Diretta/ Real Madrid-Zalgiris Kaunas (risultato finale 96-91): ottava vittoria per i blancos (basket Eurolega, oggi 8 dicembre 2016)

- La Redazione

Diretta Real Madrid-Zalgiris Kaunas: risultato finale 96-91. Privi di Sergio Llull i blancos riescono comunque a domare la formazione lituana e salgono a 8-3 nel girone unico di Eurolega

Llull
Foto LaPresse

In Real Madrid-Zalgiris Kaunas ci sono alcune curiosità che vale la pena approfondire. Intanto, dopo essere rimasto seduto per 40 minuti contro il Fenerbahçe, questa potrebbe essere la serata dell’esordio di Alex Suarez, ventitreenne che lo scorso anno ha giocato a Bilbao ed è cresciuto nella Joventut Badalona, già bronzo Under 20 con la Spagna (nel 2012) e giocatore che può dare maggiore profondità al roster del Real Madrid. Mancherà Trey Thompkins per la quinta partita consecutiva (infortunio all’anca) mentre dovrebbe tornare a disposizione di Pablo Laso Dontaye Draper, che non c’era a Istanbul la scorsa settimana. In più Sergio Llull, 8 assist contro il Fenerbahçe, è diventato il sesto miglior assistman nella storia dell’Eurolega, in coabitazione con Juan Carlos Navarro; sono 768 i passaggi decisivi per il playmaker spagnolo, che adesso ha nel mirino Pablo Prigioni (798) appena accasatosi al Baskonia, e dunque in grado di migliorare il suo dato. Llull diventerà anche il decimo giocatore nella storia dell’Eurolega per triple realizzate; ne ha 315 e come lui c’è proprio Sarunas Jasikevicius, allenatore dello Zalgiris Kaunas. Jonas Maciulis, grande ex della partita, punta invece lo stesso Navarro per il numero di recuperi: sono 224 per il lituano, settimo a pari merito con l’ex di Treviso Jorge Garbajosa. 

Real Madrid e Zalgiris Kaunas si sono scontrate 14 volte da quando esiste l’Eurolega; a partire dal febbraio 2008, in una partita valida per la Top 16, il Real Madrid domina nel bilancio con un clamoroso 13-1 fatto di un 7-0 interno e un 6-1 in Lituania. L’ultimo precedente risale allo scorso marzo con i blancos corsari per 90-75 alla Zalgirio Arena: ci furono 22 punti e 7 rimbalzi di uno sfavillante Andrés Nocioni da 6/6 da oltre l’arco dei 3 punti (e 0/5 da 2), 14 di KC Rivers e 10 con 8 rimbalzi di Felipe Reyes, mentre per lo Zalgiris Kaunas non servì una grande serata di Paulius Jankunas, autore di 21 punti con 8/10 dal campo, 6 viaggi in lunetta e 8 rimbalzi con anche 4 assist (35 di valutazione). La vittoria più larga del Real Madrid è un fantastico 108-72 nel febbraio 2014 – 20 punti di Rudy Fernandez, 15 e 9 assist di Sergio Llull e 9 assist anche di Sergio Rodriguez, con 12 punti – la sfida con più punti è il 105-104 esterno a favore dei blancos nel marzo 2013 mentre l’unica vittoria dello Zalgiris risale all’aprile 2014, in Top 16: finì 87-80 e per i lituani arrivò una prestazione mostruosa di Justin Dentmon, 36 punti con 11/16 dal campo e 7 triple a bersaglio, 5 rimbalzi e 3 assist con 40 di valutazione, leggermente macchiato da 6 palle perse. In quell’occasione la formazione lituana tirò 11/22 da 3 punti arrivando al 50%, mandando solo due giocatori in doppia cifra ma avendo almeno 2 punti da tutti. 

Real Madrid-Zalgiris Kaunas, che sarà diretta dagli arbitri Luigi Lamonica (Italia), Olegs Latisevs (Lettonia) e Clemens Fritz (Germania), si gioca alle ore 21 di giovedì 8 dicembre presso il BarclayCard Center, ed è valida per l’undicesima giornata del girone unico di basket Eurolega 2016-2017. Sarunas Jasikevicius, ha portato miglioramenti nella sua formazione, che nello scorso turno è tornata alla vittoria esterna in campo europeo che le mancava da quasi un anno, espugnando un campo difficile come quello della Stella Rossa Belgrado.

I lituani con questo successo, che segue quello in casa con il Bamberg si sono portati all’11esimo posto in classifica, con 4 vittorie e 6 sconfitte, ad una sola vittoria di distanza dall’ottava posizione che continua ad essere l’obiettivo stagionale. Con il successo di Belgrado, lo Zalgiris ha anche vinto 3 delle ultime 4 gare disputate.

L’analisi delle statistiche delle due formazioni vede l’attacco degli spagnoli produrre 89,5 punti per gara contro gli 80,9 di lituani, che riescono a stare leggermente avanti per quanto riguarda la cattura dei rimbalzi, 36,5 contro 36,9 per gara. Nella formazione di Pablo Laso il miglior realizzatore è Sergio Llull, che dopo un terzo della stagione sta viaggiando a 18,9 punti per gara, a cui aggiunge anche 6 assist, precedendo l’ex Lokomotiv Kuban, Randolph, che si ferma a 11,4 e Carroll che ne mette 10,5.

Per la formazione di Jasikevicius il migliore realizzatore è Motum, con 13,2, davanti al veterano Jankunas, con 12,8 ed a Westermann, che contribuisce con 10,8 per gara. Nella statistica individuale dei rimbalzi Randolph per il Real Madrid ne cattura 6,5, mentre fa leggermente meglio, 6,7 per gara, Jankunas per lo Zalgiris. Riguardo alla difesa il Real Madrid concede una media di 80 punti agli avversari, mentre i lituani ne concedono 82,2.

Nella battaglia di Istanbul con il Fenerbache di Obradovic, forse una delle partite agonisticamente più belle di questa Eurolega, la formazione di Pablo Laso si è arresa nel finale alla formazione turca per una ingenuità negli ultimi secondi di Carroll, che andando al rimbalzo si è visto fischiare un fallo abbastanza dubbio che ha permesso all’ex Avellino Nunnally di andare in lunetta per i punti che hanno deciso la gara. L’ex MVP del campionato italiano ha disputato la sua migliore gara con la maglia dei turchi, mentre per la formazione spagnola il migliore è stato senza dubbio Randolph.

Primo quarto con il Fenerbache avanti di 4 punti, risultato poi ribaltato all’intervallo con gli spagnoli avanti di 1 punto. Alla fine del terzo periodo la gara è in perfetto equilibrio, a quota 57, e così si mantiene sino al finale già descritto. Per Laso in doppia cifra, oltre a Randolph, anche Llull, Hunter ed Ayon, con una formazione spagnola che ha giocato prevalentemente per i suoi lunghi.

Lo Zalgiris Kaunas ha riassaporato la gioia della vittoria in trasferta potendo contare sulle ottime prestazioni di Milaknis e Kavaliauskas, con Jasikieviciu che ha guidato da par suo la squadra dalla panchina. I lituani si sono aggiudicati tre dei quattro periodi della gara, lasciando ai padroni di casa solo il secondo parziale e portando in doppia cifra oltre ai due sopracitati anche Ulanovas, a quota 14.

La formazione di Pablo Laso adotta un quintetto base con il giovanissimo Doncic, che nell’ultima partita della Liga ACB ha sfoderato una prestazione da MVP, accanto a Llull, mette il lituano Jonas Maciulis a giocare il suo derby personale come ala piccola e sceglie di partire con Reyes accoppiato con il messicano Ayon sottocanestro. Per Jasikevicius la coppia di lunghi sarà formata da Kavaliauskas e Jankunas. Ulanovas si prende la posizione di ala piccola, con Pangos a fare coppia con il nazionale Seibutis come play e guardia. Nel corso della gara da entrambe le parti, pronti ad entrare sul parquet giocatori di assoluto valore.

Real Madrid-Zalgiris Kaunas non sarà trasmessa in diretta tv nel nostro Paese, nè sarà a disposizione una diretta streaming video per questa partita; tutte le informazioni utili, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori, saranno a disposizione sul sito ufficiale del torneo all’indirizzo www.euroleague.net. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori