Diretta/ Oldenburg-Varese (risultato finale 78-53): la Openjobmetis chiude con una pesante sconfitta (basket Champions League, oggi 24 gennaio 2017)

- La Redazione

Diretta Oldenburg-Varese, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca martedì 25 gennaio per la quattordicesima giornata del girone B di basket Champions League

MaynorVareseReggio
Foto LaPresse

, ci siamo: sta per iniziare l’ultima partita della Openjobmetis nel girone di Champions League. Come abbiamo già detto la squadra di Attilio Caja si è rimessa in corsa per un posto nei playoff di Europe Cup: privilegio riservato alle seste di ogni girone e le due migliori settime. Al momento la Openjobmetis è penultima (settima) con record 4-9; lo stesso punteggio di Usak Sportif che in contemporanea gioca contro la capolista Villeurbanne. Dunque per Varese la soluzione è piuttosto semplice: se i turchi perderanno, la vittoria della banda di Caja varrà il sesto posto e dunque i playoff di Europe Cup. In caso contrario la Openjobmetis, che comunque non può permettersi la sconfitta, dovrà sperare che a perdere siano Zielona Gora e Mega Leks, in modo da centrare comunque una delle due migliori settime posizioni. Scopriremo presto se Varese riuscirà nell’intento proseguendo la sua avventura europea: alla Ewe Arena ci stiamo avvicinando sempre più alla palla a due della partita, dunque come sempre diamo la parola al campo e ci mettiamo comodi nella speranza di assistere a un bello spettacolo tra le due squadre del girone C.

Si avvicina; all’andata la Openjobmetis era riuscita a spezzare una serie di cinque sconfitte in Champions League prendendosi i due punti grazie al 76-71 al PalA2A. C’era ancora Paolo Moretti in panchina; Varese era partita con un +1 nel primo quarto che era poi stato girato da Oldenburg sul +4 dell’intervallo lungo. Nel secondo tempo però la Openjobmetis si era portata in avanti, aveva preso il largo e resistito al ritorno avversario negli ultimi istanti della gara, vincendo la sua seconda partita nel girone C. Miglior marcatore, e miglior giocatore di Varese per valutazione (19) era stato Aleksa Avramovic: il playmaker di riserva aveva infilato 16 punti tirando 4/10 dal campo ma risultato glaciale dalla lunetta (8/8) e contribuendo con 5 rimbalzi e 3 assist. In doppia cifra erano andati anche Christian Eyenga (12, con il 50% dal campo e 5 rimbalzi), Daniele Cavaliero (12 con il 50% da oltre l’arco e un 3/9 complessivo) ed Eric Maynor, che aveva chiuso la sua prova con 11 punti. Male invece Oderah Anosike, poco coinvolto in attacco (4 punti con appena 3 tiri) e appena 5 rimbalzi, la differenza era stata fatta dalle buone percentuali di squadra (46,3% da 2 punti) e dall’ottima vena realizzativa in lunetta (20/22), con un’aggressività che aveva permesso alla Openjobmetis di subire tanti falli che erano riusciti a spezzare il ritmo avversario.

Si gioca alle ore 18 di martedì 24 gennaio: alla Ewe Arena va in scena la quattordicesima e ultima giornata del girone C di basket Champions League 2016-2017. Per la OpenjobMetis, che negli ultimi due turni ha ottenuto due vittorie, c’è la possibilità di centrare un piazzamento per poter continuare l’avventura europea, con la Fiba Europe Cup. L’incontro di martedì pomeriggio è però molto difficile perché anche i tedeschi di coach Drijencic hanno assoluto bisogno dei due punti per cercare di conquistare uno dei migliori secondi posti dei cinque gironi, per poter evitare il primo turno dei playoff.

Impossibile invece la conquista della prima posizione, anche se distante una sola vittoria, perché in caso di arrivo a pari punti con i francesi del Villeurbanne, per i tedeschi ci sarebbe la doppia sconfitta nello scontro diretto. La formazione di Oldenburg inoltre, viene da una serie di 4 successi consecutivi, compreso quello della settimana scorsa sul parquet del Paok Salonicco. 

Nella gara della scorsa settimana, sulla scia dei miglioramenti dimostrati, la OpenjobMetis Varese supera sul parquet di casa i turchi dell’Usak, mantenendo il comando del punteggio per tutti i 40 minuti di gara. Nelle file della formazione di Attilio Caja bene Johnson e Pelle, che sono stati i veri trascinatori dei loro compagni. In un momento del match Varese ha fatto anche un pensierino a poter ribaltare il – 23 con il quale si chiuse la gara di andata in terra turca, ma la stanchezza degli ultimi minuti non lo ha permesso, con i turchi che grazie a questo sono potuti risalire fino al – 8 con il quale si è chiuso l’incontro, un punteggio che certamente non dà il giusto merito ai ragazzi di Caja.

Varese è partita subito a spron battuto, conquistando un primo break di 5 – 0 ed ha chiuso il primo quarto avanti di 7 punti. Nel secondo quarto arriva il vantaggio in doppia cifra, poi tocca alla formazione turca far vedere il proprio potenziale con una rimonta fino al – 4, salvo poi essere ricacciati al – 8 dell’intervallo da una reazione della formazione di casa. Ancora Varese sugli scudi nella terza frazione che si chiude con il + 13, poi massimo vantaggio a quota 19 in apertura di quarta frazione, vanificato dal parziale 8 – 0 messo a segno dall’Usak. Nuovo allungo varesino con Eyenga e gara virtualmente chiusa come risultato, anche se gli ultimi minuti sono tutti di marca ospite. Per Varese Johnson è il migliore marcatore con 22 punti, ed in doppia cifra vanno anche Pelle e Maynor. 

Nella gara disputata la scorsa settimana i tedeschi hanno battuto in trasferta il Paok Salonicco, con un’ottima prestazione nel secondo e terzo quarto, rischiando un po’ nella frazione conclusiva quando i greci hanno recuperato 10 dei 13 punti di svantaggio accumulati al 30esimo. Per coach Drijencic cinque gli uomini che hanno concluso la ara in doppia cifra, Kramer, De Zeuw, Madrich, Mihailovic e Paulding.

La gara della EWE Arena vedrà i tedeschi con un quintetto base composto da Kramer, Massenat, Paulding, Qvale e Schewthelm, mentre per coach Attilio Caja scenderanno all’inizio sul parquet Johnson, Anosike, Maynor, Ferrero ed Eyenga”. 

Nell’intervista rilasciata nel dopo gara della partita con l’Usak, coach Caja ha dichiarato di essere contento non soltanto per la vittoria ed i due punti in classifica, ma soprattutto per il miglioramento fatto vedere dai suoi ragazzi, che devono comunque evitare di innervosirsi per le chiamate arbitrali sfavorevoli. Ci sono ancora delle piccole disattenzioni da eliminare, ha continuato il coach varesino, ma sicuramente per 35 minuti abbiamo giocato una “buona pallacanestro.

Non sarà possibile assistere in diretta tv o in diretta streaming video a Oldenburg-Varese; per tutte le informazioni utili sulla sfida della Ewe Arena, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori, potete consultare il sito ufficiale della Champions League all’indirizzo www.basketballcl.com. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori