Diretta/ Venezia-Le Mans (risultato finale 74-62): emozioni fino all’ultimo. Info streaming video e tv(basket Champions League, oggi 6 dicembre 2016)

- La Redazione

Diretta Venezia-Le Mans, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca al Taliercio ed è valida per l’ottava giornata del girone B di basket Champions League

ReyerVenezia2016
LaPresse

La gara Umana Reyer Venezia-Le Mans Sarthe è terminata col risultato 74-62 e mille emozioni fino all’ultimo minuto. Si giocava per la Champions League di basket nel girone b e sicuramente sono state tante le situazioni inaspettate. Sono partiti forte gli ospiti che sono andati in vantaggio nei primi due quarti con i parziali di 17-21 e 12-15. Nel terzo poi il Venezia ha dato una sterzata alla partita andandola a vincere. Infatti hanno raccolto un 28-11 che li metteva nettamente in vantaggio rispetto ai loro avversari. Il quarto quarto poi è terminato invece 17-15. Staremo a vedere come reagiranno le due compagini dopo uan gara che è stata davvero molto emozionante.

Si avvicina Venezia-Le Mans, una partita che all’andata (era il 19 ottobre) era stata negativa per la Reyer. L’esordio europeo per i lagunari era stato negativo: una sconfitta netta a Le Mans, un 68-49 nonostante l’avvio fosse stato positivo (14-13 nel primo quarto in favore della Reyer). La squadra di Walter De Raffaele aveva faticato tantissimo, non riuscendo mai a segnare più di 15 punti per quarto e chiudendo addirittura con 7 nel periodo conclusivo. Venezia aveva tirato con un pessimo 29,4% dal campo, un 20/68 generato in particolar modo dal 4/26 da oltre l’arco (ma anche dal 16/42 da 2 punti), catturando comunque 41 rimbalzi (gli stessi di Le Mans) e segnando 11 canestri assistiti. Le palle perse erano state pari (13) ma a condannare De Raffaele e i suoi erano state proprio le percentuali. Il solo Hrvoje Peric era rimasto in linea di galleggiamento: 4/9 e 11 punti (con 6 rimbalzi), il rovescio della medaglia era stato rappresentato da MarQuez Haynes che aveva chiuso con 3/15 dal campo e -15 di plus/minus, il dato peggiore a eccezione di quello di Tyrus McGee (-18, 6 punti con 2/9). Per Le Mans aveva invece brillato Ryan Pearson: per lui 20 punti e 5 rimbalzi, 8/12 dal campo impreziosito dal 2/3 da 2 punti, 22 di valutazione e +12 di plus/minus (il migliore in questo senso era stato Giordan Watson con +19, 9 punti e 9 assist per lui).

Le statistiche di Le Mans che oggi ospita la Reyer Venezia ci parlano di una squadra che tira piuttosto bene dal campo; siamo al 46,4% complessivo con un comunque buon 51,4% da 2 punti (mentre c’è il 35,2% da 3). I rimbalzi a partita sono 37,6 il che non è affatto male, mentre la squadra francese realizza 15,6 canestri con assistenza. Una squadra che spende una media di 17,4 falli a gara (e dunque, almeno in proiezione, va in bonus in ogni singolo quarto) e perde 12,6 palloni a fronte di 6,1 recuperi, con un differenziale (-6,5) che sicuramente può essere migliorato ma non è nemmeno pessimo. Il dato medio sulla valutazione (o efficienza) è di 87,3; siamo invece a 61,4 come plus/minus. Andiamo a dare uno sguardo alle cifre dei singoli: Ryan Pearson è il miglior marcatore di Le Mans con 13,8 punti, seguito a 12,6 da Olivier Hanlan (visto anche in Eurolega con lo Zalgiris Kaunas, in NBA i San Antonio Spurs detengono i diritti sui di lui). A rimbalzo domina il francese Wilfried Yeguete, che ne cattura 9 a partita (2,1 offensivi); il migliore come assist è Giordan Watson, che ne ha 5,6 assist accompagnati a 9 punti per partita con il 52,5% da 2 punti e solo 9 conclusioni a serata. Yeguete si distingue anche nei recuperi: ne ha 2 di media, ma l’ala grande di 25 anni è anche primo – con distacco – per palle perse (2,7).

Venezia-Le Mans è in programma al Taliercio con palla a due martedì 6 dicembre alle ore 20:30; ottava giornata (prima di ritorno) nel girone B di basket Champions League 2016-2017 e scontro tra la seconda e la prima del girone. I francesi alla vigilia hanno 2 punti in più della formazione di Walter De Raffaele grazie ad un percorso con una sola sconfitta, di misura, 77 – 75 sul parquet del Kataja Basket, mentre la gara di andata contro la Reyer vide l’affermazione della squadra di Kunter con il punteggio di 68 – 49, un – 19 che sarà sicuramente difficile da ribaltare, ma il successo casalingo porterebbe intanto gli orogranata veneziani ad appaiare i francesi e soprattutto a restare in vantaggio sulle altre formazioni del gruppo.

Nell’ultimo turno di andata entrambe le formazioni hanno ottenuto una vittoria con la Reyer che ha fatto il colpo sul parquet dell’Oradea, 69 – 73 il punteggio finale, in una gara alla quale si era presentata senza Peric e Tonut, due dei suoi uomini di riferimento, ma anche reduci da infortuni e quindi gestiti dal coach veneziano. Per il Le Mans invece, vittoria netta in trasferta, a Saratov, con ben 95 punti segnati, a conferma della forza dell’attacco francese.

Il turnover di De Raffaele in Champions League ha dato i suoi frutto anche nella successiva gara di serie A, con la Reyer Venezia che è riuscita a sbancare il PalaDel Mauro di Avellino, raggiungendo gli stessi irpini in classifica, a quota 14 punti. Nel campionato francese il Le Mans si trova in sesta posizione con un ruolino di marcia che parla di 6 successi e 5 sconfitte, con l’ultimo turno chiuso con una vittoria per 72 – 46 sul campo di Orleans. 

Nello scorso turno la vittoria sul parquet dei romeni dell’Oradea, è stata fondamentale per la Reyer per il proseguimento della stagione europea. Il successo è arrivato nonostante in avvio i veneziani siano stati subito costretti ad inseguire con la formazione di casa scappata ad 8 lunghezze di vantaggio, sul 17 – 9. Dopo aver pareggiato, a quota 19, grazie ad Hagins, in netto recupero, ed a Filloy, la Reyer ha ribaltato il punteggio arrivando sul +8, per poi chiuder a + 1 all’intervallo.

La ripartenza dopo il riposo è buona per gli orogranata, poi la gara diventa una battaglia “punto a punto”, nella quel emerge anche Haynesm protagonista insieme ad Ejim del nuovo allungo quando mancano 4 minuti. L’ulrtimo sussulto della formazione romena ad 1 minuto dal termine, con Venezia che poi riesce a controllare, chiudendo con Haynes a quota 17, McGee a 12, ed Hagins a 13, in gran parte prima dell’intervallo. 

Formazione veneziana che in questo turno importante dovrebbe essere al completo, con De Raffaele che porta Peric in quintetto, assieme ad Hagins come lunghi, mentre l’altro rientrante, Tonut, siede all0’inizio in panchina, lasciando il ruolo di guardia a McGee, con il quintetto base completato dall’ala piccola Bramos, e dal playmaker Haynes. La risposta di coach Erman Kunter per il Le Mans, prevede un quintetto base con Watson come guardia, affiancato da Hanlan, playmaker della squadra, da Gelabale ex Real Madrid, come ala piccola e dai giovani Yeguete e Cornelie sottocanestro.

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Venezia-Le Mans; la partita di Champions League infatti non sarà trasmessa nel nostro Paese e dunque non sarà a disposizione nemmeno una diretta streaming video. Tutti gli apassionati potranno comunque avvalersi del sito ufficiale www.basketballcl.com, dove troveranno le statistiche dei giocatori e il tabellino play-by-play.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori