Diretta/ Cremona Capo d’Orlando (risultato finale 82-86): Odom segna 25 punti, Archie 23 (Lega A 2017 oggi)

- La Redazione

Diretta Cremona Capo d’Orlando: info streaming video e tv, risultato live della partita che si disputa al PalaRadi ed è valida per la ventiduesima giornata del campionato di basket Lega A

tashawnthomas_cremona
Diretta Cremona Capo dOrlando, LaPresse - immagine di repertorio

Si sta per alzare la palla a due di Capo d’Orlando-Cremona: alla vigilia di questa partita la Vanoli ha deciso di fermare il silenzio stampa e il primo a parlare è stato Darius Johnson-Odom, arrivato da Sassari e già grande protagonista di una squadra che con lui in campo ha un record di 2 vittorie e 2 sconfitte. Il paradosso però risiede nel fatto che nelle due sconfitte Johnson-Odom ha avuto una media di 24 punti, dimezzata (12,5) nelle due sconfitte: “Sono state partite diverse” ha detto il diretto interessato su Cremona 1 TV “in casa abbiamo controllato dall’inizio e coinvolgendo tutti, in trasferta ci sono stati più problemi”. Johnson-Odom ha affermato che il suo gioco punta a coinvolgere sempre i compagni, e che quando riesce a farlo è più contento. “Per il resto dipende da come evolve la partita” ha detto; in riferimento alla gara del PalaFantozzi, la guardia americana ha affermato che “vogliamo assolutamente tornare a vincere, dovremo essere aggressivi in difesa e pazienti in attacco”. Riuscirà la Vanoli a prendersi due punti fondamentali per la salvezza? Lo scopriremo tra poco, al PalaFantozzi Capo d’Orlando e Cremona stanno per entrare in campo. 

Uno sguardo a come erano andate le cose in Cremona-Capo d’Orlando nella sfida di andata che si era disputata al PalaFantozzi. Una partita tesa ed equilibrata, che la Betaland aveva portato a casa per 79-76 nonostante un ultimo quarto nel quale la Vanoli era riuscita a rimontare sfiorando l’impresa esterna. Una gara che era stata caratterizzata da un punteggio piuttosto basso, ma soltanto in virtù di un secondo periodo da 10-10; in generale le due squadre non avevano fatto male, la Betaland per esempio aveva sempre trovato più di 20 punti negli altri periodi. Era stato Andrea Iannuzzi il vero MVP della sfida: per lui 19 punti con 5/8 dal campo (100% da 2 punti) e 26 di valutazione. Bruno Fitipaldo non si era quasi notato ma aveva comunque infilato 11 punti e smazzato 4 assist, pur tirando male (4/14); doppia cifra anche per Mario Delas (13) e Dominique Archie, che aveva sfiorato la doppia cifra con 10 punti con 9 rimbalzi. Per Cremona tre giocatori avevano raggiunto una valutazione di 20: Tu Holloway aveva chiuso con 24 punti, 5 rimbalzi e 5 assist, TaShawn Thomas ne aveva aggiunti 12 (con 11 rimbalzi) mentre Elston Turner aveva avuto una prestazione da 15 punti e 6 rimbalzi. A tradire la Vanoli però erano state le percentuali dal perimetro (30% complesssivo) e tre sanguinosi errori dalla lunetta. 

È una partita che, diretta dalla terna arbitrale Filippini-Weidmann-Paglialunga, va in scena al PalaRadi domenica 12 marzo con palla a due alle ore 18:15 nella ventiduesima giornata del campionato di basket Lega A 2016-2017. Punti importanti in palio nel match che vede la Vanoli di coach Lepore opposta alla Betaland Capo d’Orlando di coach Di Carlo. Per i padroni di casa che dopo il successo esterno di Varese ad Avellino, accoppiato alla sconfitta dei cremonesi a Brindisi si trovano soli all’ultimo posto, sono punti salvezza, mentre per la formazione siciliana, che arriva da un successo interno contro la Germani Brescia, ed ha attualmente il sesto posto in classifica, sono punti necessari per mantenere salda la rotta nella lotta sempre più cruenta per aggiudicarsi le piazze alle spalle di Milano nella post season.

La Vanoli, che in casa ha vinto quattro delle dieci gara disputate, ma tre delle ultime quattro, deve assolutamente far tesoro degli incontri sul proprio parquet se vuole puntare alla salvezza, la cui quota sta continuando ad alzarsi, mentre per Capo d’Orlando nelle partite in campo esterno sono arrivate sinora tre vittorie su un totale di dieci partite disputate, ma due di queste sono proprio nelle ultime due trasferte, per cui Di Carlo punta a consolidare questo trend. Nella gara di andata, disputata al PalaFantozzi, successo della Betaland, ma gara solida anche per la Vanoli Cremona, che al termine chiuse sotto di soli 3 punti, con una buona rimonta nell’ultimo quarto; l’Orlandina schierava ancora il play uruguaiano Fitipaldo, successivamente ceduto al Galatasaray, che fu uno degli uomini in doppia cifra per i siciliani, assieme a Iannuzzi, Delas e Archie, mentre per Cremona, fu Holloway, che è stato poi sostituito da Johnson-Odom, il migliore con 24 punti, e doppia doppia anche per gli statunitensi Thomas e Turner e per l’italiano Mian.

In questa settimana voci di mercato per la formazione siciliana, che proprio per confermarsi in zona playoff avrebbe l’intenzione di allungare il suo roster con un esterno, e la scelta sembra essere caduta su un giocatore molto esperto in generale ed anche del campionato italiano come l’islandese Jon Stefansson che ha vestito anche la maglia di Napoli. Il 35enne gioca attualmente in patria ed è soprattutto un ottimo difensore. Insieme a questo ingaggio, l’Orlandina punta anche sul pieno recupero di un altro esperto, il lungo Nicevic, capitano della squadra, che in pratica in questa stagione ha potuto giocare in una sola gara di campionato, ed il cui apporto sarebbe importante nelle lotte sottocanestro. Sempre riguardo all’Orlandina, nella gara vinta contro la Germani Brescia, Drake Diener ha superato la soglia delle 300 triple segnate in serie A.

Nella gara del PalaPentassuglia la Vanoli ha ceduto di fronte a Brindisi, principalmente a causa di una difesa piuttosto morbida, che ha lasciato tiri facili in transizione all’attacco di coach Sacchetti; gli uomini di coach Lepore inoltre, nei momenti in cui dovevano tornare sotto si sono affidati perlopiù ad iniziative individuali, trovando tiri improbabili, ai quali corrispondevano anche veloci contropiedi dei brindisini. Cremona inoltre ha subito 94 punti, segno di un calo abbastanza pesante nel finale di partita. Per Cremona Johnson – Odom è arrivato a 21 punti segnati, ed anche Gaspardo ha raggiunto la doppia cifra, a quota 12.

Vittoria di squadra per la Betaland nell’incontro con Brescia che ha visto affrontarsi sul parquet del PalaFantozzi due formazioni in buona forma. Diener, Delas e Archie sono stati i protagonisti principali del successo, che è arrivato dopo che la formazione ospite aveva iniziato meglio e chiuso in vantaggio il primo quarto di gioco. Nel finale per i siciliani importante anche l’apporto di Iannuzzi, ed in tutta la gara il solito apporto costruttivo di Ivanovic.

Cremona-Capo d’Orlando sarà trasmessa in diretta tv da Antenna del Mediterraneo, la rete locale che per questa stagione propone tutte le partite esterne della Betaland (laddove non vi siano dirette Rai o Sky); salvo variazioni di palinsesto sarà possibile assistere al match anche in diretta streaming video sul sito www.amnotizie.it. Non dimenticate il sito ufficiale www.legabasket.it, che fornisce informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori