Diretta/ Bologna-Avellino (81-66): info streaming video e tv, risultato finale. Vince la Virtus! (basket Lega A 9^ giornata, oggi 28 novembre 2015)

- La Redazione

Diretta Bologna-Avellino, info streaming video e tv: risultato live della partita della Unipol Arena, valida per l’anticipo della nona giornata del campionato di basket Lega A 2015-2016

Bolognaesulta2015
(dall'account ufficiale facebook.com/virtusbologna)

La Virtus Bologna di coach Sacripanti si impone con il punteggio di 81-66 sulla Sidigas Avellino e centra una vittoria tanto netta quanto importante per la classifica. Due punti preziosissimi quelli conquistati dalla Obiettivo Lavor che ha potuto trarre beneficio dalle prove superlative di Pittman (20 punti), Odom (14 punti), Williams (13 punti) e Mazzola (10 punti). Dall’altra parte non è bastato il talento di un Nunnally chiamato a predicare nel deserto: i suoi 23 punti, sommati ai 16 di Veikalas, sono serviti esclusivamente a rendere meno pesante un passivo che avrebbe potuto premiare anche di più la squadra di casa, se non fosse stato per i 10 minuti di appannamento vissuti nel terzo periodo. Grande soddisfazione in ogni casa per i tanti tifosi giunti all’Unipol Arena, felici di aver ritrovato una Virtus all’altezza della sua storia.

Il terzo quarto dell’anticipo della nona giornata della Lega A di Basket tra Bologna e Avellino segna la parziale rimonta da parte dei campani, che dopo aver visto dominare i padroni di casa nei primi due quarti riescono finalmente ad affiancare ad uno strepitoso Nunnally, autore al momento di ben 21 punti, anche il peso offensivo di Veikalas, autore al momento di 11 punti. Per i ragazzi di coach Sacripanti da segnalare un leggero appannamento di Odom e Williams dopo la partenza a razzo dei primi 20′, con un progressivo incremento di intensità e di efficacia ad opera di Pittman, bravo a mettere a referto 9 punti. Come si concluderà l’ulitmo quarto? Gli irpini riusciranno a portare a termine il loro tentativo di rimonta?

L’anticipo della nona giornata della Lega A di Basket tra Bologna e Avellino in corso di svolgimento all’Unipol Arena appare a senso unico al termine dei primi due quarti, con la formazione di casa avanti con il punteggio di 45-31 e quella ospite trainata dal solo James Nunnally. Dopo aver chiuso il primo periodo avanti 19-11, la Virtus ha accresciuto il proprio margine di vantaggio chiudendo il secondo quarto con il parziale di 26-20, un risultato che conferma per il momento lo strapotere della squadra emiliana rispetto a quella campana. Spiccano su tutte le altre le prestazioni di Odom per l’Obiettivo Lavoro Bologna (11 punti per lo statunitense), e come detto quella di Nunnally, autore al momento di 16 punti con un 7/7 dalla lunetta che conferma la precisione da vero cecchino da parte del giocatore americano nel tiro da fermo.

All’Unipol Arena si è da poco concluso il primo quarto della sfida valida per la 9^ giornata della Lega A di Basket tra Bologna e Avellino con i padroni di casa avanti per 19 a 11. Sugli scudi per la formazione emiliana soprattutto Williams, autore di 6 punti con 3 su 3 nei tentativi da 2 punti, e Gaddy, autore al momento di 4 punti. Tutto il collettivo della Virtus si è fatto preferire comunque rispetto alla compagine campana, tenuta a galla dal solo Nunnally, miglior realizzatore assieme a Williams con 6 punti, frutto di un tiro da due punti e di una percentuale del 100% nei 4 tiri dalla lunetta effettuati. Riuscirà a reagire la Sidigas nei secondi dieci minuti di gara?

Ancora qualche istante poi, alle ore 20.30, prenderà il via il match dell’Unipol Arena fra i padroni di casa della Virtus Bologna e gli ospiti dell’Avellino. Inizio di stagione difficoltoso per gli emiliani, che si trovano attualmente in ultima posizione nella classifica della Lega A, con appena 4 punti ottenuti nelle scorse otto gare, lo stesso score di Pesaro e Torino. Ha fatto leggermente meglio l’Avellino, visto che i campani di punti ne hanno sei, con due vittorie e una sconfitta. Un match quindi aperto ad ogni risultato, anche se i felsinei sono leggermente favoriti per il fatto di giocarsela fra le mura di casa.

A meno di due ore dalla palla a due di Bologna-Avellino, diamo uno sguardo al bollettino medico delle due squadre. La Virtus deve rinunciare a Ray, che d’altronde starà fuori per ben due mesi perché sarà costretto a sottoporsi a un intervento chirurgico al menisco, mentre Green di Avellino continua ad essere bloccato da un problema all’occhio, ma se non altro per gli irpini c’è la buona notizia del ritorno di Pini.

diretta dalla terna arbitrale Mattioli-Biggi-Morelli, è una delle due partite del sabato sera, per la nona giornata del campionato di basket Lega A 2015-2016 e va in scena alle ore 20:30. Si tratta di un match tra una formazione a 4 punti in classifica, i padroni di casa, ed una a 6, gli ospiti, con la possibilità quindi per l’Obiettivo Lavoro di raggiungere gli avversari in classifica in caso di vittoria.

Nel turno precedente di campionato la Virtus Bologna è stata sconfitta a Varese, nella riedizione di una delle sfide più classiche del basket italiano, mentre Avellino ha vinto in volata contro Brindisi per soli 2 punti al supplementare. Finora il campionato delle due formazioni non è stato esaltante, e sia Valli che Sacripanti non sono pienamente contenti delle prestazioni dei loro giocatori. Lo scontro tra Bologna ed Avellino è importante anche perché entrambe le formazioni hanno iniziato questa stagione con l’obiettivo di salvarsi, provando anche a conquistare magari gli ultimi posti disponibili per partecipare alla Coppa Italia, che vedrà protagoniste le prime 8 squadre alla fine del girone d’andata.

Il roster bolognese assemblato da coach Giorgio Valli è un mix di stranieri e di italiani, tra i quali troviamo giovani di buona prospettiva come Michele Vitali e Simone Fontecchio, che finora hanno contribuito rispettivamente con 6,5 punti in 23 minuti di gioco e con 8,3 punti in quasi 32 minuti di gioco, rispondendo bene alle attese che c’erano sul loro rendimento.

Fontecchio è anche uno dei protagonisti dello starting five della Virtus, dove occupa lo spot di ala piccola; quintetto titolare che comprende anche Abdul Gaddy come playmaker, Pendarvis Williams (che sostituisce Allan Ray, ancora infortunato) nel ruolo di guardia. Sotto canestro l’imponente Dexter Pittman, che fa coppia con il lungo italiano Valerio Mazzola, uno dei migliori “gregari” del campionato italiano in questo ruolo.

Nei giorni scorsi si era parlato anche di un possibile rientro in panchina di Ray, ma dopo alcuni allenamenti, Valli ha deciso che il suo americano non è ancora pronto per il clima partita e non vuole quindi rischiare di perderlo nuovamente per infortunio. Dallo scorso turno la rosa di Valli è stata rafforzata con l’arrivo di Courtney Fells che ha fatto il suo esordio nelle sfortunata trasferta di Varese, dove, nonostante lo scarso affiatamento con i suoi nuovi compagni non fosse ottimale, ha lasciato intravedere le sue potenzialità con 18 punti messi a segno in 28 minuti di impiego, con un ottimo 4/6 da oltre l’arco. Un arrivo che consente a Valli di schierare anche quintetti atipici, leggeri e veloci, con lo stesso Fells o Fontecchio spostati nel ruolo di ala grande. Fells tra l’altro ha un grande feeling con il pivot bolognese Dexter Pittman del quale è stato compagno di squadra in D-League.

La rosa a disposizione del coach della Virtus comprende nel reparto lunghi anche Gino Cuccarolo, e tra gli esterni Odom, Oxilia e Fabiani. La formazione ospite nell’ultima giornata ha gioito alla fine di 45 minuti incandescenti, centrando una vittoria contro l’Enel Brindisi che ha fatto respirare coach Sacripanti. Ancora una volta tra i migliori per gli irpini Nunnally, che ha segnato 24 punti, e Buva, che ne ha messi 16, ma è stato importante anche il lituano Veikalas, partito per la prima volta in quintetto e autore di 19 punti, ben oltre la sua media stagionale di 7,3 in 20 minuti di gioco. Buva come di consueto ha iniziato dalla panchina, mentre nel quintetto base di coach Sacripanti sono stati inseriti, oltre a James Nunnally e Veikalas, anche Alex Acker, Leunen e l’ex reggiano Riccardo Cervi.

Ivan Buva, entrato come sesto uomo, ha comunque giocato per 33 minuti, aggiungendo anche 9 rimbalzi e 3 assist, in una squadra che si è distinta in questa statistica mettendone a referto in totale 22. Assenti Taurean Green e Pini, coach Stefano Sacripanti ha avuto minuti importanti anche da Severini e Blums in uscita dalla panchina, ed Avellino non ha risentito della rotazione ridotta a causa della assenza, che poteva penalizzare soprattutto a causa dell’overtime. Tornando nel suo Palasport, la Virtus Bologna spera di riprendere anche il filo delle vittorie, come due settimane prima quando aveva sconfitto i campioni d’Italia di Sassari. Avellino, squadra che fa dell’intensità il suo marchio di fabbrica ha finora ottenuto solo vittorie casalinghe e punta dunque al primo successo in trasferta, dopo esserci andata molto vicina due settimana fa quando al Pianella di Cantù fu sconfitta solo di 2 punti per 84 – 82.

La diretta tv della partita sarà visibile dalle ore 20.30 sintonizzandosi su Otto Channel, canale locale che trasmette per questa stagione le gare esterne della Scandone Avellino. Tutti gli appassionati avranno a disposizione anche la diretta streaming video, salvo variazioni al palinsesto, accedendo al sito www.ottopagine.it/ottochannel. Inoltre sul sito ufficiale wwww.legabasket.it troverete tutte le informazioni utili su Bologna-Avellino, come il play-by-play del match, e gli aggiornamenti sulla giornata di campionato. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori