Olimpia Milano-Bologna (risultato finale 90-67)/ A. Gentile 16, Gaddy 16: serie 1-0 (lunedì 18 maggio 2015, basket quarti playoff gara-1)

- La Redazione

Basket, EA7 Olimpia Milano-Granarolo Bologna: info streaming video e diretta tv, risultato livescore della partita in programma lunedì 18 maggio 2015, valida per gara-1 dei quarti playoff

banchi_forum
Foto Infophoto

È finita al Forum di Assago, risultato finale Olimpia Milano-Granarolo Bologna 90-67. Tutto facile per l’EA7 che va in crisi soltanto a inizio terzo quarto, quando la Virtus ha una reazione di orgoglio e tenta un recupero che avrebbe dell’incredibile; poi la differenza di potenziale diventa evidente e per Milano è 1-0 nella serie. Ci sono 16 punti per Alessandro Gentile, conditi da 4 rimbalzi e 4 assist; Samardo Samuels strappa 10 rimbalzi con l’Olimpica che ne cattura 45 contro i 24 di Bologna, une delle statistiche che maggiormente fanno la differenza in gara-1 dei quarti playoff. Nella Virtus si salvano Gaddy, 16 punti e in campo per tutto il secondo tempo con 4 falli, un ottimo Fontecchio che ne mette 15 tirando con il 50% dal campo, e Okaro White che pur con 7 punti subisce 5 falli ed è perfetto dalla linea della carità. Gara-2 si gioca ancora al Forum di Assago. 

Siamo al 30’ minuto al Forum e il risultato è Olimpia Milano-Virtus Bologna 67-53. La Granarolo si riporta sotto fino al -9 ma qui Milano è implacabile: piazza un parziale di 12-5 per riportarsi fino al +16 e chiudere di fatto i conti. Arrivano a 15 i punti di Daniel Hackett, che ci aggiunge 5 rimbalzi e 6 assist; 10 i rimbalzi di Samardo Samuels che pure ha realizzato un solo punto in questo terzo periodo. Per Bologna in doppia cifra Hazell (11), Fontecchio (10) e Gaddy (10) ma le percentuali sono pessime (10/29 da 2) e così la Virtus si stacca.

Intervallo lungo al Forum e il risultato è Olimpia Milano-Granarolo Bologna 48-28. L’EA7 va in fuga con un parziale da 281-0: problemi di falli per Bologna, Gaddy ne ha fgià 4 ed è sostanzialmente fuori dalla partita mentre sono due a testa per Okaro White e Allan Ray che non riescono a incidere. L’Olimpia tira 15/25 da 2 punti e 4/8 da 3: difficile competere con queste percentuali. Migliori realizzatori Bruno Cerella e Alessandro Gentile con 7 punti, ci sono 4 assist per un MarShon Brooks utile alla causa, già 7 rimbalzi per Samardo Samuels che può attentare alla tripla doppia (4 punti). Partita già chiusa al 20’?

Al termine del primo quarto, Olimpia Milano-Granarolo Bologna 18. Avvio forte di Milano che però non riesce a scrollarsi di dosso una combattiva Virtus; ci sono 7 punti di Alessandro Gentile e 6 di un Daniel Hackett partito fortissimo con i primi due canestri della squadra, 5 rimbalzi per Samardo Samuels. Per Bologna 8 di Gaddy e 5 di Jeremy Hazell, silente per il momento Allan Ray che sta tirando male (0/4 e un solo punto dalla linea dei tiri liberi). 

Tutto pronto al Forum di Assago per gara-1 dei quarti di finale playoff. L’Olimpia ha vinto 26 delle 30 partite giocate in stagione regolare; per Bologna il record è 15-15 ma la posizione nella griglia è l’ottava anche in virtù dei 2 punti di penalizzazione (non sarebbe in ogni caso cambiata per gli scontri diretti a sfavore nei confronti di Cantù, arrivata settima). Tutti si aspettano che l’EA7 centri il secondo scudetto consecutivo, ma attenzione alle possibili sorprese che sono sempre dietro l’angolo e in questo caso la Granarolo Bologna, che è riuscita a tornare ai playoff, può dire la sua. In ogni caso parola al campo, la partita Olimpia Milano-Granarolo Bologna, gara-1 dei quarti di finale playoff, sta per cominciare. 

Nella partita di campionato giocato al Forum di Assago, lo scorso 26 aprile, l’Olimpia aveva vinto 117-92. Parziali 30-22, 25-22, 39-16, 23-32; l’EA7 aveva fatto la differenza nel terzo periodo resistendo quindi alla rimonta della Virtus, trascinata da Jeremy Hazell (25 punti con 5/7 da 2 punti e 5/10 da 3) e Okaro White (24 con 4/8 e 3/4 da oltre l’arco). Per Milano i trascinatori erano stati Joe Ragland (26 con 7/9 da 2 punti e il 100% da 3, 4/4) e Samardo Samuels, che aveva catturato soltanto 4 rimbalzi ma aveva chiuso con 25 punti. Ottima anche la prova di Alessandro Gentile: per il capitano soltanto 1/3 dal campo, ma 11 rimbalzi e 8 assist per un 18 di valutazione e un clamoroso +30 di plus/minus, battuto soltanto dal +33 di un Niccolò Melli da 17 punti  (3/5 da 2, 3/5 da 3). 

Lunedì 18 maggio 2015 cominciano i playoff del campionato di basket Lega A. La prima partita in programma è quella tra Olimpia Milano e Granarolo-Bologna, che sarà diretta dagli arbitri Alessandro Martolini, Michele Rossi e Mark Bartoli; teatro di gara-1 darà il Mediolanum Forum di Assago, palla a due in programma alle ore 20:00. Serie al meglio delle cinque partite quindi accederà alle semifinali la prima squadra che vincerà tre partite.

La vincente di questa serie affronterà al turno successivo una fra Trento e Sassari. In stagione regolare i due scontri diretti sono stati vinti da Milano: all’andata l’Olimpia si è imposta alla Unipol Arena di Bologna per 58-81, con 24 punti di MarShon Brooks; un girone dopo i campioni d’Italia in carica hanno bissato il successo concludendo sul 117-92: sugli scudi Joe Ragland e Samardo Samuels autori rispettivamente di 26 e 25 punti. In totale i precedenti tra Olimpia Milano e Virtus Bologna sono 163: nel bilancio 92 vittorie della Scarpette Rosse e 71 per le V nere (61-20 sul parquet milanese). Come ricorda il sito della Lega Basket la più larga vittoria casalinga di Milano su Bologna risale alla stagione 1966-67, quando la Simmenthal si abbattè sulla Candy per 100-62; il massimo successo della Virtus in casa dell’Olimpia è invece il 92-113 ottenuto nei playoff scudetto dell’annata ’78-’79. 

Tornando alla stagione in corso: Milano si presenta ai quarti come la grande favorita per la vittoria finale, in virtù del titolo conquistato l’anno scorso e del dominio in stagione regolare conclusa al primo posto con un bilancio eloquente (26 vittorie e solo 4 sconfitte, percorso netto in casa con 15 successi in altrettante partite). Nelle 30 giornate di campionato la squadra allenata da Luca Banchi è risultata la migliore per punti segnati (86,1 di media), percentuale al tiro da due (59,1%) e da tre punti (37,7%), oltreché la seconda alla voce assist (17,7 per gara) e la quarta ai tiri liberi (77,3%). Anche Bologna ha tirato con buona costanza a cronometro fermo e dalla lunga distanza, come dimostra il quinto posto nella graduatoria percentuale ai liberi (76,6% di squadra) e il terzo in quella da tre (35,6%). Numeri alimentati in prima persona dalla guardia Allan Ray, elemento chiave per il destino della Granarolo che ha chiuso la regular season al secondo posto tra i realizzatori (17,2 punti di media) e al primo sia nella percentuale ai liberi (107/115 totale per il 93%) che in quella delle triple (63/137, 46%). Milano risponde con il suo pivot, il giamaicano Samuels, miglior giocatore del campionato nella percentuale al tiro da due (149/223 per il 66,8%) e difficilmente contenibile nelle giornate sì. Per i playoff l’Olimpia potrà contare anche sul playmaker Jonathan Tabu, ingaggiato per coprire le spalle a Daniel Hackett e Joe Ragland: come nelle ultime due giornate di campionato a fargli spazio sarà il lungo Shawn James.

Gara-2 tra Milano e Bologna è in programma sempre al Forum di Assago mercoledì 20 maggio, alle ore 20:30; per gara-3 invece ci si sposterà alla Unipol Arena venerdì 22 maggio, alle ore 20:45. Eventuale gara-4 ancora a Bologna il 24 maggio ed eventuale bella a Milano il 26. Gara-1 sarà trasmessa in diretta tv dal canale Rai Sport 1, il numero 57 del telecomando e 227 di Sky: collegamento dalle ore 19:50 e telecronaca dalle 20:00. Il match potrà essere seguito anche in diretta streaming video gratuito sul sito internet www.rai.tv. Il sito della Lega Basket, www.legabasket.it, offrirà la schermata play-by-play della partita con punteggio e statistiche aggiornate in tempo reale. Aggiornamenti sul risultato di gara-1 tra Milano e Bologna saranno disponibili sui social network ufficiali delle due squadre: le pagine Facebook Olimpia Milano e Virtus Pallacanestro Bologna e gli account Twitter @OlimpiaEA7Mi e @Virtusbo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori