Diretta/ Pesaro-Cantù (risultato finale 78-73): Fields e Jones a quota 19, Johnson ne segna 22 (basket Lega A, oggi 5 febbraio 2017)

- La Redazione

Diretta Pesaro-Cantù: info streaming video e tv, orario e risultato live del match di basket della 18^ giornata del campionato di Lega A, oggi 5 febbraio 2017.

Raduljica_Pesaro
(LaPresse)

–Sta per avere inizio il match tra Pesaro e Cantù, uno degli incontri più importanti messi in programma per la 18^ giornata di campionato. La formazione marchigiana apre le porte ai lombardi dopo le due batoste guadagnate contro Brescia e Torino: la posizione in classifica al momento preoccupa non poco i tifosi della Consultivest, che temono che la formazione non riesca a risollevarsi dalla 15^ posizione occupata. Di contro Pesaro di troverà Cantù, che aspira ai due punti messi in pali pin questa giornata per tentare la fuga dalla parte bassa della graduatoria: la 13^posizone attualmente occupata con appena 14 punti lascia ben poco soddisfatti i tifosi dell red October che sperano di rientrare ora nel gruppone delle squadre ferme a quota 16 punti. Il match di andata di questa stagione aveva visto Cantù trovare il successo per 77 a 687 contro Esaro, ma la formazione marchigiana sembra davvero decisa a ribaltare il risultato: vedremo cosa ci dirà il campo, si comincia!   

-La partita tra Pesaro e Cantù in programma per la 18^ giornata di campionato ci permetterà di poter mettere confronto due trai migliori realizzatori di questo campionato. Parliamo infatti di Garrod Jones di Pesaro e JaJuan Johnson della formazione canturina: entrambi salgono a quota 8 nella stagione per la doppia cifra rimanendo in testa nella specialità, Jones ha realizzato il suo record personale di rimbalzi (17) con ben 23 punti nella partita tra Pesaro e Torino: per Cantù invece Johnson contro Brescia ha realizzato 14 punti e catturando 11 rimbalzi. Per Johnson tale record vale il titolo di miglior marcatore della formazione lombarda per la settima gara di fila: curiosamente il biancoblu nella prima parte della stagione aveva raggiunto la doppia cifra soltanto in due occasioni. L’high stagionale realizzativo è stato però raggiunto dallo stesso Johnson solo nel match contro Avellino, dove ha toccato quota 35 punti. 

Dalla terna arbitrale Manuel Mazzoni, Lorenzo Baldini e Michele Rossi, è la partita di baste in programma per oggi 5 febbraio 2017 alle ore 18.15 all’Adriatic Arena, valida per la 18^ giornata del campionato di Lega A 2016-2017. Nella gara di andata il successo andò alla formazione allora nelle mani di Rimas Kurtinaitis, con il punteggio di 77–68, con il vantaggio della Red October maturato quasi completamente nel corso del terzo quarto, chiuso con i canturini che avevano doppiato i pesaresi, 20–10 il parziale.

In quella gara doppia cifra in casa Consultinvest per Harrow, Thornton e Jones, mentre nelle file della Red October, insieme a Darden e Pilepic, ancora alla corte di coah Bolshakov, andarono in doppia cifra Lawal, ora alla Dinamo Sassari e Waters, che ora disputa l’Eurolega nelle file dell’Olympicos.

Sempre per quanto riguarda la formazione brianzola, ci sono stati nell’ultima settimana dei movimenti di mercato, con il rilascio della guardia lituana Kariniauskas, che al momento non dovrebbe essere sostituito. In questa gara curiosamente si affrontano due specialisti della “doppia doppia” come Jarrod Jones di Pesaro, e JaJuan Johnson di Cantù, che ne hanno messa una anche nelle gare dell’ultimo turno, raggiungendo la testa della classifica con 8 stagionali, insieme ad Anosike della OpenjobMetis Varese.  

Nella gara dell’ultimo turno la beffa per Pesaro da parte della Fiat Torino è arrivata nel finale, nel quale la formazione di Piero Bucchi si è mostrata poco lucida. Per la formazione biancorossa si è trattato della classica partita dai due volti che troppe volte si è vista in campionato; la Consultinvest infatti ha fatto il suo meglio nella seconda parte di gara, dopo essere stata confusionaria prima dell’intervallo, quando non si è vista la grinta che è apparsa sul parquet a partire dal terzo quarto, forse anche dopo qualche sollecitazione più intensa di coach Bucchi all’interno dello spogliatoio pesarese.

Bucchi anche nel dopogara non si è dimostrato soddisfatto della gestione del trio arbitrale ed aveva iniziato la gara prendendosi anche un tecnico nel primo quarto, dopo che Torino aveva già allungato portandosi sul 6–12. Alla fine del periodo Torino resta in vantaggio di 6 punti, sul 12–18. Anche per la brutta percentuale dei locali da oltre l’arco. Dopo una piccola reazione di Pesaro, il secondo quarto prosegue sulla falsariga del primo, ed all’intervallo, in una gara veramente a basso punteggio contrariamente alle abitudini delle due squadre, si va con Torino avanti per 28 – 36 e l’Adriatic Arena che fa sentire i suoi fischi. 

Dopo il riposo in casa Consultinvest si svegliano Jones e Nnoko, che alla fine risulteranno anche i migliori tra i biancorossi rispettivamente con 23 punti e 17 rimbalzi, e con 12 punti e 9 rimbalzi. Con la maggiore fiducia che danno i canestri realizzati, la formazione di Bucchi stringe anche le maglie difensive e riesce a chiuder sul 51-49 la terza frazione, in attesa di un quarto periodo da combattimento. Dopo una prima parte in equilibrio, arriva un nuovo fallo tecnico contro i pesaresi che consente a Torino di salire a +4, poi la reazione di Pesaro, con Jones che la riporta in vantaggio sul 61–57, poi una tripla di Wright segna il –1 e dopo il canestro fallito arriva un fallo, contestato da Bucchi, che permette a Wilson, dalla linea della carità, il sorpasso definitivo.

La Red October, reduce da due sconfitte consecutive si è rilanciata vincendo al PalaDesio una bella partita, che ha messo in mostra ancora una volta il greco Calathes, al quale si sono aggiunti un determinante Cournooh ed un incisivo Acker. Ad un certo punto della gara Cantù ha fatto un pensierino anche a ribaltare il –20 dell’andata, ma poi si è dovuta accontentare del + 16 con il quale si è chiusa la gara. Per l’ex giocatore di Pistoia, da poche settimane in maglia Red October, una prestazione da 14 punti, ai quali ha aggiunto 7 assist smazzati in soli 25 minuti di presenza sul parquet. Come di consueto doppia cifra sia per Johnson che per Calathes, a cui si sono aggiunti anche Pilepic ed Acker. 

Nella gara che si disputa all’Adriatic Arena, coach Bucchi continua con il suo quintetto base standard, composto da Fields, Jasaitis, Jones, Nnoko e Harrow, schieramento al quale coach Bolshakov oppone Dowdell con Darden esterni, Pilepic come ala piccola e la coppia di lunghi Calathes – Johnson. Ricordiamo infine che la partita tra Pesaro e Cantù sarà visibile in diretta tv sulla tv locale Milanow, che salvo variazioni di palinsesto dovrebbe assicurare anche la diretta streaming video dell’incontro (sul sito www.mediapason.it/milanow/). Consigliamo comunque di controllare il sito della lega all’indirizzo www.legabasket.it per rimanere aggiornati sulle statistiche e il tabellino play-by-play.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori