CALCIOMERCATO/ Roma, Giannini: Borriello blocca Giuseppe Rossi e su Zeman… (esclusiva)

- int. Giuseppe Giannini

Giuseppe Giannini, storica bandiera giallorossa degli anni ’80, fa il punto della situazione sul calciomercato della Roma in esclusiva per IlSussidiario.net. 

borriello_milanR400
Borriello (infophoto)

Manca poco alla chiusura ufficiale del calciomercato ed in casa Roma mancano ancora un paio di operazioni prima di poter porre la parola fine su questa sessione estiva. Sabatini lavora sul doppio fronte (acquisti e cessioni) con la calma di chi ha ormai già gettato le fondamenta e deve solo perfezionare la propria scultura. Servono solo gli ultimi ritocchi. Occorrerà acquistare un terzino e piazzare Marco Borriello, il vero e proprio interrogativo di queste ultime ore. Tante le squadre sull’attaccante partenopeo la cui permanenza nella capitale non appare comunque così scontata. La cessione di Bojan ha infatti ridotto allo stretto necessario il parco attaccanti giallorosso aprendo alla clamorosa ipotesi di una conferma. Il Wolfsburg continua a spingere, nonostante le rimostranze del diretto interessato, piuttosto freddo di fronte all’ipotesi tedesca (clicca qui per leggere la nostra esclusiva). Se alla fine il matrimonio si farà potrebbe dunque diventare necessario un nuovo colpo per l’attacco. Giuseppe Rossi e Marco Sau sono i nomi in cima alla lista del diesse Sabatini. Per parlare di tutto questo e del calciomercato giallorosso in generale abbiamo contattato in esclusiva per IlSussidiario.net, Giuseppe Giannini, il Principe, storica bandiera della formazione capitolina a cavallo tra gli anni ’80 e ’90.

Come giudica il mercato della Roma? Credo che i giallorossi abbiano seguito alla lettera la richieste di Zeman. Ho l’impressione che ci sia mossi per costruire una squadra costruita intorno al boemo ed al suo credo calcistico, come è giusto che sia.

Manca ancora qualcosa o il mercato si può dire concluso? Questo non posso dirlo, la sensazione è che ancora qualcosa si farà. Ho letto che stanno cercando un difensore laterale e penso l’ultimo acquisto arriverà in quella zona del campo.

Si è fatto il nome di Jung. Lo conosce? Ne ho sentito parlare e credo che sia il primo obiettivo della società. Sabatini proverà a prenderlo. Non lo conosco benissimo, ma è un giovane di cui si parla un gran bene.

Dopo la partenza di Bojan è lecito aspettarsi un nuovo colpo? Non credo che si interverrà in attacco. Bisogna ricordarsi che tra le fila dei giallorossi c’è ancora Borriello. Fino a quando non verrà piazzato l’attaccante napoletano dubito ci si possa aspettare qualche volto nuovo. I giallorossi cercheranno di far uscire qualche giocatore per poi eventualmente muoversi in entrata anche se in giro fatico a trovare un uomo che possa soddisfare le richieste di Zeman.

Si è parlato di Marco Sau, già alle dipendenze del tecnico boemo in Lega Pro con il Foggia. Può essere lui il nome giusto? Non saprei. Si tratta di un giocatore piccolo e bravo tecnicamente, per certi versi molto simile a Bojan Krkic. Se è andato via l’ex Barcellona, non vedo perché dovrebbe arrivare un altro attaccante con le stesse caratteristiche. Sarebbe un controsenso. Inoltre Sau, per quanto bravo, ha fatto bene in B, ma deve dimostrare ancora tutto nella massima serie.

Quindi escluderebbe automaticamente anche Giuseppe Rossi?

Ripeto: non credo che in questo momento la Roma stia cercando un attaccante. L’unico colpo sarà un laterale difensivo. Rossi inoltre è infortunato e deve ancora essere operato quindi dubito Sabatini possa cercarlo ed acquistarlo.

È corretto dire che l’arma in più potrebbe essere Zeman? Sicuramente il tecnico boemo ha portato entusiasmo, la passione che si era affievolita è ritornata fortissima. Gli va quindi già dato atto di questo, per il resto sarà il campo a parlare.

 

(Massimiliano de Cesare)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori