Calciomercato Roma/ News, Destro: tante offerte ma Sabatini non molla. Notizie all’8 e 9 giugno (aggiornamenti in diretta)

La Roma non è intenzionata a perdere Mattia Destro in occasione del calciomercato della prossima estate. Sono diverse le big interessate all’acquisto del bomber azzurro ma Sabatini non molla

08.06.2014 - La Redazione
destro_applauso
Probabili formazioni (Infophoto)

Mattia Destro è senza dubbio il giocatore della Roma più ambito durante il calciomercato estivo. Dallo scorso mese di maggio ad oggi stanno piovendo offerte in quel di Trigoria, a cominciare dal Wolfsburg, disposto a versare fino a 30 milioni di euro nelle casse giallorosse. Dopo i tedeschi ci ha provato il Barcellona, con Luis Enrique intenzionato ad inserire un centravanti puro al centro di un tridente con Messi e Neymar. E’ toccato quindi alle big inglesi, con Liverpool e Arsenal, e infine all’Inter, disposto a riacquistare il suo vecchio giocatore in cambio di Fredy Guarin più un compenso in denaro. Tutte proposte prontamente rimandate al mittente dal direttore sportivo della Roma, Walter Sabatini, che intende blindare nella capitale il ragazzo, facendone il presente ma soprattutto il futuro della compagine giallorossa. Naturalmente, se dovesse arrivare la classifica offerta monstre, superiore ai 30 milioni di euro, a quel punto se ne potrebbe riparlare…

– La Roma è tornata sulle tracce di un vecchio obiettivo di calciomercato: si tratta precisamente di Wahbi Khazri, esterno d’attacco del Bastia cercato con insistenza esattamente un anno fa. Per il 2014, invece, si tratta di un inedito e le ultime indiscrezioni raccontano appunto di un interesse rinato di Sabatini per il giovane classe 1991 che gioca in Ligue 1, e nella nazionale tunisina. Giocatore in grado di disporsi indistintamente a destra e a sinistra quanto nel ruolo di trequartista, Khazri ha un contratto in scadenza nel 2015 e di conseguenza starebbe pensando di lasciare la Francia. Costa attorno ai 5 milioni di euro e sulle sue tracce c’è anche l’Udinese, che avrebbe già presentato un’offerta. Si tratta dell’alternativa a Digne del PSG, giocatore tornato d’attualità in queste ore dalle parti di Trigoria, mentre resta vive anche le ipotesi Kurzawa (Monaco). Nel frattempo non si placa l’interesse del Manchester nei confronti di Kevin Strootman. Lo United di Van Gaal continua a seguire il nazionale olandese, attualmente fermo ai box per infortunio. Secondo il Sunday Express potrebbe a breve essere recapitata un’offerta shock da almeno 30/35 milioni di euro ai quali la Roma difficilmente si opporrebbe.

Sta per decollare il calciomercato estivo di casa Roma. Dopo l’arrivo di Keita e in attesa dell’ufficialità del giovane Ucan, il club giallorosso si sposta in Francia. Nelle ultime ore, grazie ad un blitz del ds Sabatini, la Roma ha aperto uno trattativa con i Lille per avere in cambio il difensore centrale della nazionale montenegrina, Marko Basa, mentre con il si tratta l’esterno sinistro Lucas Digne. Non sono due nomi a caso, bensì due giocatori fortemente voluti da Rudi Garcia, visto che il tecnico francese li ha allenati fino a 12 mesi fa. L’operazione dovrebbe prevedere un esborso economico non troppo elevato, visto che sono ipotizzabili 5 milioni di euro per il centrale e un prestito con diritto di riscatto (attorno ai 12 milioni), per Digne. Il calciatore del PSG è uscito allo scoperto nelle ultime ore confessando: «Ho scelto di giocare nel PSG per il progetto che mi hanno proposto. Qui c’è serietà e posso crescere in tranquillità», ma non è da escludere che si tratti delle classiche dichiarazioni di facciata per distogliere l’attenzione dalla sua situazione. L’eventuale arrivo di Basa potrebbe spingere la dirigenza a cedere Benatia, sempre tentato dal Manchester City e dalle altre big europee. Nel frattempo si lavora anche per migliorare l’attacco, ed oltre al solito trio Iturbe, Cerci e Cuadrado, attenzione alla novità Douglas Costa, attaccante brasiliano (ma con passaporto portoghese), che milita in Ucraina fra le fila dello Shakhtar. Ha un contratto fino al 2018 ma la situazione politica nell’ex-Unione Sovietica sta facendo titubare e non poco diversi calciatori, e fra questi vi sarebbe appunto la stella verdeoro dei Minatori. La Roma sarebbe quindi una meta gradita per Douglas Costa e l’amore è naturalmente ricambiato: ora si attende l’inizio della trattativa.

La Roma è interessata ad Ali Adnan, ventenne iracheno del Caykur Rizespor. Lo ha ribadito l’agente del giocatore, Mohamad Najim, ai microfoni di ASRomaRadio.it, spiegando però che su di lui ci sono anche molti altri club. “Preferisco parlare meglio con Sabatini – ha aggiunto Najim – so che la Roma è interessata ma i giallorossi non hanno ancora formulato un’offerta ufficiale. Vediamo come si evolverà la situazione. Aspettiamo sviluppi”. Anche qualche giorno fa, ai microfoni di Tuttomercatoweb, l’agente di Adnan aveva detto che se c’è la possibilità che il giocatore vada alla Roma “bisognerebbe chiederlo ai club. Quel che posso dire è che non sono solo i giallorossi ad essere interessati a lui, visto che le richieste sono arrivate anche da Spagna e Inghilterra. E’ potenzialmente il miglior giocatore asiatico e c’è la possibilità che il prossimo anno faccia il salto di qualità, dopo l’ottima stagione al Caykur Rizespor”.

Il Manchester City dà una mano alla Roma: secondo le ultime indiscrezioni il club inglese che ha appena vinto la seconda Premier League in due anni avrebbe cambiato il suo obiettivo di calciomercato per quanto riguarda la difesa. Se Mehdi Benatia era stato l’osservato speciale dei giorni scorsi, adesso sembra che Manuel Pellegrini abbia chiesto alla società di provare a mettere le mani su Pepe, fresco campione d’Europa con la maglia del Real Madrid. Per arrivare al portoghese dall’Etihad Stadium sarebbero pronti a versare 35 milioni di euro; le alternative si chiamano Mats Hummels, che dopo cinque anni potrebbe lasciare il Borussia Dortmund (anche se sarà difficile) e il nome nuovo John Stones, classe ’94 che gioca nell’Everton ed è considerato un grande talento (naturalmente la cifra in questo caso sarebbe minore). A questo punto Benatia potrebbe davvero restare a Trigoria.

, Uçan, è fatta! (8 GIUGNO 2014) – Il calciomercato della Roma viaggia già a pieni giri, e siamo soli ai primi giorni di giugno. Niente a che vedere con l’incertezza che regnava anche solo anno fa. Ci sono ancora alcuni tasselli da inserire e situazioni tattiche da sbrogliare. Iniziamo da quella più semplice che riguarda Uçan, il 19enne centrocampista turco. Tra conferme e smentite delle ultime ore, pare che tra lunedì e martedi il giovane talento potrebbe recarsi a Trigoria per incontrare Walter Sabatini e sottoscrivere un contratto di 5 anni con la Roma. Con la squadra del Fenerbache, titolare del cartellino del calciatore Under 20, è stato trovato un accordo sulla base di 10 milioni. Ancora in via di definizione invece le modalità di pagamento. Uçan andrà così a completare il reparto dei centrocampisti.

In difesa, per quel che riguarda i terzini, la situazione di calciomercato è ancora tutta da decifrare. Si è rifatto vivo un certo José Angel, ancora di prioprietà della Roma, che ha appena concluso il campionato tra le file della Real Sociedad. E’ stato per lui finalmente un campionato positivo, tanto che il ragazzo non vorrebbe andarsene dalla Spagna. ma il Real sino ad oggi non si è espresso e la Roma, per bocca di Rudi Garcia, è intenzionata a verificare direttamente i progressi di Josè Angel durante il ritiro estivo, a maggior ragione visto che la casella del terzino sinistro è una di quelle ancora scoperte. Difficile, ma magari la soluzione a sinistra è già in casa. Infine, sempre in tema di difesa, ma sulla fascia opposta, si è parlato ieri sera  in chiave Roma di Romulo, centrocampista del Verona. Giocatore molto duttile, capace di coprire anche il centrocampo, potrebbe essere un jolly utile allo scacchiere tattico di Garcia e alternarsi con il non più giovane Maicon. Costo del carellino 5 milioni ma Sabatini intende farlo rientrare nell’affare Iturbe. Un’iperazione di calciomercato importante, anche economicamente e che molto probabilmente richiederà il sacrificio di Adem Ljaic.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori