Diretta/ Olimpia Milano Cremona (risultato finale 82-80): Kuzminskas decide al Forum! (basket Lega A)

- Mauro Mantegazza

Diretta Olimpia Milano Cremona, risultato finale 82-80: la EA7 rischia di scialacquare un ampio vantaggio ma porta a casa la vittoria con la schiacciata decisiva dell’ala lituana

Goudelock_rimbalzo_Olimpia_Milano_lapresse_2017
Andrew Goudelok lascia Olimpia Milano - La Presse

DIRETTA OLIMPIA MILANO CREMONA (RISULTATO FINALE 82-80)

Olimpia Milano Cremona 82-80: incredibile vittoria per la EA7, che sul filo di lana evita il rimontone della Vanoli e si prende i due punti in Serie A1. Il quarto periodo si apre con il completamento della rimonta della Vanoli: parziale incredibile di 11-0 spinto da Kelvin Martin – diventato immarcabile nel secondo tempo – e dagli errori di una Milano che, credendo di averla chiusa o comunque di poter gestire la situazione tornando ad allungare, perde completamente la bussola e si fa sorpassare. A quel punto l’Olimpia si trova a giocare in un terreno non suo, quello di una battaglia di nervi dopo aver avuto vantaggi anche in doppia cifra; il nervosismo è dimostrato dal tentativo di aprire da fuori la scatola difensiva degli ospiti, ma le triple non vanno a bersaglio e le percentuali di serata inevitabilmente si sporcano. Cremona fa buona guardia a rimbalzo e allunga nel silenzio incredulo del Forum, passato dalla possibile celebrazione di una vittoria senza troppi patemi allo spettro del secondo ko interno consecutivo. Simone Pianigiani chiama timeout per cercare di frenare la mareggiata e provare a sfruttare i minuti di riposo che Meo Sacchetti concede a Martin, nel frattempo arrivato a 20 punti. Finalmente l’incantesimo si spezza e l’Olimpia si sblocca: 4 punti in fila la riportano a -2, ma Jordan Theodore e Vlado Micov aumentano il numero delle palle perse di serata. Cremona non punisce: sbaglia un paio di tiri e consente a Milano di prendere fiato in vista del finale. Theodore impatta sul 75-75 e inizia un mini-supplementare di circa 3’45’’: è un punto a punto con anche Travis Diener e Curtis Jerrells che finalmente partecipano alla festa. Sul +1 Milano perde un pallone sanguinoso, ma Johnson-Odom fa lo stesso: Jerrells affretta il tiro ma lo sbaglia, e Cusin commette fallo su Landon Milbourne che improvvisamente ha i liberi del sorpasso. Ne segna solo uno per la parità, ma la Vanoli vola a rimbalzo mantenendo il possesso: Meo Sacchetti chiama il timeout, Fontecchio perde palla ed è Pianigiani a voler disegnare l’ultima azione. Missione compiuta: assist di Micov e schiacciata di Kuzminskas che chiude da MVP con 19 punti, 9 rimbalzi e 4 assist per 28 di valutazione. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA OLIMPIA MILANO CREMONA (69-64): 4^ QUARTO

Olimpia Milano Cremona 69-64: si torna a giocare al Mediolanum Forum e il terzo periodo si apre con i primi punti di serata di Henry Sims, nota stonata nella Vanoli (mentre Kelvin Martin, malissimo nel primo tempo, se non altro si sveglia e inizia a produrre punti). Cremona ha un ottimo approccio al secondo tempo ma Milano cavalca il miglior Mindaugas Kuzminskas della sua avventura in Armani, e trova punti un po’ dappertutto per tornare ad allungare. I padroni di casa gestiscono il ritmo ma non sono perfetti nel controllo dei momenti e a spot lasciano rientrare Cremona: arriva nella seconda parte del periodo un parziale di 13-21 che certifica come la squadra di Meo Sacchetti riesca a non andare sotto psicologicamente provando comunque a rimanere agganciata all’avversario per giocarsela nel quarto periodo. L’Olimpia però trova linfa vitale dalla lunetta e il suo vantaggio è sempre piuttosto confortante; la panchina inoltre produce davvero tanto con Vladimir Micov, Amath M’Baye e Dairis Bertans sugli scudi, dall’altra parte Darius Johnson-Odom che dovrebbe suonare la carica tira in maniera pessima (2/10) ma la Vanoli trova ancora una volta la forza e il modo di ripoprtarsi a contatto, rendendo interessante un quarto periodo che rischiava di essere un lungo garbage time. Riuscirà Cremona nell’impresa di completare la rimonta e prendersi una vittoria fondamentale per il suo campionato? La risposta nei prossimi minuti della sfida al Mediolanum Forum. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI BASKET (LEGA A)

Olimpia Milano Cremona sarà trasmessa in diretta tv su Eurosport 2, canale visibile sia sulla piattaforma satellitare Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium; di conseguenza, la partita di basket sarà visibile in diretta streaming video anche tramite le applicazioni Sky Go e Premium Play oltre che su Eurosport Player, il servizio a pagamento raggiungibile dal portale it.eurosport.com e da quest’anno vera casa del basket italiano ed europeo. Due gli abbonamenti disponibili: giornaliero al costo di 6,99 euro ed annuale al prezzo di 49,99. Aggiornamenti saranno comunque disponibili per tutti sul sito internet ufficiale web.legabasket.it, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche in tempo reale.

DIRETTA OLIMPIA MILANO CREMONA (48-39): 3^ QUARTO

Olimpia Milano Cremona 48-39: anche l’inizio del secondo quarto ricalca l’avvio della partita. Milano gioca bene e ha buone percentuali (non dall’arco, dove però tira poco) ma la Vanoli risponde colpo su colpo. Si riposano Giampaolo Ricci e Drake Diener, entra Landon Milbourne che con un gioco da 3 punti mantiene a contatto gli ospiti. Che in questo periodo riescono anche a guadagnare viaggi in lunetta, cosa che non era successa nei 10 minuti precedenti; Meo Sacchetti fa staffetta tra i cugini Diener ma Travis deve ancora entrare nel match. Da segnalare anche lo scarso contributo dell’ex Simone Fontecchio: spesso determinante nelle ultime uscite, è piuttosto silente nei minuti concessigli dal suo allenatore. Milano invece dimostra la sua profondità: in 4 minuti Dairis Bertans piazza due canestri per 5 punti totali e un altro tentativo di fuga. Che si concretizza con un +13 sul 41-28; ancora una volta la Vanoli ha la forza di rimanere lì senza affondare, con un canestro di Landon Milbourne (che diventa miglior marcatore dei suoi) torna a -6. Ma l’Olimpia ha tantissime risorse: il solito Bertans, 100% dal campo con 3 tiri, inchioda il +9 dall’arco. Risponde Michele Ruzzier, ma torna a lavorare Mindaugas Kuzminskas: il lituano subisce due falli e con i tiri liberi riporta la squadra di casa a +9. Cosa succederà nel secondo tempo? Tra poco lo scopriremo. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA OLIMPIA MILANO CREMONA (23-21): 2^ QUARTO

Olimpia Milano Cremona 23-21: come si poteva prevedere al Mediolanum Forum parte davvero forte la squadra di casa, anche perchè arrivando dalla sconfitta interna contro Venezia deve dare delle risposte. Pianigiani conferma il quintetto con Mindaugas Kuzminskas da 4; la novità è l’assenza di Vladimi Micov, c’è Awudu Abass in ala piccola con Marco Cusin sotto le plance. Il lituano è subito un fattore: dall’area è una sentenza e ispira il primo allungo di Milano. Cremona però non sta a guardare: Drake Diener frusta la retina avversaria, Kelvin Martin e Michele Ruzzier (in quintetto al posto di Darius Johnson-Odom) gli danno una mano e la Vanoli resiste, arrivando addirittura al pareggio sul 15-15 ancora con Diener, ma anche con il contributo di Giampaolo Ricci che impiega qualche secondo dall’ingresso sul parquet per infilare una tripla. Il nuovo allungo Olimpia è della coppia Abass-Curtis Jerrells, ma l’IOlimpia non scappa: Johnson-Odom fa subito sentire la sua presenza con un canestro dall’arco. Con il passare del tempo però la chiave della partita inizia a diventare chiara: Milano è decisamente più fisica e genera falli che portano la Vanoli in bonus e dunque tiri liberi con i quali muovere il punteggio. Nel primo periodo si è notato poco perchè Ricci ha giocato minuti di grande qualità e importanza, nel prosieguo della partita potrebbe incidere eccome. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA OLIMPIA MILANO CREMONA (0-0): PALLA A DUE!

Olimpia Milano Cremona sta per cominciare: manca solamente il derby lombardo per completare la prima giornata di ritorno del campionato di Serie A di basket. Nei pochi minuti che ormai ci separano dalla palla a due, spendiamo qualche parola sul fresco ex di questa partita. Ha infatti cominciato la stagione con la maglia dell’EA7 Emporio Armani Milano Simone Fontecchio, che è passato in prestito fino al termine della stagione alla Vanoli Cremona il 5 dicembre scorso, cioè appena un mese e mezzo fa. Fontecchio sicuramente ha aumentato molto il proprio minutaggio passando da Milano a Cremona e ha dato il proprio validissimo contributo alla recente striscia di vittorie consecutive grazie alle quali la Vanoli ha raggiunto a sorpresa la Final Eight di Coppa Italia. Possiamo dunque già parlare di un trasferimento azzeccato, ma è chiaro che questa sera essere al Forum di Assago da avversario farà a Simone Fontecchio un effetto particolare. Per lui e per tutti gli altri giocatori è ormai giunto il momento di scendere in campo: Olimpia Milano Cremona sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA PARTITA DI ANDATA

Olimpia Milano Cremona si gioca per la prima giornata di ritorno del campionato di Serie A di basket, di conseguenza adesso possiamo fare un salto indietro fino a domenica 1° ottobre, quando le due squadre si affrontarono a Cremona nel primo turno del campionato. L’EA7 Emporio Armani Milano era reduce dalla Supercoppa Italiana vinta la settimana precedente, per Cremona c’era la gioia di giocare ancora nel massimo campionato, dove la Vanoli era stata ripescata nel corso dell’estate a causa dei problemi societari di Caserta. Una sfida sulla carta impari: Cremona resse benissimo il confronto nei primi 10 minuti, tanto che al termine del primo quarto i padroni di casa erano avanti 18-14, tuttavia poi Milano operò il sorpasso, ampliando sempre più il proprio margine di vantaggio con il passare dei minuti, fino al 60-76 finale alla sirena. Il miglior marcatore della partita fu Henry Sims di Cremona con 18 punti, ma il collettivo di Milano diede prova di superiorità come dimostra il fatto che alle spalle di Sims troviamo i 17 punti di Arturas Gudaitis, i 16 di Andrew Goudelock, i 15 di Dalris Bertans e i 13 di Vladimir Micov. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PAROLE DI PIANIGIANI

Oggi si gioca Olimpia Milano Cremona: in settimana per la Armani ci sono state ben due partite in Eurolega, eppure può essere significativo andare a rileggere le dichiarazioni rilasciate da Simone Pianigiani al termine dell’ultima uscita in campionato, la sconfitta contro Venezia. C’erano stati infatti almeno un paio di interessanti riferimenti alla partita di oggi contro la Vanoli: “Dispiace la sconfitta ma devo essere equilibrato perché non è stata una brutta partita. In questo lavoro capita ci siano momenti in cui sembra che tutto sia contro e ogni rimpallo ti punisce. Invece è una stagione lunga, faticosa e adesso ci sono due gare di Eurolega, poi arriva Cremona e saremo pronti lo stesso. Non siamo mai stati davvero al completo o sani: questo ci deve dare fiducia. Quello che conta è arrivare al top quando vogliamo arrivarci anche se poi le Final Eight sono una partita alla volta. Ho fiducia perché vedo come si allena la squadra e vedo che chi è in difficoltà comunque con il lavoro si riprende. Nulla deve smuoverci dal costruire un percorso che poi ci permetta di vincere le partite tirate o vincerne più di quanto è successo finora. Non sono contento di quante partite abbiamo vinto in Eurolega ed è chiaro che perdere non piace mai ma ho parlato alla squadra, so cosa vedo, e ho detto loro che non ci sono motivi, viste tutte le avversarie, per non vincere subito in Italia. Vorrei battere Malaga (fatto, ndR), so che sarò preoccupato dopo, anche quando arriverà Cremona, ma nulla deve smuoverci. La squadra non molla ed è chiaro, si allena bene ed è chiaro, deve migliorare e lo è altrettanto ma lo farà”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Olimpia Milano Cremona sarà diretta dagli arbitri Gianluca Sardella, Guido Federico Di Francesco e Denis Quarta. Appuntamento per questa partita valida per la sedicesima giornata della Serie A 2017-2018 di basket (prima del girone di ritorno) al Mediolanum Forum di Assago, il palazzetto che ospita le partite casalinghe della EA7 Emporio Armani Milano, contrapposta in questo turno alla Vanoli Cremona: il derby lombardo si gioca dunque oggi, lunedì 22 gennaio alle ore 20.30 ed è il posticipo dovuto all’impegno dell’Olimpia in Eurolega, dal momento che Milano venerdì sera era in Spagna per sfidare il Baskonia Vitoria. Nella classifica di Serie A l’Olimpia Milano ha 22 punti e Cremona 16, eppure certamente al termine del girone d’andata può dirsi più soddisfatta la Vanoli, che con otto vittorie e sette sconfitte ha colto l’inatteso traguardo della qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia, davvero niente male per chi è stato ripescato in estate; undici vittorie e quattro sconfitte non possono invece fare del tutto contenta Milano, che non sta dominando come tutti si attendevano ad inizio stagione.

LA SITUAZIONE

L’Olimpia Milano per ora in Italia sta comunque facendo la propria parte: ad inizio stagione ha vinto la Supercoppa, in totale dunque contro le avversarie nazionali vanta 13 vittorie su 17 partite disputate. In campionato gli uomini di coach Simone Pianigiani sono dove devono essere, tenuto presente che le fasi decisive della stagione arriveranno più avanti, anche se la sconfitta casalinga di domenica scorsa contro Venezia (unita a quella già subita contro Avellino) non può certo fare piacere in ottica playoff. L’Eurolega purtroppo è un’altra storia, ma in Italia Milano ha tutte le carte in regola per tornare a conquistare il tricolore che l’anno scorso è finito proprio a Venezia. Caso mai possiamo osservare che il rendimento al Forum di Assago non è certamente migliore di quello in trasferta: il fattore campo non è in realtà un fattore per l’Olimpia, questo è un aspetto su cui tutti dovranno riflettere, tifosi compresi che forse non creano il giusto clima attorno alla squadra di Pianigiani.

Per Cremona parla chiaro quello che abbiamo detto in precedenza: la Vanoli è retrocessa nello scorso campionato, chiuso all’ultimo posto; si è salvata grazie ai guai di Caserta che hanno portato al ripescaggio dei lombardi e adesso troviamo la squadra allenata dal c.t. della Nazionale Meo Sacchetti fra le prime otto al termine del girone d’andata e di conseguenza fra le squadre qualificate per la Coppa Italia. Difficilmente si sarebbe potuto chiedere di più a Cremona, che ha saputo vincere anche tre volte lontano da casa, per la precisione a Pesaro, Brescia e Capo d’Orlando: le ultime due fanno parte di una striscia aperta di quattro vittorie consecutive a partire dalla dodicesima giornata, che sono state fondamentali per portare la Vanoli alla Final Eight. Eccellenti condizioni di forma e morale alto: di certo fare risultato al Forum di Assago non è mai facile per nessuno, ma Cremona ci arriva nel migliore dei modi e potrà tentare il colpaccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori