre spagnole travolte dagli scandali doping degli anni scorsi, la Once e la Liberty Seguros. La sponsorizzazione delle 5 maggiori società kazake fornisce un budget importante, mentre proprio dalla capitale dello Stato la squadra trae la denominazione attuale. Si tratta sicuramente di un team protagonista del panorama ciclistico internazionale. Con la propria rosa competitiva su qualsiasi percorso, ha tra gli obiettivi stagionali la conquista di una grande corsa a tappe, che per lo stato di forma dell’attuale capitano, potrebbe anche essere l’edizione 2012 del Giro d’Italia.

Il capitano
A guidare il team nella rincorsa alla maglia rosa sarà infatti Roman Kreuziger, ciclista ceco classe 1986, da molti considerato uno dei migliori nel panorama mondiale. Figlio d’arte, il padre vinse nel 1991 il Giro d’Austria su strada. Conosce molto bene l’Italia e la nostra lingua, vivendo quasi stabilmente a Bardolino, un Comune in provincia di Verona. Da juniores è stato campione del mondo in linea e nello stesso anno, il 2004, medaglia d’argento nella cronometro e nella categoria ciclocross. Proveniente dal team Liquigas, nonostante la giovanissima età può già vantare un nono posto al Tour de France nel 2010 ed il premio come miglior giovane al Giro l’anno scorso. Ora è chiamato al salto di qualità definitivo.

Altri componenti della squadra

Il maggiore contributo per la vittoria finale al capitano dovrebbe arrivare dai tre uomini più in forma in questo scorcio di stagione: Enrico Gasparotto, Simone Ponzi e Aleksandr Dyachenko. Il primo, passista veloce, conta di riscattare il ritiro della scorsa edizione all’undicesima tappa per infortunio. Fresco di vittoria all’Amstel Gold Race, vuole confermarsi componente fondamentale per la squadra anche in questa occasione. Simone Ponzi, passista e scalatore, potrebbe essere il gregario perfetto durante le tappe montuose del Giro per Kreuziger: nonostante sia professionista da quattro anni, ha dimostrato di essere perfettamente all’altezza del compito. Dyachenko ha fatto benissimo nell’ultima uscita ufficiale prima del Giro d’Italia, che ha portato l’Astana a partecipare in Turchia al tour nazionale. A questi tre corridori il team, diretto da Giuseppe Martinelli e Guido Bontempi, affida le proprie speranze per la vittoria di tappa, mentre insieme agli altri cinque atleti selezionati, cercheranno di portare il proprio capitano in maglia rosa fino a Milano. Lo specialista del cronometro è il lettone Kangert; Petrov è un ottimo scalatore ma a cui non dispiacciano le fughe in gruppo; Seeldraeyers, belga, è ancora in cerca della prima vittoria da professionista; Tiralongo, siciliano classe 1977, cercherà la seconda vittoria di tappa al Giro dopo quella dell’anno scorso sul traguardo di Macugnaga; infine Zeits, kazako classe 1986, al quale le crono sul territorio italiano portano fortuna, potendo vantare un secondo posto ai campionati nazionali di specialità del 2008.

La squadra per il Giro d’Italia 2012 – ASTANA PRO TEAM

31) Roman Kreuziger (Repubblica Ceca)

32) Enrico Gasparotto (Italia)

33) Paolo Tiralongo (Italia)

34) Simone Ponzi (Italia)

35) Alexandr Dyachenko (Kazakistan)

36) Andrey Zeits (Kazakistan)

37) Kevin Seeldrayers (Belgio)

38) Evgeny Petrov (Russia)

39) Tanel Kangert (Estonia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori