Diretta/ Cantù-Olimpia Milano (risultato finale 71-78): Johnson 28 punti, Hodge 16; Lafayette 18, McLean 15 (basket Lega A, 29 novembre 2015)

- La Redazione

Diretta Acqua Vitasnella Cantù-EA7 Olimpia Milano: info streaming video Rai.tv, risultato live della partita di basket Lega A in programma domenica 29 novembre 2015, valida per la 9^giornata

abass_brooks
(INFOPHOTO)

Prende il via Cantù-Olimpia Milano, posticipo domenicale della nona giornata del campionato di basket Serie A 2015-2016. Una grande occasione per l’EA7: la sconfitta di Pistoia dà la possibilità alla squadra di Jasmin Repesa di tornare da sola in testa alla classifica. Cantù invece, partita male, ha bisogno di due punti per il morale e, guardandola in maniera più concreta, per allontanarsi dalle zone calde della classifica. Staremo a vedere come andrà a finire in un Pianella caldissimo, e quale sarà la squadra che questa sera uscirà con la vittoria dalla classiciccima del basket italiano. 

Cantù-Milano è una grande classica del basket italiano. Derby lombardo e sfida tra due delle formazioni più blasonate e vincenti nella storia: i precedenti sono addirittura 155, con un bilancio che parla a favore dell’Olimpia (66-89) ma che diventa 45-28 a favore dei brianzoli se ci riferiamo soltanto alle gare giocate in casa di Cantù. La quale ha un 79-54 come massimo scarto casalingo: stagione 2011-2012, lo sponsor era Bennet ma l’avventura si interruppe al primo turno dei playoff (2-3 da Pesaro) mentre Milano andò in finale (persa 1-4 contro Siena). L’Olimpia invece ha vinto di 12 nel 2010-2011: 74-62 è il massimo scarto esterno a favore di Milano, ma quella serie di semifinale playoff la vinse Cantù per 3-1, fu finale con Siena che vinse ancora 4-1 contro i brianzoli. Il punteggio complessivo più alto tra queste due squadre nelle partite a Cantù risale alla stagione 1987-1988: 89-103 a favore della Tracer contro la Arexons. 

Sarà diretta dagli arbitri Tolga Sahin, Dino Seghetti e Luca Weidmann. Il derby di campionato numero 155 tra le due squadre (66 vittorie per Cantù, 89 per Milano ma 45-28 in Brianza) si giocherà domenica 29 novembre 2015 alla Mapooro Arena di Cucciago: palla a due alle ore 20:45. Dopo il match tradizionale contro la Reyer Venezia, per l’Olimpia Milano ne arriva uno ancora più storico: quello contro la Pallacanestro Cantù per la nona giornata del campionato di basket Lega A.

Una partita che in molte stagioni è valsa per la conquista del tricolore, e che in un’occasione è stata anche la finale dell’allora Coppa dei Campioni, nella stagione 1982-1983 quando la Squibb Cantù prevalse 69-68 contro il Billy Milano. Nel Palmares delle due formazioni spiccano tutti i titoli internazionali possibili ed anche quest’anno il derby si colora si sfumature intense.

L’Acqua Vitasnella allenata da coach Corbani è in risalita e con le ultime due vittorie consecutive si è portata a 6 punti in classifica, lasciando l’ultimo posto: la squadra brianzola affronterà Milano con uno spirito battagliero e due nuovi acquisti pronti a migliorare le rotazioni. Il primo è il playmaker Walter Hodge che si è già visto in campo domenica scorsa, contribuendo concretamente (20 punti) al successo esterno sul parquet di Caserta. 

Il secondo è stato ufficializzato in settimana e ha già militato nel campionato italiano: l’ala forte JaJuan Johnson (26 anni), titolare a Pistoia due stagioni fa. Anche l’Olimpia ha ripreso a vincere nell’ultimo turno ed in modo netto contro la Reyer, riportandosi in testa alla classifica insieme a Pistoia, dopo lo stop di Torino. Già in estate Cantù aveva rivoluzionato il proprio roster confermando oltre ai giovanissimi solo il capitan Awudu Abass, che in questo campionato sta mostrando miglioramenti a vista d’occhio. 

Dal mercato sono arrivati l’italo-polacco Wojciecowski e Tessitori, due lunghi che danno minuti di respiro ai titolari, ed un gruppo di stranieri completamente nuovo formato da LaQuinton Ross, ala statunitense lo scorso anno a Pesaro, il pivot Jared Berggren, proveniente dai belgi dell’Ostenda, il play Langston Hall che nella scorsa stagione militava a Pistoia, le guardie Kenny Hasbrouck, rimasto in Italia dopo l’esperienza dello scorso anno a Ferrara (A2) e Brady Heslip, tiratore canadese lo scorso anno in D-League negli Stati Uniti. A Caserta coach Corbani ha proposto in quintetto il neo arrivato Hodge, Heslip, Ross, Abass e Berggren, vedremo come l’innesto di JaJuan Johnson modificherà le gerarchie e i minutaggi dei teorici titolari.

L’Olimpia Milano, che finora non ha certamente risposto alle attese della proprietà e dei tifosi, ha iniziato la sua fase di revisione del roster operando il taglio del pivot Gani Lawal, che torna a giocare negli USA, e facendo arrivare l’ex sassarese Rkim Sanders che però non sarà impiegabile prima del mese di gennaio a causa di un infortunio. Coach Jasmin Repesa ha fatto capire ai suoi uomini che non ci saranno sconti per nessuno e soprattutto che vuole un maggiore impegno in fase difensiva, cosa che è avvenuta nella scorsa partita con la Reyer Venezia, tenuta a 65 punti realizzati, mentre in attacco sia Oliver Lafayette che Robbie Hummel hanno prodotto la loro migliore prestazione stagionale.

Da alcune gare, sia in campionato che in Eurolega, Repesa ha cambiato struttura alla squadra spostando Jamel McLean nel ruolo di ala grande ed inserendo come pivot il croato Stanko Barac, che prima usciva dalla panchina. Andrea Cinciarini è tornato ad occupare la posizione di play, con Charles Jenkins al suo fianco come guardia ed il capitano, Alessandro Gentile, nel suo ruolo naturale di ala piccola. Dalla panchina milanese si alzano Lafayette come cambio del play, Cerella in guardia, Simon in ala piccola e Hummel come cambio dei lunghi, ruolo nel quale ha trovato alcuni minuti anche l’italiano Daniele Magro. Salvo imprevisti Gentile non potrà partecipare al derby di Cantù per infortunio: in Eurolega la sua assenza è stata metallizzata bene dalla squadra, che giovedì ha conquistato la seconda vittoria nel girone B battendo i quotati turchi dell’Efes Istanbul.

La partita di basket Cantù-Olimpia Milano sarà trasmessa in diretta tv dal canale Rai Sport 2, il numero 58 del telecomando e 228 dello SkyBox: prepartita dalle ore 20:30 con il programma ‘Dai e Vai’, telecronaca dalle 20:40 e a seguire il postpartita fino alle 23:00. Il derby lombardo si potrà seguire anche in diretta streaming video gratuito sul sito internet www.rai.tv. Il sito ufficiale www.legabasket.it metterà a disposizione una schermata azione per azione della sfida con punteggio e statistiche aggiornate in tempo reale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori