Calciomercato Roma/ News, Pjanic-PSG: giallorossi smentiscono via Twitter. Notizie al 24 gennaio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma, l’attaccante giallorosso Marco Borriello giocherà nel West Ham. Fronte Pjanic: la società ha allontanato la cessione del bosniaco al Paris Saint-Germain

pjanic_mano
Miralem Pjanic (Infophoto)

Secca smentita di calciomercato da parte della Roma, che sul proprio profilo Twitter ufficiale ha comunicato: “AS Roma precisa che non esiste alcuna trattativa per la cessione di Miralem Pjanic. Il calciatore non è in vendita“. Messaggio chiaro e tondo per il Paris Saint-Germain che tramite il priprio allenatore, Laurent Blanc, ha fatto sapere di essere molto interessato all’acquisto del centrocampista bosniaco. Pjanic dunque non dovrebbe muoversi nella sessione di calciomercato di gennaio: se ne potrà riparlare in estate quando ci sarà più tempo per trattare ed individuare il suo eventuale rimpiazzo. Al momento Pjanic resta alla Roma come un giocatore molto importante: l’idea della società è quella di cedere solo dinanzi ad un’offerta clamorosa, e in ogni caso si punterà a realizzare una grossa plusvalenza, se proprio bisognerà privarsi del nazionale bosniaco. Vedremo come risponderà la società parigina: vorrà provare comunque a presentare un’offerta per Pjanic?

Saluta Roma e l’Italia, Marco Borriello. L’attaccante giallorosso è praticamente un nuovo calciatore del West Ham, nota società di Londra che milita in Premier League. L’accordo è stato annunciato poco fa, dopo la firma del giocatore, sulla base di un prestito semestrale con ingaggio a carico degli Hammers. Dopo un lungo tira e molla il bomber partenopeo dice sì alla società londinese lasciando la Serie A, almeno fino alla prossima estate. Borriello era stato accostato a moltissime squadre in questi ultimi giorni, a cominciare dall’Inter, notoriamente in cerca di un attaccante, e persino alla Juventus, quando sembrava che si stesse concretizzando il trasferimento di Mirko Vucinic in nerazzurro. Fra le squadre accostate al giocatore anche la Fiorentina e soprattutto il Genoa, con il patron Enrico Preziosi che non ha mai smesso di accarezzare l’idea di riavere fra le proprie fila il centravanti napoletano. Domani Borriello sosterrà le rituali visite mediche e poi arriverà di conseguenza l’annuncio ufficiale.

«Miralem Pjanic potrebbe interessare al PSG per il mercato invernale e potrebbe essere un’alternativa a Cabaye. Sarei felice se arrivasse un centrocampista entro il 31 sarei contento, ma è praticamente impossibile prendere un giocatore importante e portarlo a Parigi durante questa finestra di mercato». Parole firmate Laurent Blanc, allenatore del Paris Saint Germain, che parlando poco fa in conferenza stampa ha esternato il proprio desiderio di assicurarsi fin da subito il nazionale bosniaco di stanza a Roma. Difficile, se non impossibile, come lo stesso tecnico francese ha spiegato, assicurarsi fin da subito il gioiello giallorosso, giocatore che Rudi Garcia e la dirigenza ritengono basilare per raggiungere l’obiettivo Champions League. A breve Pjanic dovrebbe rinnovare il contratto con annesso clausola rescissoria poi in estate, quando arriveranno gli assalti milionari, se ne riparlerà. Intanto giungono notizie negative per quanto riguarda Valmir Berisha. Il giovane attaccante dell’Halmstads sembra essersi allontanato sensibilmente dal club giallorosso dopo un’offerta dell’ultima ora da parte del Borussia Dortmund. La famiglia Berisha aveva già programmato un viaggio a Trigoria per i prossimi giorni ma a questo punto il tutto potrebbe essere definitivamente tramontato oppure rimandato alla prossima estate.

La Roma non molla la presa per Antonio Sanabria. Sono attese grandi novità in questi giorni circa il futuro dell’attaccante classe 1996 in forza al Barcellona. Il direttore sportivo Walter Sabatini sta trattando ormai da giorni la clausola rescissoria del talento paraguaiano e secondo molti l’operazione potrebbe definitivamente sbloccarsi. Un indizio lo fornisce direttamente la Gazzetta dello Sport che parla di accordo ormai concluso fra il Sassuolo e la Roma proprio per Sanabria. Qualora i capitolini riuscissero ad assicurarsi il 18enne attaccante, lo stesso verrebbe girato in Emilia, visto che a Trigoria non ci sono slot disponibili per gli extracomunitari. Potrebbe entrare nel vivo nei prossimi giorni anche la pratica Marquinho. L’esterno d’attacco di sinistra sembra vicino all’Hellas Verona ma il Genoa non avrebbe assolutamente mollato la presa ed anzi avrebbe rilanciato nelle ultime ore. Pare infatti che all’operazione starebbe “lavorando” il neo-rossoblu Nicolas Burdisso, sbarcato ieri in Liguria dalla Roma e pronto a convincere il suo ex compagno di squadra a seguirlo al Marassi.

Dovrà stare fermo ai box per un bel po’ il terzino sinistro della Roma, Federico Balzaretti. Il giallorosso verrà infatti operato a breve (già nella giornata odierna) per un’ernia inguinale negli Stati Uniti e per lui si prospetta un lungo stop. Già in infermeria dallo scorso novembre, l’ex Palermo potrebbe rimanere ai margini del campo giocato per altri due mesi, tornando solamente ad inizio primavera. Una situazione che obbliga la Roma ad intervenire sul mercato per individuare un nuovo terzino da inserire sulla fascia mancina. Negli scorsi giorni il tecnico Rudi Garcia aveva infatti spiegato di voler attendere Balzaretti prima di prendere una decisione definitiva ma ora lo scenario sembra ben delineato. Difficile capire chi possa sbarcare a Trigoria anche perché a tutt’oggi non vi sono delle vere e proprie trattative ma solo dei timidi sondaggi. Negli scorsi giorni si è parlato di Luca Antonelli, in partenza dal Genoa (piace anche alla Lazio) dopo essere stato vicinissimo al Napoli. Attenzione anche al solito Ghoulam, 23enne algerino del Saint Etienne, o a Buttner in disuso fra le fila dello United. Nel mirino anche i due italiani Davide Santon (Newcastle) e Mimmo Criscito (Zenit di San Pietroburgo), ma entrambi costano parecchio e il loro eventuale ritorno in Serie A sembra maggiormente fattibile in vista della prossima estate.

Nico Lopez è probabilmente il protagonista che non ti aspetti delle recenti cronache calcistiche. L’attaccante dell’Udinese, in comproprietà con la Roma, ha piegato prima l’Inter e poi il Milan, eliminando con i suoi gol le due milanesi dalla Coppa Italia. Con un Muriel a mezzo servizio, Francesco Guidolin ha deciso di rispolverare il talento di 20 anni, recente Pallone d’Argento dietro a Pogba al Mondiale Under 20. Felice naturalmente la società friulana per le ottime prestazioni in serie del giovane uruguagio, ma felice ancor di più il direttore sportivo della Roma, Walter Sabatini. Colui che ha scoperto Nico Lopez e che l’ha girato ai bianconeri nell’affare Benatia, pare stia letteralmente gongolando dopo le grandi prove del giovane attaccante, visto che il suo valore sta schizzando alle stelle. Dopo 10 presenze fra campionato e Coppa Italia, e tre gol siglati, il valore di Nico Lopez si aggira già sui 6 milioni di euro, ma tenderà a salire ancor di più nei prossimi mesi se dovesse confermarsi o addirittura migliorarsi. A giugno verrà ridiscussa la comproprietà e chissà che il giovane sudamericano non possa essere ceduto interamente all’Udinese in cambio di un bell’assegno, o magari a qualche società straniera che starebbe già drizzando le antenne…

Continua la caccia al difensore centrale in casa Roma. La pratica ha subito un’accelerazione nelle ultime ore, dopo la cessione ufficiale di Nicolas Burdisso al Genoa. Heitinga è stato incontrato ieri mentre per Paletta la proposta presentata (2/3 milioni di euro per la metà) non ha scaldato il Parma. Si valutano quindi piste alternative a cominciare dal nazionale croato Dejan Lovren, nome che ogni tanto ritorna dalle parti di Trigoria. Il classe 1989 in forza agli inglesi del Southampton piace da tempo al direttore sportivo Walter Sabatini ma l’operazione non è delle più semplici, alla luce del contratto in scadenza al 30 giugno del 2017 e del fatto che attualmente il calciatore di Zenica è fermo ai box per infortunio e ne avrà almeno fino all’inizio della primavera. Altra idea low cost è quella riguardante Rafael Toloi, ma le due vere novità si chiamano Delpierre e Kaboul. Il primo, di chiare origini francesi, gioca nei tedeschi dell’Hoffenheim ma attualmente è fuori rosa perché ha detto no al rinnovo del contratto a giugno. Non più giovanissimo essendo un classe 1981, ha militato fra le fila del Lille ma non quando allenava Garcia. Il secondo è invece il marocchino di nazionale francese classe 1986 che gioca a Londra, sponda Tottenham. Anche lui è in scadenza a fine giugno e visti gli ottimi rapporti con gli Spurs…

Lo avevamo scritto nella giornata di ieri, ora sembra fatta: il Verona ha presentato la sua proposta ufficiale e, pare, definitiva alla Roma per Marquinho. Si parla di un prestito con diritto di riscatto della metà, fissato a 1,8 milioni di euro; una soluzione gradita ai giallorossi che liberano spazio in una rosa che rischiava di diventare affollata, alleggeriscono gli ingaggi e si riservano a giugno la decisione sul calciatore brasiliano. Una soluzione gradita al Verona che, avendo appena ceduto Jorginho, cercava un centrocampista di qualità per sostituire l’italo-brasiliano e potrebbe dirottare Marquinho alla mezzala sinistra portando Hallfredsson al centro. Infine, una soluzione gradita al calciatore, che aveva già espresso parere favorevole alla destinazione. Domenica a pranzo si gioca Verona-Roma: è possibile che il tutto, almeno a parole e strette di mano, si definisca nei corridoi e nelle stanze del Bentegodi, per poi essere ufficializzato in Lega Calcio lunedi. 

Alla fine la Roma è riuscita a liberarsi dell’alto ingaggio di Marco Borriello. L’attaccante napoletano era ambito da tante squadre, a spuntarla è il West Ham di Sam Allardyce. Una formazione storica del calcio inglese, nella quale ha militato un grande campione come Bobby Moore (capitano della nazionale campione del mondo nel 1966), ma che ultimamente è decaduta e oggi sta lottando selvaggiamente per non retrocedere nel Championship, dove peraltro era già due anni fa. Come dicevamo, a fare la differenza è stato l’ingaggio: in Italia c’erano in particolare due società pronte a mettere sotto contratto Borriello, ovvero l’Inter e il Genoa. Dove l’attaccante, memore dei 19 gol nella stagione 2007-2008, sarebbe tornato di corsa; senonchè tutti i tentativi sono falliti, anche quello estivo di uno scambio con Alberto Gilardino. La Roma riesce così a smaltire il monte salari: già oggi, o al massimo domani, la punta sarà a Londra per effettuare le visite mediche di rito e quindi firmare il contratto che lo legherà agli Hammers. Così, parte un altro senatore del gruppo: nella giornata di ieri infatti i giallorossi hanno ufficializzato la cessione di Nicolas Burdisso al Genoa. 

A questo punto la Roma lavora per ultimare il calciomercato invernale e completare la sua rosa. In attacco è difficile che ci siano altre operazioni: la partenza di Borriello è infatti compensata dall’arrivo di Michel Bastos, lasciando quindi il numero del reparto offensivo invariato. Come prima punta di ruolo è rimasto solo Mattia Destro, ma all’occorrenza Francesco Totti può posizionarsi al centro e sicuramente uno come Ljajic, pur adattato e con fatica, può giostrare da “falso nueve”. Le operazion di Walter Sabatini si concentreranno invece sulla difesa: anche la pista Paul-Georges Ntep si raffredda. Per quanto riguarda il reparto difensivo, i nomi sono rimasti solo due perchè Toby Alderweireld non può lasciare l’Atletico Madrid a genaio, avendo già giocato in questa stagione con due maglie (l’altra, quella dell’Ajax). Si lavora sull’esperienza di John Heitinga per il quale al momento non ci sono novità; la soluzione sudamericana invece affascina Walter Sabatini che sogna un altro colpo alla Leandro Castan o alla Marquinhos, e come noto ha messo gli occhi sul 23enne Rafael Toloi. “Abbiamo parlato con due club importanti”, ha detto a Calciomercato.it Carmine Coviello che rappresenta il calciatore in Italia. “Nei prossimi giorni dovrebbero anche esserci novità sul passaporto comunitario”. Il centrale del Sao Paulo vuole fortemente l’Italia ed è possibile che la Roma alla fine la spunti; tuttavia bisogna stare attenti alla concorrenza del Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori