DIRETTA/ Fortitudo Bologna Forlì (risultato finale 75-73) info streaming video e tv: vince la Fortitudo

- Claudio Franceschini

Diretta Fortitudo Bologna Forlì: info streaming video e tv, orario e risultato live. Al PalaDozza la Consultinvest reduce da due sconfitte cerca riscatto nel girone Est di basket Serie A2

boniciolli_fortitudobologna_basketA2_lapresse_2017
Diretta Udine Fortitudo Bologna, basket A2 Est (Foto LaPresse)

BOLOGNA-FORLI’ (RISULTATO FINALE 75-73): VINCE BOLOGNA IN RIMONTA

Inizia l’ultimo quarto del match tra Bologna e Forlì. Grandissimo ultimo quarto di Bologna che si porta a tre punti da Forlì, siamo ora sul 64-67. Sono quattordici i punti di Amici contro i diciotto di Jackson. Gandini fa due su due su tiro libero, Bologna ora a meno uno. Mancinelli da tre ribalta incredibilmente il match! Bologna ora sul 69-67. Grandissimo Mancinelli che infila un’altra bomba da tre punti! Bologna che va ora sul più cinque. Manca pochissimo alla fine della partita. Rosselli fa uno su due da tiro libero e chiude quasi sicuramente la partita. Naimy da tre! La sua tripla serve solo per le statistiche visto che Bologna vince con una grande rimonta. Sono sedici i punti di Mancinelli mentre diciotto quelli di Naimy. (agg. Umberto Tessier)

FINE TERZO QUARTO

Inizia il terzo quarto del match tra Bologna e Forlì. Dilegro sigla da due, punto numero cinquantuno per Forlì. La compagine di casa non riesce a rientrare in partita. Chillo realizza in area, Forlì sempre avanti. Bomba di Jackson da tre punti, ospiti che si portano ora sul più dieci. Cinciarini sigla da due, fatica Bologna. Bellissima schiacciata di De Laurentiis, Forlì che vola sul più dieci. Amici fa uno su due da tiro libero, Bologna si porta sul meno nove. Mancinelli da due, Bologna si porta sul meno dieci. Termina il terzo periodo sul 53-61. Forlì sta disputando un ottimo match e continua a rimanere avanti. Bologna non riesce a reagire e subisce gli attacchi degli ospiti. (agg. Umberto Tessier)

INTERVALLO LUNGO

Inizia il secondo periodo tra Bologna e Forlì. Italiano realizza da due, siamo sul 30-32. Dilegro realizza in area il punto del 30-34. Sesto punto siglato da Dilegro con Forl’ in grande spolvero e avanti di quattro. Mancano quattro minuti alla fine del primo quarto. Fallucca da due e Forlì che tocca quoa 41 punti, Bologna non riesce a risalire. Jackson! Allunga ora Forlì contro Bologna che non riesce a trovare le giuste misure. Bellissima shiacciata di Pini che riporta sotto Bologna. Bomba di Naimy da tre che sigla il quindicesimo punto della partita. Termina il secondo quarto con gli ospiti avanti di sette. Bologna in grande difficoltà fino ad ora contro l’ottima organizzazione di Forlì. Si va ora all’intervallo lungo. (agg. Umberto Tessier)

FINE PRIMO QUARTO

Parte il match tra Bologna e Forlì, ospiti che partono meglio, siamo 5-8. Pini realizza nell’area seguito da Naimy, Forlì che mantiene il vantaggio. Ottima la partita di Naimy autore di dieci punti complessivi. Mancinelli realizza dall’area, cerca di rientrare in partita Bologna. De Laurentiis ancora per Forlì che resta avanti. Naimy realizza il punto numero dodici della sua ottima partita. Mancinelli riporta Bologna sotto, siamo 18-21. Jackson da due realizza il punto numero ventitrè per Forlì ma Rosselli da tre riporta in partita Bologna. Bonacini da due e Forlì ancora avanti. Termina il primo quarto sul 21-25, grande protagonista Naimy con dodici punti. Le due compagini stanno disputando un bel match molto equilibrato. (agg. Umberto Tessier)

LE PAROLE DI BONICELLI

Finalmente comincia Fortitudo Bologna Forlì, una partita che come abbiamo già spiegato riveste un’importanza particolare visto il momento difficile che la Consultinvest attraversa. In settimana Matteo Boniciolli ha testato una squadra già con Guido Rosselli in un’amichevole contro Imola, squadra che milita in questo girone di Serie A2. La Fortitudo ha vinto 69-56 con un primo tempo autoritario e una seconda frazione di controllo; si è giocato a porte chiuse e nel roster bolognese era ancora assente Robert Fultz. Miglior marcatore di giornata è risultato Alex Legion che ha segnato 13 punti, seguito da Alessandro Amici con 12 (sono stati gli unici due in doppia cifra). Per Rosselli “virgola” come si usa dire, ma per Boniciolli “ha alzato l’attenzione di tutti su quello che significa giocare a pallacanestro”. Un insegnante sul campo dunque: basterà per risollevare le sorti della Fortitudo? Lo scopriremo a iniziare da oggi: subito parola al campo, finalmente le due squadre stanno per calcare il parquet del PalaDozza e iniziare la loro partita dell’undicesima giornata nel girone Est di basket A2. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ESORDIO DI GUIDO ROSSELLI

Fortitudo Bologna Forlì segnerà l’esordio in maglia F per Guido Rosselli: l’ex capitano della Virtus, che ha rescisso il contratto tempo fa per differenze di vedute con la società, si accasa dall’altra parte della città ed è pronto all’ennesima avventura in LegaDue. Già ai tempi di Veroli (biennio 2009-2011) era considerato come uno dei giocatori più forti e determinanti della categoria; in più nelle ultime stagioni Rosselli si è rivelato una sorta di amuleto, perchè per due stagioni consecutive ha ottenuto la promozione in Serie A1. Prima con la Torino di Luca Bechi, poi appunto con le V nere; in entrambi i casi è poi stato confermato al piano superiore, ma appunto la sua avventura con la Segafredo è terminata prima del previsto. Ora va a giocare in una Fortitudo che da molti è già considerata la favorita per la promozione: farà tre su tre? Di lui coach Matteo Boniciolli ha detto che “ci sarà utile, è un giocatore che io amo definire una point forward”. Tradotto non letteralmente, un playmaker che tecnicamente e “ufficialmente” gioca come ala. Lo stesso Boniciolli ha citato Don Nelson, che in questo modo spiegava tatticamente il ruolo di Paul Pressey: giocatore che per 11 anni ha giocato in NBA – curiosità: il figlio Phil da questa stagione veste la maglia del Barcellona. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DI SERIE A2

Non sarà possibile assistere a Fortitudo Bologna Forlì in diretta tv, nè avrete a disposizione una diretta streaming video per la partita del PalaDozza; le informazioni utili, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori, saranno fornite dal sito ufficiale del campionato di basket Serie A2, che potete trovare all’indirizzo www.legapallacanestro.com.

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Fortitudo Bologna Forlì va in scena alle ore 18:00 di domenica 10 dicembre: siamo nell’undicesima giornata del girone Est di basket Serie A2 2017-2018. La Consultinvest va a caccia di riscatto e sta forse vivendo il momento più difficile in questa prima parte di stagione; la classifica parla ancora di terzo posto, ma la squadra è sicuramente in flessione e arriva da risultati negativi. La Unieuro gioca per salvarsi: sapeva che la sua realtà sarebbe stata questa, e tutto sommato i romagnoli se la stanno anche cavando visto che, con 4 vittorie e 6 sconfitte, al momento sono fuori dai guai e hanno due partite di vantaggio su Orzinuovi e Bergamo, che sono le penultime del lotto.

QUI FORTITUDO BOLOGNA

Due sconfitte consecutive non sono sicuramente materiale per una crisi, ma da queste parti è opinione comune che questo debba essere l’anno buono per tornare in A1 – soprattutto dopo le ultime stagioni – e di conseguenza anche la minima avvisaglia di calo nelle prestazioni viene interpretata in modi magari più drammatici di quanto in realtà non simboleggi. Sta di fatto che la Fortitudo, dopo aver perso in casa contro Ravenna, si è fatta sorprendere anche da Treviso che è sì una delle favorite per la promozione, ma la scorsa settimana aveva ancora un bilancio negativo essendo partita davvero male. Prima di questo doppio ko la Consultinvest aveva vinto 7 delle otto partite giocate; l’unica sconfitta era arrivata al PalaRubini contro Trieste, altra super formazione di questo girone Est e forse la vera candidata a salire di categoria. Lascia dunque l’amaro in bocca il fatto che Bologna sia caduta nelle partite forse più difficili che ha affrontato fino a questo momento; nel prossimo turno Matteo Boniciolli e i suoi sfideranno la rivelazione Montegranaro che in questo momento è seconda in classifica, e tutto l’ambiente si augura che a quel big match del PalaSavelli si possa arrivare con una vittoria in più in tasca.

QUI FORLì

La Unieuro come detto sta facendo un campionato positivo per quelli che sono gli obiettivi; sono già arrivate le vittorie contro Imola, Mantova, Roseto e Ravenna, tutte alla UniEuro Arena dove la squadra romagnola ha messo insieme un ottimo 67% di affermazioni. Purtroppo le ultime due gare sono state perse in volata: prima contro Ferrara e poi contro Udine, e dunque contando anche il ko di Orzinuovi sono tre le sconfitte consecutive con le quali Forlì entra in questa partita. Anche qui dunque possiamo parlare di un calo fisico; contro la GSA, per la quarta volta in stagione la squadra di Giorgio Valli ha segnato meno di 70 punti ma prima d’ora era sempre successo fuori casa. Sono arrivati 17 punti di Giovanni Severini che ha tirato con il 60%, ma nessuno degli altri giocatori della UniEuro ha raggiunto la doppia cifra per valutazione e anche Darryl Jackson, 12 punti, ha giocato una partita poco performante con un pessimo 20% dall’arco (2/10) pur senza perdere palloni. A proposito di questo, Forlì è riuscita a non vincere nonostante il saldo positivo tra palle perse (7) e recuperi (12), questo in virtù delle pessime percentuali (38% da 2 punti, 30% dal perimetro) e dell’essere stata travolta a rimbalzo, con appena 28 catturati contro i 41 di Udine (18 della sola coppia Francesco Pellegrino-Chris Mortellaro).

GLI STARTING FIVE

A Treviso Matteo Boniciolli ha mandato in campo un quintetto con Demetri McCamey schierato come playmaker, con al suo fianco due ali come Alex Legion e Alessandro Amici che di fatto si sono divisi i compiti di backcourt. Stefano Mancinelli come sempre rappresenta l’arma tattica della Fortitudo potendo giocare in almeno tre ruoli (anche difensivamente), sotto canestro Giovanni Pini come centro, anche lui però con qualche dimensione perimetrale. Per Giorgio Valli le scelte sono più o meno definite: Yuval Naimy è il regista della squadra e forma l’asse con il centro Dane Diliegro. In guardia gioca Darryl Jackson, mentre le due ali solitamente sono Riccardo Castelli e Giovanni Severini, che può giocare anche da 2 portando ad un quintetto più piccolo e pericoloso sul perimetro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori