DIRETTA / Andorra Torino (83-77) info streaming video e tv: risultato finale, piemontesi ko (basket Eurocup)

- Claudio Franceschini

Diretta Andorra Torino: info streaming video e tv, orario e risultato live. Girone A di Eurocup, settima giornata: la Fiat al 50% di vittorie arriva da tre sconfitte consecutive

lamar_patterson_auxiliumtorino_basket_lapresse_2017
Video Torino Levallois (LaPresse)

DIRETTA ANDORRA TORINO (83-77) PIEMONTESI KO

Il Torino viene piegato ad Andorra ottantatre a settantasette, al termine di una sfida difficilissima e combattuta. I granata sono usciti sconfitti a testa alta, chiudendo a – 6 dagli avversari. Partono bene i locali, che si aggiudicano il primo quarto in rimonta (15-14). Nella seconda frazione Andorra allunga il suo vantaggio con un netto 27-17. Nella ripresa si concretizza la reazione granata, che chiude ventotto a venti. Nell’ultima frazione i piemontesi si giocano tutto, Andorra però ha più benzina e la chiude con un ventuno a diciotto. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

ULTIMO QUARTO

Sta per concludersi la sfida di basket Eurocup tra Andorra Torino. Resta solo una frazione da disputare, prima di scoprire chi si aggiudicherà l’incontro. I padroni di casa conducono sessantadue a cinquantanove, granata che con grande caparbietà hanno ridotto lo svantaggio rispetto al primo tempo. Adesso solo tre punti separano i piemontesi da Andorra: Torino si giocherà tutto nell’ultimo scorcio di partita, che è appena cominciato. Padroni di casa più pimpanti, vantaggio al sicuro… (Aggiornamento Jacopo D’Antuono) 

TERZO QUARTO

Sta per terminare l’intervallo di Andorra Torino, che rifiatano dopo due frazioni di gioco intense e combattute. I padroni di casa, dopo aver rimontato il primo quarto con una serie di giocate nel finale, hanno cominciato al meglio il secondo periodo. Andorra più ispirata sul fronte offensivo, Torino fragile e distratto. Finisce ventisette a diciassette per Andorra in quest’ultimo scorcio, è evidente che i piemontesi fatichino maledettamente lontano dal PalaRuffini. Undici punti distanziano le due compagini, nulla è perduto per il Toro ma serve una reazione nella ripresa. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)  

SECONDO QUARTO

E’ terminato da alcuni istanti il primo quarto di Andorra Torino, partita valida per il girone  A di basket Eurocup 2017-2018. Gara equilibrata in questi primi minuti, con le due squadre che si stanno affrontando a viso aperto. E’ un botta e risposto continuo tra le due compagini, la formazione piemontese ha approcciato al match con maggiore determinazione e cinismo sul fronte offensivo. Nel finale di frazione i padroni di casa assottigliano il distacco risicato dai piemontesi, con tanto di sorpasso. 15-14 per Andorra. Ci aspettiamo una bella partita. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)  

PALLA A DUE

Eccoci alla palla a due di Andorra Torino: la squadra piemontese ha la necessità di vincere questa partita per non affondare definitivamente nel girone di Eurocup. A preoccupare la società è in particolare la doppia sconfitta interna: al PalaRuffini, nel giro di una settimana, sono passate Darussafaka e Cedevita Zagabria con uno scarto medio di 25,5 punti. Torino ha subito in entrambi i casi quasi 90 punti e nelle due occasioni non è mai riuscita a segnare più di 65 punti; sconfitte del tutto diverse da quando era accaduto a Kazan, quando il ko era arrivato al termine di una partita tirata e nella quale la Fiat si era assestata a 93 alla voce dei punti segnati. Adesso c’è un’altra trasferta; i piemontesi hanno due vittorie e una sconfitta lontani dal PalaRuffini nelle partite europee, avendo già fatto il colpo grosso a Zagabria, ma come abbiamo visto i croati sono stati in grado di girare (nettamente) la differenza canestri e dunque adesso comandano nella doppia sfida diretta. Un altro problema per l’Auxilium, che potrebbe però divenire ininfluente qualora questa sera dovesse arrivare la vittoria; noi dunque ci mettiamo comodi e diamo subito la parola al parquet di Andorra, dove MoraBanc e Torino sono finalmente pronte a iniziare la loro partita. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Andorra Torino non verrà trasmessa in diretta tv, ma tutti gli appassionati potranno comunque seguirla su Eurosport Player: la piattaforma richiede il pagamento di una quota per abbonarsi e propone in diretta streaming video tante partite della stagione di basket. Anche questa, della quale troverete informazioni utili presso il sito ufficiale della manifestazione all’indirizzo www.eurocupbasketball.com (tabellino play-by-play e statistiche dei giocatori sono disponibili).

CRISI FIAT

Aria di crisi alla vigilia di Andorra Torino: la Fiat ha perso le ultime due partite di campionato e arriva anche dai tre ko di Eurocup. Dopo un inizio di stagione brillante la squadra si è come seduta, non riuscendo più a tenere il livello. A rispondere al momento pesante è stato il Direttore Generale Renato Nicolai che, interpellato da Tuttosport, ha usato parole dure nel dire che i giocatori hanno smesso di giocare come un collettivo e hanno anche messo da parte “un certo tipo di difesa di squadra”. Un problema di cui la società è consapevole, ha affermato Nicolai, e che sta cercando di risolvere. La via è chiara: “Dobbiamo capire le esigenze del coach e seguirle, senza alcun dubbio”. Luca Banchi al centro del progetto dunque; per quanto riguarda i giocatori, le indiscrezioni vogliono che i rapporti tra alcuni giocatori non siano splendidi; in particolare si è parlato di Lamar Patterson e Aleksandar Vujacic. Lo sloveno ha 10,3 punti e 1,2 assist in Eurocup, 14,1 punti e 2,4 assist in campionato dove tira con il 40,6%, ma anche in forza del lato umano e personale si è addirittura detto di un possibile taglio. “Una decisione simile è prematura” ha detto Nicolai respingendo con forza questa eventualità. “Io ho vinto titoli anche con giocatori che non si amavano”. Resta comunque il periodo poco fortunato della squadra, che ora dovrà essere brava a riprendere il controllo della situazione. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Andorra Torino va in scena alle ore 20:00 di mercoledì 6 dicembre, per la settima giornata nel girone A di basket Eurocup 2017-2018. Una sfida che per l’Auxilium è estremamente importante: con le prime quattro che si qualificano per la Top 16 la squadra allenata da Luca Banchi occupa la terza posizione in coabitazione con il Cedevita Zagabria (3-3). Con il Darussafaka già qualificato, restano tre posti: la Fiat deve provare a tenere a distanza le ultime della classe, ed è per questo che vincere al Poliesportiu d’Andorra permetterebbe di prendersi tre partite di vantaggio sugli avversari di giornata. Non solo: avendo già vinto all’andata, sarebbe anche archiviata la doppia sfida diretta e dunque ci sarebbe la certezza di aver tenuto alle spalle una delle due squadre. L’altra è il Levallois, che sarà ospite al PalaRuffini la prossima settimana: altra partita vitale, ma ovviamente prima bisognerà vincere quella di stasera.

QUI ANDORRA

Il MoraBanc di Joan Penarroya gioca nella Liga ACB, il campionato spagnolo; nel fine settimana ha perso di due punti sul campo del Valencia e in classifica occupa l’undicesima posizione con 4 vittorie e 6 sconfitte. Un bilancio non del tutto negativo, che è frutto soprattutto delle prestazioni offensive: solo sei squadre (tra cui Real Madrid, Barcellona e la stessa Valencia) segnano di più nel torneo iberico. In Europa però le cose non vanno altrettanto bene: Andorra ha vinto soltanto contro il Levallois, una prestazione convincente (+18) che però non è stata seguita da altrettante affermazioni. Vero che dopo quel successo il MoraBanc ha giocato sui due campi più difficili del girone, quelli di Darussafaka e Unics Kazan; tuttavia la classifica dice che questa squadra fa fatica a mantenere il livello, per due volte ha subito più di 90 punti e in altri due casi ne ha incassati più di 80 (0-4 il record in questi contesti), e dunque se in Spagna più o meno si rimane in linea di galleggiamento, in ambito europeo una difesa non troppo all’altezza non può essere del tutto supportata dall’attacco. Che, allo stesso modo, perde ritmo: il MoraBanc ha segnato almeno 80 punti solo due volte e ha comunque sempre perso.

QUI TORINO

La Fiat continua a correre per tutti i traguardi: nel breve periodo le Top 16 di Eurocup e le Final Eight di Coppa Italia, guardando al nuovo anno solare le Final Four in ambito europeo e i playoff in Serie A1, con la speranza di arrivare almeno in semifinale. Luca Banchi è più o meno al livello che si aspettava (forse qualcosa meno come aveva recentemente dichiarato), ma nel fine settimana è arrivata una pesante sconfitta sul campo di una Pistoia che era in crisi e che invece, più che segnare 80 punti, ha costretto l’Auxilium ad appena 65 punti sul tabellone. Torino ha giocato una partita davvero brutta: 14 palle perse, il 23,1% dal perimetro e appena 11 canestri assistiti sono lo specchio della brutta domenica capitata, così come il fatto che oltre a Diante Garrett (23) e Trevor Mbakwe (10) nessun altro giocatore è riuscito ad andare in doppia cifra di punti. Bisogna cancellare questa sconfitta con un colpo di spugna e ripartire; non sarà semplice, anche perchè in Eurocup (dove ci sono state due settimane di sosta) la Fiat arriva da tre sconfitte consecutive. Vero: erano le tre avversarie più competitive, ma il fatto che Torino non ne abbia battuta nessuna può essere indicativo di un livello di eccellenza europeo ancora da raggiungere. Anche per questo motivo diventa importante vincere questa sera, perchè poi ci saranno le sfide contro Darussafaka e Unics Kazan da ripetere (così come quella contro Levallois).

GLI STARTING FIVE

Joan Penarroya non ha ancora le idee chiare circa il suo starting five e fa girare spesso e volentieri i suoi giocatori: nessuno di loro ha avuto sei starting five. Possiamo allora basarci sui numeri raccolti fino a qui: Andrew Alibicy e Moussa Diagne sono i favoriti per giocare come guardie, in ala piccola potrebbe esserci Jaka Blazic mentre a proteggere i tabelloni e fare la voce grossa nel pitturato ecco Przemek Karnowski e Vladimir Jankovic – ma come detto potremmo avere tutt’altro quintetto di partenza. Più definito il quintetto della Fiat, con Diante Garrett e Sasha Vujacic a formare il back court e Trevor Mbakwe sotto canestro; Deron Washington dovrebbe essere il 4 titolare anche se in due occasioni è partito Valerio Mazzola (e in una Antonio Iannuzzi), Lamar Patterson invece ha raccolto sei starting five.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori