Diretta/ Cremona-Venezia (risultato finale 77-67): McGee 21; Pargo 13. Serie 1-1 (basket Lega A, playoff gara-2, oggi 10 maggio 2016)

Diretta Cremona-Venezia, risultato finale 77-67: la Vanoli rischia di sprofondare nel primo tempo ma risorge, rimonta e si prende la parità nella serie dei quarti playoff di basket Lega A

10.05.2016 - La Redazione
turner_washington_cremona
Foto Infophoto

In avvicinamento a Cremona-Venezia, andiamo a leggere il pensiero di Cesare Pancotto a seguito della sconfitta interna subita in gara-1, che ha girato il fattore campo nella serie dei quarti playoff di basket Lega A. “Da qui dobbiamo capire cosa serve per giocare partite ravvicinate contro la stessa squadra” ha detto il coach della Vanoli. “Tante cose sono state buone, ma Venezia – che resta una grandissima squadra – ci ha battuto con cinismo ed esperienza”. Per Pancotto tanti dettagli hanno fatto la differenza; le 21 palle perse su tutto, anche se “ai miei ragazzi ho poco da rimproverare, molti errori sono arrivate per eccesso di volontà e fretta”. Pancotto ha detto di voler motivare i suoi ragazzi in vista di questa gara-2; “devo anche ringraziare il pubblico, che è stato straordinario e ci ha dato un grande contributo”.

Si avvicina il momento di Cremona-Venezia, gara-2 dei quarti playoff di basket Lega A. Una Vanoli con le spalle al muro ha bisogno di ribaltare l’inerzia della serie; la chiave  risiede sicuramente nella necessità di limitare le palle perse, che due sere fa sono state ben 21. E’ questo il numero che Cremona deve assolutamente migliorare: nelle altre statistiche infatti la partita si è retta su un sostanziale equilibrio. I padroni di casa hanno tirato con il 57,5% da 2 e il 40% da 3, Venezia ha avuto il 57,6% e il 41,7% rispettivamente; 18 liberi per la Vanoli e 19 per la Reyer (entrambe non hanno raggiunto il 60% dalla lunetta), 33 rimbalzi a 28 a favore di Cremona. I soli 4 recuperi, contro gli 11 della Vanoli, uniti appunto alle palle perse hanno dunque creato una netta differenza all’interno della partita; questa sera Cremona dovrà essere brava a trattare la palla e ragionare in attacco, provando anche a limitare le percentuali della Reyer da oltre l’arco.

In Gara-1 di Cremona-Venezia il protagonista assoluto in casa Reyer è stato Mike Green, autore di 21 punti e 5 assist. E’ stato lui a trascinare i suoi compagni alla vittoria, soprattutto nelle fasi più delicate della sfida. Si sono ben comportati anche i vari Ortner, Bramos e Jackson mentre ci si aspetta qualcosa in più dagli italiani Ress e Viggiano. Cremona, dopo aver perso per infortunio il playmaker Vitali, non è riuscita più ad esprimere il gioco brillante che aveva mostrato in gran parte della stagione. Tra Vitali e Cusin era nata un’intesa praticamente perfetta sull’asse play-pivot e con l’assenza dell’ex playmaker di Montegranaro anche il centro della nazionale sta incontrando maggiori difficoltà. Contro Venezia si è messo in evidenza soprattutto Turner, con i suoi 24 punti. In doppia cifra, in termini di punti realizzati, anche Washington e Starks mentre non sono state positive le prove di Dragovic e dei vari Mian, Gaspardo e McGee.

, partita valida per gara-2 dei quarti di finale playoff di basket Lega A, si gioca questa sera alle ore 20:45 presso il PalaRadi; è forse la serie più incerta tra le quattro in corso di svolgimento. Già il piazzamento in classifica delle due squadre è un forte indicatore di una serie che sarà, molto probabilmente, caratterizzata da tanto equilibrio. Non è da escludere che si possa giungere anche ad un’eventuale gara 5. Al termine della regular season Cremona si è piazzata al quarto posto in classifica, Venezia al quinto.

C’è da dire che i lombardi hanno chiuso il campionato con ben sei punti di vantaggio rispetto ai lagunari ma il momento di forma che stanno vivendo le due squadre non sembra rispecchiare la classifica finale delle trenta giornate disputate nella stagione regolare. Infatti, Venezia ha chiuso in crescendo, Cremona ha, in parte, perso le certezze che aveva costruito nel corso di un cammino caratterizzato da tante belle soddisfazioni ottenute anche al cospetto di squadre importanti.

Insomma, si ha la sensazione che il team di Pancotto sia leggermente scarico, non al top dal punto di vista fisico, un problema non di poco conto visto che nei play off si gioca ogni due giorni. L’esito di Gara 1 sembra aver confermato quanto detto fino ad ora. Venezia è riuscita a ribaltare il pronostico che la vedeva per sfavorita alla vigilia ed è andata ad imporsi sul campo della Vanoli Cremona in una sfida molto equilibrata e combattuta, risoltasi solamente nelle battute finali.

Una vittoria che rischia di pesare davvero molto nell’economia della serie perché, dopo Gara 2, Cremona andrà a giocare sul parquet di Venezia la quale potrà contare sul fattore campo e, indipendentemente da quale sarà l’esito della seconda partita, avrà l’opportunità di conquistare in casa, con una o con due vittorie, l’accesso alla semifinale. C’è da dire che Venezia e Cremona si trovano nella parte alta del tabellone, per intenderci quello in cui è presente anche la corazzata Milano.

Dunque, se Milano dovesse mantenere le aspettative e battere Trento, affronterà in semifinale una di queste due squadre le quali avrebbero un compito molto difficile. Meglio, però, non guardare troppo in avanti e concentrarsi solo su questa serie. Le due squadre, nel corso della stagione, hanno vissuto momenti diversi. Esaltante il cammino della Vanoli, altalenante e complicato quello della Reyer. Venezia era partita con ambizioni veramente importanti, sicuramente superiori rispetto a quelle della Vanoli.

Basti pensare che la panchina era stata affidata ad un grandissimo coach come Charlie Recalcati ma le cose non sono andate molto bene e la dirigenza ha deciso di esonerare l’ex tecnico anche della nazionale per affidare la panchina a Walter De Raffaele. La squadra sembra aver ritrovato fiducia e Venezia ha tutte le carte in regola per essere la sorpresa di questi play off. In questo momento, la squadra favorita per il passaggio del turno sembra essere Venezia.

La prossima sfida, in programma di nuovo al PalaRadi, della serie Cremona-Venezia verrà trasmessa in diretta tv su Sky Sport 1; tutti gli abbonati alla pay tv del satellite avranno dunque accesso alla partita che potranno seguire anche grazie al servizio di diretta streaming video, attivando – senza costi aggiuntivi – l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori