Basket Lega A/ Video, Pistoia-Armani Olimpia Milano (84-82): sintesi e highlights (playoff, gara-4 quarti)

- La Redazione

Video Pistoia-EA7 Milano (risultato finale 84-82): la sintesi e gli highlights di gara-4 dei quarti di finale playoff di basket Lega A. Martedi al Forum la quinta e decisiva partita

LucaBanchi
Luca Banchi, allenatore dell'Olimpia Milano (Infophoto)

Si va a gara-5. La Giorgio Tesi Group Pistoia sorprende l’EA7 Emporio Armani Milano, vince anche il quarto episodio dei quarti di finale playoff di basket Lega A e forza così la bella, che si giocherà martedi al Forum di Assago. Dove l’Olimpia resta comunque super favorita per chiudere e regalarsi la semifinale contro il Banco di Sardegna Sassari; ma dove certamente entrerà in campo con qualche fantasma in più rispetto a quelli che avrebbe potuto avere all’inizio di questa serie. Continua invece il miracolo di Pistoia, una neopromossa che si è arrampicata fino all’ottavo posto con un girone di ritorno straordinario, si è trovata in post season per differenza canestri e adesso arriva a gara-5 contro lo squadrone costruito per vincere senza se e senza ma. Dovesse perdere domani sera, resterebbe la grande impresa di aver costretto l’Armani a giocarsi cinque gare per avanzare. La partita di ieri, terminata , racchiude pregi e difetti dell’Armani: una squadra capace di grandi parziali e di chiudere la difesa ermeticamente, ma anche una squadra che ha momenti nei quali spegne la luce e subisce rimonte pazzesche. Era stato così in Eurolega (al di là del valore del Maccabi Tel Aviv, poi campione d’Europa) ed è stato così al PalaCarrara, dove ha giocato un secondo quarto nel quale ha concesso appena 7 punti agli avversari ed è volata all’intervallo lungo sul +16. Sembrava finita, e invece no: nel terzo quarto Milano subiva 36 punti segnandone 17 e la tripla di Brad Wanamaker sulla sirena regalava il primo vantaggio a Pistoia dopo una vita. L’Olimpia tornava davanti con due liberi di Alessandro Gentile e un canestro di Lanford, andava in fuga con la tripa del numero 23 e ancora una volta sembrava aver messo a segno la fuga decisiva. La Giorgio Tesi Group però rientrava ancora: Wanamaker (28 punti) faceva 5/5 dall’arco e per lui erano le prime triple a segno in tutta la serie. Accorciava sul -1, ma Milano era ancora lucida e volava a +8 (tripla di Curtis Jerrels, che in generale tirava male) e poi ancora a +7, sempre con bomba del numero 55. Non bastava. Un libero di Meini, un altro canestro da 3 di Wanamaker che subiva anche fallo (il quinto di un Niccolò Melli da 0 punti e -7 di valutazione) e realizzava il libero, poi la parità firmata ancora dal playmaker. Pistoia rimetteva il naso avanti con il primo canestro di Ed Daniel dal primo quarto (chiuderà con 7 punti), poi era Kyle Gibson a trovare la soluzione dalla lunga distanza. Un 1/2 ai liberi di Wanamaker non chiudeva la contesa, ma Jerrels dal’altra parte sbagliava la tripla e Samuels doveva mandare in lunetta JaJuan Johnson (15 e 10 rimbalzi). Ancora 1/2, Langford teneva in vita l’Armani riportandola a -1, Johnson pensava bene di sbagliare un altro libero ma Milano riusciva soltanto a lanciare in aria una preghiera di Samardo Samuels che finiva ben oltre il tabellone. Vittoria Pistoia, si torna al Forum per gara-5.

Incredibile epilogo a Pistoia: Giorgio Tesi Group 84 EA7 Emporio Armani Milano 82. Con una grande rimonta nel terzo quarto, chiuso con il parziale di a recuperare 16 punti di svantaggio all’intervallo lungo, i toscani vincono gara-4 dei quarti di finale playoff di basket Lega A e si guadagnano la bella che si giocherà al Forum. L’Olimpia non è riuscita a chiudere la sfida dopo che nei primi 20 minuti aveva concesso appena 26 punti agli avversari, tenuti a 7 nel secondo quarto; nonostante Pistoia abbia chiuso la partita con la clamorosa cifra negativa di 2 assist e 83 punti del quintetto di partenza (1 punto per Meini, unico dei panchinari a bersaglio) la vittoria arriva, grazie ai 28 punti di Brad Wanamaker che tira con 8/11 dal campo e uno straordinario 5/5 da 3 (non aveva mai infilato una tripla in questa serie), ai 22 di Kyle Gibson e ai 15 con 10 rimbalzi di JaJuan Johnson. Per Milano 28 punti di un ritrovato Keith Langford (10/17 dal campo), 15 con 7 rimbalzi di Samardo Samuels e 14 di Alessandro Gentile; manca però il supporting cast, Curtis Jerrels si ferma a 6 con 2/8 da oltre l’arco e David Moss è poco coinvolto in attacco (5 punti con 1/2 da 3). Da segnalare la doppia espulsione per Gentile e Washington. Martedi al Forum gara-5 per decidere chi sarà a sfidare il Banco di Sardegna Sassari in semifinale.

Tornano in campo Giorgio Tesi Group Pistoia e Armani Olimpia Milano, che questa sera alle ore 20.30 al Pala Carrara di Pistoia si affronteranno in gara-4 dei quarti di finale dei playoff del campionato di basket Lega A 2013-2014. Nelle prime tre partite è sempre stato rispettato il fattore campo, dunque la serie è sul punteggio di 2-1 per Milano: la ha vinto le prime due partite, disputate al Forum di Assago (gara-1 per 73-59, gara-2 con il punteggio di 87-67), ma venerdì l’Olimpia è caduta a Pistoia contro una straordinaria Giorgio Tesi Group, che si è imposta per 82-71 davanti al pubblico amico, e adesso sogna di concedere il bis che porterebbe la sfida alla ‘bella’, che sarebbe giocata a Milano martedì sera. Non sarà facile, perché tecnicamente Milano resta superiore alla squadra toscana, come dimostrano il primo posto in regular season (Pistoia invece ha chiuso all’ottavo posto) e la striscia di 21 vittorie consecutive in campionato – 19 in regular season e poi le prime due partite di questi quarti – che era iniziata dopo la sconfitta con Cantù prima di Natale ed è finita appunto venerdì al cospetto di una scatenata neopromossa come la Giorgio Tesi Group, che si sta regalando una stagione straordinaria: l’unico obiettivo doveva essere la salvezza, ed invece ecco i playoff, giocati tra l’altro ad ottimi livelli contro la corazzata del basket italiano. Sugli scudi soprattutto Kyle Gibson e JaJuan Johnson, autori di 39 punti in due in gara-3, che hanno reso inutili i 21 punti di Daniel Hackett, miglior marcatore della partita e alla sua miglior prestazione in termini di punti segnati da quando indossa la maglia dell’Emporio Armani. Potrebbe essere l’ultima partita per Giacomo Galanda, veterano della Giorgio Tesi Group che al termine della stagione si ritirerà dal basket giocato, all’età di 39 anni e venti stagioni dopo il debutto nella Scaligera Verona (17 ottobre 1993), ma naturalmente l’ex azzurro spera di rimandare l’addio al basket giocato. La partita di basket Pistoia-Milano sarà trasmessa in diretta tv dal canale Rai Sport 1 (numero 57 del telecomando, disponibile però pure al numero 227 del pacchetto satellitare Sky): collegamento dal PalaCarrara dalle ore 20.20, telecronaca dalle 20.30 a cura di Edi Dembinski, con il commento tecnico di coach Stefano Michelini. Il sito Internet ufficiale della RAI, www.rai.tv, offrirà il servizio di streaming video gratuito per seguire il match in diretta anche per chi questa sera non potesse mettersi davanti a un televisore ma disporrà di una connessione Internet. Aggiornamenti sull’andamento della sfida saranno disponibili naturalmente anche sui social network ufficiali delle due squadre: le pagine Facebook A.S. PISTOIA BASKET 2000 e Olimpia Milano e i profili Twitter @PistoiaBasket e @OlimpiaEA7Mi.

– dalle ore 20.30



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori