Diretta/ Olimpia Milano-Anadolu Efes (risultato finale 88-84): McLean 26, Simon 17; Batuk 17 (basket Eurolega 2015, oggi 26 novembre)

- La Redazione

Diretta Olimpia Milano-Anadolu Efes: risultato finale 88-84. L’EA7 senza Alessandro Gentile batte la squadra turca nella settima giornata di Eurolega e continua a sperare nella Top 16

Lafayettissimo_OlimpiaMilano
(dall'account ufficiale facebook.com/TheEuroleague)

Tutto è pronto per la palla a due di Olimpia Milano-Anadolu Efes, la partita che è già l’ultima spiaggia per il cammino della EA7 in Eurolega. Dopo cinque sconfitte consecutive, che hanno sorpreso anche l’allenatore della squadra turca Dusan Ivkovic, adesso chiaramente gli uomini di coach Jasmin Repesa non possono più permettersi altri errori se vogliono conservare ancora qualche possibilità di raggiungere la Top 16. Obbligatorio vincere anche se manca Alessandro Gentile, il faro dell’Emporio Armani. Insomma: serve l’impresa. Milano ce la farà? La parola al Forum di Assago… 

Olimpia Milano-Anadolu Efes, atto quarto: la partita di Eurolega va in scena per la quarta volta nelle ultime due stagioni. Nella sfida di andata di questo girone, giocata il 22 ottobre, Milano era caduta per 89-73 alla Abdi Ipekci Arena; dopo un primo tempo a contatto (chiuso sul -1), l’Olimpia era crollata negli ultimi 20 minuti. Per l’Efes era stata decisiva l’ottima prova di Jon Diebler, autore di 17 punti (con 7/9 dal campo), 5 rimbalzi e due assist oltre a un recupero e 22 di valutazione; bene anche l’ex Cantù Alex Tyus (11 e 4 rimbalzi) mentre la stella croata Dario Saric aveva infilato 12 punti in 14 minuti, con un assenziale 5/7 dal campo e l’aggiunta di 5 rimbalzi, 2 assist e un recupero. Nell’Olimpia non era bastata la solita grande prova di Alessandro Gentile, 22 punti con 7/12 dal campo, 8/10 ai liberi, 4 rimbalzi e 4 assist; il capitano era stato affiancato dal solo Milan Macvan, che aveva chiuso con 18 punti e 9 rimbalzi.

Olimpia Milano-Anadolu Efes non vedrà in campo uno dei protagonisti più attesi: il capitano dell’EA7 Alessandro Gentile dovrà rimanere ai box per circa 10 giorni a causa di un risentimento muscolare. Gentile, che in questa edizione di Eurolega sta viaggiando a 20 punti e 4,2 assist di media, sarà costretto a saltare anche il prossimo impegno di campionato, il classico derby contro Cantù; l’Olimpia perde tantissimo senza di lui, ma chissà che in una partita da dentro o fuori i compagni non riescano ad elevare il loro livello di gioco come mai è successo nelle precedenti partite, prendendosi una vittoria che terrebbe Milano ancora in corsa per la qualificazione alle Top 16 dell’Eurolega 2015-2016. 

Si gioca alle ore 20:30 di questa sera: al Mediolanum Forum di Assago va in scena la partita di basket Eurolega 2015-2016, settima giornata del girone B. E’ una sfida non nuova: già lo scorso anno le due squadre si erano incrociate, allora si trattava di Top 16 e l’Efes aveva vinto sia all’andata che al ritorno, qualificandosi per i quarti ed eliminando di fatto l’EA7.

Oggi siamo al primo turno, ma la situazione è più o meno simile: la squadra turca occupa il terzo posto in classifica con tre vittorie e tre sconfitte, mentre l’Olimpia si trova in fondo al gruppo con una sola vittoria. Milano era partita bene, battendo il Laboral Kutxa e resistendo alla rimonta spagnola; poi però qualcosa si è rotta, o semplicemente sono emersi i limiti di una squadra che non sembra costruita benissimo per fare cammino profondo in Europa. Fatto sta che sono arrivate cinque sconfitte consecutive che compromettono la qualificazione alla Top 16, perchè anche vincendo stasera bisognerebbe sperare in una sconfitta del Cedevita Zagabria e comunque in risultati favorevoli, tenendo conto del fatto che con tutta probabilità sia l’Efes che il Cedevita vinceranno un’altra partita (se non due) e dunque bisognerà arrivare a cinque vittorie, vale a dire vincerle tutte da qui alla fine.

Impresa semi-impossibile anche se la speranza è l’ultima a morire; potrebbe aiutare ribaltare lo scarto dell’andata, ma l’Anadolu aveva vinto con 16 punti di vantaggio e dunque anche qui non sembra che le cose siano troppo in favore dell’Olimpia. L’Efes è meno brillante rispetto a quello della passata stagione; la scorsa settimana ha però battuto nettamente il Limoges rimettendosi in corsa. 

Squadra costruita per fare la voce grossa sotto canestro con la presenza di un tuttofare come Dario Saric, ormai pronto per grandissimi palcoscenici, l’ex Cantù Alex Tyus e l’ex Varese Bryant Dunston; giocatori che aprono il campo alle scorribande di Derrick Brown e Thomas Heurtel, gli esterni più pericolosi della formazione allenata da Dusan Ivkovic. Milano invece ha un Alessandro Gentile da 20 punti e 4,2 assist a partita, ma che è croce e delizia; ovvero, il gioco dell’Olimpia impedisce spesso una fluida circolazione del pallone, non genera tiri buoni (l’Olimpia tira il 44% da 2 punti e il 31,6% da 3) e rende quasi superfluo un giocatore come Andrea Cinciarini, che gioca quasi 16 minuti prendendosi meno di 4 tiri a partita e segnando 4,8 punti (con 2,5 assist, ed è questo il dato più preoccupante).

Staremo a vedere come andrà a finire questa sera: la sconfitta condannerebbe l’Olimpia all’eliminazione, con la vittoria si potrebbe ancora sperare ma forse questa Milano è comunque destinata a salutare l’Eurolega 2015-2016 al primo turno.

La diretta tv di Olimpia Milano-Anadolu Efes sarà trasmessa da Fox Sports, il canale al numero 204 della pay tv satellitare che ancora una volta ha acquistato i diritti per trasmettere le partite di Eurolega. Tutti gli abbonati avranno la possibilità di assistere alla partita anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su PC, tablet e smartphone; ricordiamo inoltre che sul sito ufficiale del torneo, www.euroleague.net, troverete tutti gli aggiornamenti e le informazioni utili sulla partita del Forum, compreso il play-by-play e il tabellino con le statistiche. Anche l’Olimpia Milano mette a disposizione aggiornamenti sulle pagine ufficiali dei social network, in particolare Facebook e Twitter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori