Diretta/ Capo d’Orlando Neptunas (risultato live 60-90) streaming video: dilaga il Neptunas (Champions League)

- Claudio Franceschini

Diretta Capo d’Orlando Neptunas: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita che si gioca per il girone B di basket Champions League, arrivata alla quinta giornata

Justin_Edwards_Capo_Orlando_lapresse_2017
Diretta Capo d'Orlando Neptunas, basket Champions League (Foto LaPresse)

DIRETTA CAPO D’ORLANDO NEPTUNAS (47-62): DILAGA IL NEPTUNAS

Serata da dimenticare dall’inizio alla fine per Capo d’Orlando, che chiude con un pesante passivo la sfida di Champions League contro i lituani del Neptunas. Vittoria per 60-90 degli ospiti, che dopo aver chiuso quindici punti avanti il secondo ed il terzo quarto, hanno letteralmente dilagato, raddoppiando il vantaggio e terminando la sfida con trenta punti di vantaggio ed un parziale nel quarto quarto di 28-13. Il crollo delle motiviazioni ha sicuramente influito nello scialbo finale dei padroni di casa, che si sono trovati a vivere una vera e propria fase di “garbage time” negli ultimi minuti della partita. Delinkaitis è stato devastante con le sue conclusioni da tre punti, ma in generale è stata la netta superiorità al tiro a permettere al Neptunas di chiudere con tanto vantaggio la sfida in casa di Capo d’Orlando.  (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA CAPO D’ORLANDO NEPTUNAS (47-62): LITUANI SOLIDI

Restano invariate le distanze tra Capo d’Orlando e Neptunas alla fine del terzo quarto. I lituani si dimostrano formazione solida e capace di non abbassare i ritmi dopo l’ottima prima metà di gara, mantenendosi a +15 e chiudendo così il terzo quarto con il punteggio di 47-62. Così come era accaduto nel secondo quarto, Capo d’Orlando ha provato ad opporre l’orgoglio azzeccando anche alcune giocate, interessanti, come la tripla di Ikovlev nel finale, ma i lituani sono riusciti a mantenere costantemente le distanze, piazzando con Delinkaitis una doppia tripla nel cuore del terzo quarto che ha di fatto stroncato qualunque velleità di rimonta dei padroni di casa, che sotto di 15 punti proveranno ora semplicemente ad accorciare le distanze e mantenere alto l’onore nell’ultimo quarto del match. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA CAPO D’ORLANDO NEPTUNAS (28-43): ALLUNGO A +15

Diventa davvero complicata la partita di Champions per Capo d’Orlando, che arriva a metà partita con gli avversari lituani a +15. Allungo impietoso del Neptunas, soprattutto nella parte finale del secondo quarto, il che può procurare i maggiori rimpianti ai padroni di casa che si erano portati sul 26-31 grazie a una giocata di Ihring dopo 7′, il che lasciava presagire ad un arrivo all’intervallo equilibrato, addirittura con un margine inferiore rispetto a quello del primo quarto. Negli ultimi 3′ del secondo quarto il Neptunas ha piazzato invece un parziale di 12-2 che rende quasi proibitiva l’impresa della rimonta per Capo d’Orlando. Le giocate di Palacios e Seibutis hanno contribuito all’allungo, nel finale Butkevicius si è tolto anche lo sfizio della spettacolare schiacciata, chiudendo il secondo quarto con il risultato di 28-43 in favore del Neptunas sul campo di Capo d’Orlando. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA CAPO D’ORLANDO NEPTUNAS (13-20): SUBITO -7!

Non è partita di certo nel migliore dei modi la sfida di Champions League contro Neptunas per Capo d’Orlando. La formazione lituana si è portata subito in vantaggio di 7 punti, chiudendo il primo quarto con il punteggio di 13-20. Zelionis, Girdziunas e Palacios sono andati immediatamente a segno facendo iniziare al match con un parziale di 0-6 per il Neptunas, Capo d’Orlando ha provato a reagire fino a portarsi sul 7-10 soprattutto grazie ad un paio di buone giocate di Edwards, ma i lituani si sono dimostrati immediatamente a loro agio sotto canestro, allungando a + 5 ma subendo un canestro di Wojciechowski che sembrava poter permettere ai padroni di casa di chiudere il primo quarto con un passivo più contenuto. Quarto che si è chiuso invece con una tripla infuocata di Deilinkatis, che ha fissato prima che il cronometro arrivasse a 0 il risultato sul 13-20, col match che appare già tutto in salita per Capo d’Orlando. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA CAPO D’ORLANDO NEPTUNAS (0-0): PALLA A DUE!

Si alza la palla a due su Capo d’Orlando Neptunas: la Betaland gioca per la seconda volta in tre giorni sul parquet amico del PalaSikeliArchivi, dopo la vittoria in Serie A contro Pesaro. Due punti che Gennaro Di Carlo ha accolto in maniera del tutto positiva: dopo la partita il coach dell’Orlandina ha parlato di vittoria della quale la squadra aveva bisogno, anche perchè “ci dà consapevolezza dei nostri mezzi e di quello che stiamo facendo”. Una gara segnata dalla tensione che ha condizionato l’approccio dei siciliani, ma poi divenuta una sfida in cui la squadra “ha preso consapevolezza della propria forza, iniziando a correre con maggiore scioltezza e producendo punti in transizione”. Di Carlo ha voluto fare i complimenti a tutti i suoi giocatori e al pubblico che “mi ha dato un segnale di vicinanza”; ha sottolineato come ci sia un nuovo ciclo fatto anche di giocatori giovani che peò potranno togliersi grosse soddisfazioni. “Possiamo fare ancora meglio, per esempio imparare ad affrontare le partite punto a punto”. Magari a cominciare da quella di questa sera contro il Neptunas Kiaipeda: vedremo se sarà così, noi dunque ci mettiamo comodi e diamo la parola al campo perchè finalmente la sfida di Champions League sta per cominciare. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Capo D’Orlando Neptunas non sarà trasmessa in diretta tv; per questa partita di Champions League non avrete a disposizione nemmeno una diretta streaming video, ma per tutte le informazioni utili – come il tabellino play-by-play o le statistiche dei giocatori in campo – potrete consultare il sito ufficiale della competizione www.basketballcl.com, oltre che affidarvi agli account ufficiali che l’Orlandina mette a disposizione sui social network, in particolare su Facebook e Twitter.

IL VOLTO NOTO

In Capo d’Orlando Neptunas Klaipeda la Betaland si troverà a giocare contro un elemento che abbiamo imparato a conoscere: si tratta del numero 10 lituano Reinaldas Seibutis, guardia di 32 anni. Un giocatore di grande esperienza, che nel corso della carriera ha visitato parecchi campionati: Grecia (Olympiacos e Maroussi), Spagna (Bilbao) e Turchia (Olin Edirne e soprattutto Darussafaka) prima di tornare in patria e vincere due campionati consecutivi con lo Zalgiris Kaunas. Da quest’anno gioca con Klaipeda, ma è soprattutto per le sue partite con la nazionale della Lituania che noi lo conosciamo: Seibutis infatti ha fatto parte delle due spedizioni che nel 2013 e 2015 hanno vinto la medaglia d’argento agli Europei, e nel 2010 ha anche conquistato il bronzo mondiale. Due anni fa, quando i baltici ci avevano fatto fuori a Lille in overtime, Seibutis era stato tra i grandi protagonisti: partito in quintetto, aveva giocato 33 minuti e segnato solo 6 punti, condendoli però con la bellezza di 9 assist e risultando importante in tutte le piccole cose che non compaiono a referto, per esempio difesa e palloni sporcati, oppure canestri e rimbalzi in determinati momenti della partita. In questa Champions League ha 25,6 minuti di utilizzo a partita e segna 12,8 punti con il 58,8% dal campo, implementando le sue statistiche con 3,5 rimbalzi e 2,3 assist per un 12,3 medio di valutazione. (agg. di Claudio Franceschini)

Capo d’Orlando Neptunas Klaipeda, quinta giornata nel girone B di Champions League 2017-2018, si gioca alle ore 20.30 di martedì 7 novembre presso il PalaSikeliArchivi; una partita che per la Betaland significa già molto, visto che al momento si trova in ultima posizione senza aver mai vinto. L’avversaria però è tosta: il Neptunas ha tre vittorie e una sconfitta e ha il miglior attacco del girone, corre per un posto nel prossimo turno e spera di vincere il girone. Per Capo d’Orlando questa potrebbe essere l’ultima chiamata: vero che ci saranno altre 9 partite da giocare e la situazione potrebbe raddrizzarsi, ma una partita interna resta da vincere perchè le altre potrebbero scappare per non essere più raggiunte. 

QUI CAPO D’ORLANDO

Capo d’Orlando arriva in fiducia a questa partita europea: domenica la squadra di Gennaro Di Carlo ha vinto la sua seconda gara in Serie A, anche piuttosto nettamente contro Pesaro. Dopo un avvio difficile l’Orlandina ha preso le redini del match e con i due quarti centrali da 37-20 ha preso il largo senza più guardarsi indietro. Sono arrivati quattro giocatori in doppia cifra e una prestazione da 61,8% da 2 punti, con 36 rimbalzi catturati e solo 9 palle perse; in Champions League però le cose non vanno così bene, perchè la SikeliArchivi fatica tremendamente a confrontarsi con squadre più esperte e strutturate. Basta un dato: in quattro partite giocate finora, i siciliani non hanno mai raggiunto gli 80 punti segnati fermandosi ai 77 sul campo del Gaziantep, e poi ne hanno messi 55, 58 e addirittura 47 nel tremendo -41 alle Canarie, contro l’Iberostar. segnare 59,25 a partita (ma sono 53,3 nelle ultime tre gare) chiaramente non aiuta a mettersi in posizione utile per la qualificazione; a Tenerife, la scorsa settimana, Jabuk Wojciechowski e Justin Edwards hanno combinato per 29 punti, 13 rimbalzi e 6 assist (questi ultimi due dati tutti dell’americano) ma il resto della squadra ha segnato appena 28 punti, con il resto del quintetto fermo alla miseria di 6 punti. Non solo: la Betaland ha tirato con il 27,6% dal campo e il 64,3% dalla lunetta, perdendo 15 palloni e recuperandone 6 con ben quattro giocatori che hanno chiuso con una valutazione in negativo.

QUI NEPTUNAS

Le cose vanno decisamente meglio in casa Neptunas: i lituani fino a qui hanno perso soltanto in casa di Ludwigsburg (terza giornata) ma nelle ultime tre partite hanno sempre segnato più di 80 punti, esplodendo lo scorso mercoledì con i 114 contro il Gaziantep, sepolto sotto 41 lunghezze di margine. E’ curioso dunque come in questa partita si affrontino una squadra che arriva da un +41 e una reduce da un -41 in due diverse gare; per Klaipeda la scorsa settimana ha funzionato tutto, a cominciare dai 20 punti di Edgaras Zelionis e proseguendo con la partita a tutto tondo di Juan Palacios, che ha chiuso con 6 assist e 4 recuperi. Nella squadra lituana sono ben sei i giocatori in doppia cifra per punti segnati, con una mappa davvero ben distribuita: nessun solista, Mindaugas Girdziunas è il miglior realizzatore con 15,3 ma altri due giocatori (lo stesso Palacios e Reinaldas Seibutis) sfiorano i 13, con Tomas Delininkaitis e Zelionis che arrivano a 11. In campionato le cose vanno comunque meno bene: in patria domina lo Zalgiris Kaunas, che domenica ha asfaltato il Neptunas per 88-62, terza sconfitta stagionale e classifica comunque buona, visto che la squadra è terza insieme al Lietuvos Rytas con due partite da recuperare sullo stesso Zalgiris e sul Lietkabelis, che un po’ a sorpresa è riuscito a trascinarsi fino al primo posto. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori