Diretta/ Venezia-Brescia (risultato live finale 78-70): Bramos segna 21 punti, Landry a quota 20 (basket Lega A , oggi 18 dicembre 2016)

- La Redazione

Diretta Venezia-Brescia: info streaming video e tv, risultato live della partita che si gioca al Taliercio ed è valida per la dodicesima giornata del campionato di basket Lega A

ejim_venezia
Foto LaPresse

Walter De Raffaele si prepara a Venezia-Brescia; il coach della Reyer era estremamente contento dopo il successo contro l’Olimpia Milano e la sua analisi è iniziata con un ringraziamento che ha voluto rivolgere al “suo” pubblico, ed alla “sua” società per il sostegno. De Raffaele parla di una partita “quasi perfetta” per almeno 37 minuti, e soprattutto giocata come era stata preparata. Anche il coach della Reyer ha visto il momento di difficoltà contro la zona ordinata da Jasmin Repesa nel momento del massimo vantaggio orogranata e su questo vuole lavorare per il futuro, evitando di puntare tutto sul tiro da oltre l’arco con le percentuali che naturalmente possono oscillare e non garantiscono un piano partita che dia troppa sicurezza. De Raffaele ha parlato di vittoria “meritata” ed ha speso buone parole soprattutto per il suo pivot, Jamelle Hagins, che contro i lunghi milanesi ha disputato una gara di ottimo livello. Naturalmente nella chiusura ha ribadito il concetto di rimanere “umili”, e di pensare anche alla Champions League, altro impegno molto difficile come si è visto appunto nella durissima trasferta a Izmir di mercoledì, con i 40 punti subiti dal Pinar Karsiyaka. 

La storia delle partite tra Venezia e Brescia è ampia: ci sono infatti 18 precedenti con il bilancio che parla in favore della Reyer. Siamo 11-7 e il dato che riguarda le partite giocate in Laguna dice 6-3 sempre a vantaggio di Venezia, che ha ottenuto la sua vittoria casalinga più larga nella stagione 1975-1976, quando le due squadre militavano nel campionato di Serie A2 e l’allora Canon vinse 89-66 contro la Pinti Inox Brescia. Sempre con riferimento alle partite giocate a Venezia, Brescia ha centrato il colpo da massimo vantaggio nel 1990-1991, quando si chiamava Telemarket: eravamo ancora in A2, contro la Reyer finì 111-98. Sempre nella stessa stagione Brescia ha ottenuto la vittoria con il più ampio scarto in Lombardia, 92-85; più ampio il divario con il quale la Scaini Venezia, nella stagione seguente, era riuscita a vincere a Brescia (101-85). Per quanto riguarda i punti complessivi, spicca il 118-115 ottenuto a Venezia dalla Giomo contro la Silverstone: stagione 1984-1985, la coppa era organizzata a gironi e nessuna delle due squadre ottenne la qualificazione agli ottavi.  

, che sarà diretta dalla terna arbitrale Sahin-Di Francesco-Caiazza, si gioca domenica 18 dicembre alle ore 18:15 ed è valida per la dodicesima giornata del campionato di basket Lega A 2016-2017. La la Reyer affronta questa sfida dopo aver fatto il colpo in campionato domenica scorsa, sempre sulle tavole del Taliercio, contro l’Armani Milano, ma anche dopo il – 40 subito in Champions League a Smirne contro il Pinar Karsikaya, certamente il peggior scarto della storia internazionale di Venezia. Per quanto riguarda la formazione bresciana, nell’ultimo turno c’è stata la vittoria contro la Vanoli Cremona.

Il successo della Reyer contro l’Olimpia di Repesa è stato il decimo consecutivo tra Italia ed Europa, ed è arrivato al termine di una gara che gli orogranata hanno disputato seguendo le linee dettate dal loro coach. Ed il punteggio finale, con soli 4 punti di scarto in effetti non rappresenta la giusta fotografia dell’incontro, che è stato dominato per larga parte dalla Reyer, contro una Milano che non ha trovato, se non in rare occasioni e con la difesa a zona, la possibilità di avvicinarsi.

Per la Reyer il massimo vantaggio è stato di + 21 in occasione di una delle triple messe a segno da McGee, Hagins, pivot orogranata, è stato l’indiscusso MVP della partita, vero padrone dell’area pitturata con punti e rimbalzi, anche se il top scorer è stato proprio McGee con i suoi 20 punti a referto. Molto buono anche l’impatto di Filloy nel finale, che ha dato una scossa nel momento decisivo. L’avvio di Venezia è stato devastante, con il vantaggio che sale a 18 – 3 dopo poco più di tre minuti, facendo spellare le mani ai supporters di casa in un Taliercio “sold out”.

Milano naturalmente non ci sta e la reazione porta al 21 – 11, poi il primo quarto si chiude sul 34 – 22. La Reyer parte bene anche nel secondo periodo, nel quale l’Olimpia sembra più concentrata tanto da ridurre lo svantaggio e soprattutto blindare maggiormente la difesa con il punteggio all’intervallo che è di 49 – 41. Al rientro sul parquet una sola squadra in campo, la Reyer, che sale a + 17 con le triple di McGee e di Haynes ed i canestri da sotto di Hagins, a cui da una buona mano Peric.

Dopo 25 minuti massimo vantaggio a + 21, poi il terzo quarto si chiude a + 11 con Milano capace di produrre un buon parziale. Nell’ultimo quarto alcune distrazioni veneziane consentono il rientro di Milano, anche a – 3, poi due azioni di Filloy riportano a + 6 la Reyer che chiude con Haynes dalla lunetta e festeggia. Haynes, Peric, McGee e Hagins in doppia cifra per De Raffaele. 

La Germani Brescia vince una gara che dal punteggio finale non sembra essere stata combattuta, ma per i primi tre quarti lo è stata davvero, ed è stata brava la formazione di coach Diana a proseguire nei suoi tentativi di allungo anche quando la Vanoli Cremona li respingeva uno dopo l’altro. In questa gara eccezionale doppia doppia di Luca Vitali, play della Germani, che ha sommato ai 12 punti, 18 assist, record assoluto nel campionato italiano. Punteggio in equilibrio al termine del primo quarto, 21 – 20 per i padroni di casa, che poi allungano leggermente nel secondo periodo, sul 46 – 41.

L’inizio della terza frazione vede la Vanoli pareggiare e provare anche una piccola fuga, che Brescia rintuzza subito grazie ad un Landry fino a quel momento sornione. Al 30esimo il vantaggio dei padroni di casa di coach Diana è di 7 punti, 60 – 53, poi l’ultima frazione è stellare per l’attacco bresciano che realizza ben 35 punti mettendo subito in chiaro le cose in avvio con un parziale stordente, 13 – 2 nel quale si esaltano Michele Vitali e Burns. Alla fine sono ben 6 gli uomini in doppia cifra per Diana, i due fratelli Vitali, il capitano Moss, Landry, Bushati e Burns. 

Nel quintetto di coach De Raffaele. Haynes ricopre il ruolo di playmaker, affiancato in guardia da McGee, con Bramos come ala piccola e la coppia Peric – Hagins sottocanestro. Per Brescia scendono invece sul parquet alla palla a due Luca Vitali, insieme a Moore, il capitano Moss, Landry e Berggren. 

La diretta tv di Venezia-Brescia sarà trasmessa da Teletutto: per tutta la stagione, escludendo dirette affidate a Rai o Sky, sarà la televisione ufficiale per le partite esterne della Germani Basket. La diretta streaming video sarà disponibile salvo variazioni di palinsesto sul sito www.teletutto.it, mentre sul sito ufficiale di Lega Basket troverete le informazioni utili sulla partita, come il tabellino play-by-play e le statistiche di squadre e giocatori.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori