Diretta/ Venezia-Reggio Emilia (risultato finale 66-68) streaming video e tv: fine gara! (basket Lega A)

- Mauro Mantegazza

Diretta Venezia Reggio Emilia info streaming video e tv, orario, risultato live. Al Taliercio uno dei tre anticipi della 10^ giornata, Lega A di basket (oggi 9 dicembre)

Haynes_Venezia_lapresse_2017
Diretta Venezia Groningen (LaPresse)

DIRETTA VENEZIA – REGGIO EMILIA (66-68): FINE ULTIMO QUARTO

L’ultimo quarto di gioco inizia con la stanchezza che serpeggia sia da una parte che dall’altra. I movimenti senza palla in fase offensiva sono spesso errati e i palloni persi si sprecano sia da una parte che dall’altra: il primo minuto non regala alcun canestro. Mussini riesce a smarcarsi in area e insacca allungando il vantaggio di Reggio Emilia: + 7. Haynes riesce ad accorciare ma subito Markoishvili in schiacciata riporta il distacco sui 7 punti. I padroni di casa non mollano e riescono a ritornare in vantaggio grazie alle triple di Peric e Orelik: 62-60. La partita diventa emozionante. Wright pareggia, Peric firma il nuovo vantaggio ma sull’azione seguente White pareggia i conti. Haynes insacca per il 66-64. De Vico da fuori area insacca e Reggio torna in vantaggio. La gara si blocca, le due difese la fanno da padrone. White insacca un tiro libero su due. Venezia si riversa in attacco ma è troppo tardi. Vince la Grissin Bon.

FINE TERZO QUARTO

Il terzo quarto inizia nel segno di Watt. Ci pensa lui a risollevare Venezia dopo la fase di appannamento che aveva caratterizzato la fine del secondo quarto. Markoishvili prova a tenere a galla la Reggiana ma quando i lagunari sono in possesso riescono sempre a rendersi pericolosi. La fase di possesso di Venezia è molto attenta e proficua. La Grissin Bon concede troppo. Ne approfitta come al solito Watt che ufficializza il ritorno in campo (come si deve) dei Campioni d’Italia: 42-39. La Reggiana ha però fatto l’acquolina alla vittoria e non intende mollare. Gli ospiti sfornano una serie terribile che li riporta in vantaggio di bene 8 punti. In questa fase a mettersi in mostra in zona punti sono Reynolds e Llompart. Nel finale di terzo quarto Venezia accorcia grazie alle giocate di Orelik. Il terzo quarto termina 46-50.

FINE SECONDO QUARTO

Nelle prime battute del secondo quarto la Reggiana si catapulta in avanti cercando di ridurre il gap. Markoishvili insacca, Mussini lo imita e gli emiliani vanno a -2. Venezia capisce che il momento di stasi è finito e riprende a macinare gioco. La sensazione è che i padroni di casa possano segnare quando vogliono. E infatti la retroguardia reggiana fatica parecchio a contenere la pressione offensiva avversaria. Watt e D. Johnson realizzano diversi punti riportando a distanza di sicurezza la Grissin Bon. Venezia nel finale, forse già appagata, si specchia troppo permettendo a Reggio Emilia di colmare il distacco. In questa fase Reynolds esprime tutto il suo talento guidando la manovra e realizzando punti pesanti. Anche Wright trova punti importanti. Venezia paga la troppa foga nel finale e Reggio Emilia riesce a chiudere in vantaggio il primo tempo: 33-35.

FINE PRIMO QUARTO

I primi punti della serata li realizzano i Campioni d’Italia con Watt. Pareggia subito i conti Reynolds. La partenza di questi due giocatori caratterizza la prima parte del match. Watt porta sul 6-2 il risultato con altri 4 punti. Risponde immediatamente Reynolds che accorcia le distanze. Venezia prova a ragionare. La manovra dei lagunari è avvolgente, gli ospiti provano a resistere e ripartire. In fase di realizzazione però il solo Reynolds non basta. Venezia prova a prendere il largo. Arrivano i primi punti Haynes e D. Johnson. Con il passare del tempo la prestazione difensiva dei veneti cresce esponenzialmente. Reggio Emilia prova a non perdere contatto ma la manovra risulta prevedibile. De Vico accorcia, si va sul 18-14. Prima della fine del primo quarto di gioco ci pensa Haynes a riallargare il vantaggio: 20-14.

PRE-GARA

Squadre sul parquet, pronte a darsi battaglia fino alla sirena: Venezia-Reggio Emilia sono pronte per la palla a due della decima giornata del campionato italiano di basket. Una partita che il coach degli ospiti, Massimiliano Menetti, nella conferenza stampa della viglia ha mostrato di non sottovalutare, visto il livello dell’avversaria. Queste le parole dell’allenatore della Grissin Bon, riportate da reggionline.com:”Domani (oggi, ndr) abbiamo un altro impegno durissimo contro i campioni in carica. Giocheremo senza il nostro capitano, ma come sempre non ci vogliamo piangere addosso. Piuttosto, c’è la voglia di migliorare e fare qualcosa in più rispetto alle gare contro Milano e Galatasaray, sapendo però che di fronte avremo una montagna ancora più difficile da scalare”. Parole condivisibili le sue: la Reyer è un’avversaria ostica, per tutti. (agg. di Dario D’Angelo)

LE PAROLE DI DE RAFFAELE

Cerca di far girare la ruota l’Umana Reyer Venezia nella gara di oggi, sabato 9 dicembre 2017, contro Reggio Emilia, valida per la decima giornata del campionato italiano di basket. La formazione di De Raffaele del resto è reduce da una batosta niente male in Champions League contro l’Estudiantes, arrivata allo scadere, che fa ancora malissimo. Lo ha ammesso, come riportato da La Nuova Venezia, lo stesso coach De Raffaele:”A parte l’ultimo tiro segnato con grande talento da Landesberg, con grande onestà non dovevamo arrivare a quel canestro perché c’è stata la possibilità di chiuderla molto prima. Adesso è un periodo in cui gli episodi ci girano male. C’è molta amarezza, ma dobbiamo guardare anche quanto di buono fatto a Madrid. Ci rimbocchiamo le maniche con la speranza di non ripetere determinati errori”. (agg. di Dario D’Angelo)

LA PARTITA

Venezia Reggio Emilia sarà diretta dagli arbitri Michele Rossi, Fabrizio Paglialunga e Gianluca Calbucci. Appuntamento per questa partita valida per la decima giornata della Serie A 2017-2018 di basket al Taliercio di Venezia, impianto che ospita le partite casalinghe della Umana Reyer, che stavolta se la dovrà vedere con la Grissin Bon Reggio Emilia: si gioca oggi, sabato 9 dicembre 2017 alle ore 20.45 uno dei tre anticipi della giornata del massimo campionato. Nella classifica della Lega A Venezia e Reggio Emilia hanno avuto fino a questo momento rendimenti decisamente diversi. I veneti campioni d’Italia in carica stanno onorando lo scudetto che indossano sul petto con sette vittorie e due sconfitte, che collocano Venezia nel terzetto di squadre al secondo posto con 14 punti; prima parte di stagione invece difficilissima per Reggio Emilia, che dopo le tante soddisfazioni delle passate stagioni adesso è ultima con 4 punti, cioè due sole vittorie a fronte di sette sconfitte.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI BASKET (LEGA A)

Venezia Reggio Emilia non sarà trasmessa in diretta tv, tuttavia la partita di basket sarà comunque visibile in diretta streaming video su Eurosport Player, il servizio a pagamento raggiungibile dal portale it.eurosport.com e da quest’anno vera casa del basket italiano ed europeo. Due gli abbonamenti disponibili: giornaliero al costo di 6,99 euro ed annuale al prezzo di 49,99. Aggiornamenti saranno comunque disponibili per tutti sul sito internet ufficiale web.legabasket.it, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche in tempo reale.

LA SITUAZIONE

Venezia dunque ha un turno sulla carta favorevole, contro una squadra che in classifica è decisamente lontana dai campioni d’Italia. Potrebbe dunque essere l’occasione ideale per ripartire dopo la sconfitta di settimana scorsa ad Avellino al termine di una battaglia decisasi solamente al tempo supplementare (87-77); inoltre, mercoledì l’Umana ha perso anche in Champions League, altro k.o. beffardo perché di una sola lunghezza sul campo degli spagnoli dell’Estudiantes (81-80). Di certo non la migliore settimana per Venezia, che è ripartita male dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali: ecco perché oggi la vittoria diventa quasi un obbligo per i veneti, il terzo rovescio consecutivo farebbe accendere l’allarme rosso sulla squadra che è pur sempre la prima rivale di Milano per la conquista dello scudetto.

Anche Reggio Emilia è reduce da una sconfitta europea (82-72 sul campo del Galatasaray), però tutto sommato la situazione degli emiliani di Massimiliano Menetti in Eurocup è abbastanza buona: è naturalmente l’ultimo posto della Grissin Bon a preoccupare dalle parti di Reggio Emilia. Gli emiliani sono comunque in crescita: dopo il pessimo filotto iniziale di sei sconfitte consecutive, nelle ultime tre giornate sono arrivate due vittorie contro Pistoia e Cremona, seguite dalla sconfitta per un solo punto di domenica scorso contro l’Olimpia Milano (71-72), epilogo amaro di una partita che però ha dimostrato a tutti che la Grissin Bon sta tornando competitiva. Venezia è avvisata: per la Reyer non sarà così semplice conquistare la vittoria…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori