Diretta/ Ludwigsburg Avellino (risultato finale 77-96) streaming video e tv: game over! (Champions League)

- Claudio Franceschini

Diretta Ludwigsburg Avellino, info streaming video e tv: orario e risultato live della partita che si gioca alla MHP Arena per la seconda giornata del girone A di basket Champions League

Bamforth_Filloy_Sassari_Avellino_lapresse_2018
Diretta Sassari Pesaro, basket Serie A1 30^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA LUDWIGSBURG AVELLINO (77-96): FINE PARTITA!

Avellino batte Ludwigsburg 96-77 e balza in testa al Gruppo A della basketball Champions League a quota 4 punti con Banvit e Murcia. Finale di gara incandescente, con un testa a testa che vede la Sidigas mantenere comunque un vantaggio vicinissimo alla doppia cifra. A chiudere definitivamente la contesa ci ha pensato un meraviglioso Sykes con una tripla che lo ha portato a 21 punti: 8/10 al tiro, 4/5 da 3. Il giocatore di Avellino aggiunge altri due punti prima della sirena. Vince Avellino con Sykes vero e proprio protagonista di serata, insieme a Costello che raggiunge la doppia cifra con 21 punti e 10 rimbalzi. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

ULTIMO QUARTO DA DISPUTARE

Si arriva all’ultimo quarto di Ludwigsburg Avellino sul risultato di 54-71. Prestazione effervescente da parte della Scandone che nella seconda parte del terzo periodo ha allungato addirittura sul +17 con un contropiede finalizzato da un ottimo Costello. Costello che subito dopo aver sfoderato una bellissima giocata viene richiamato in panchina per dare spazio a Ndiaye. La Scandone accelera e fissa il +20 con una tripla di Lollo D’Ercole, poi Walescowski accorcia per il -17. Sykes replica per il +19 Avellino, ma poco prima della sirena  Ludwigsburg rende meno pesante il passivo: 54-71. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

SECONDO QUARTO

Buona partenza di Avellino nella sfida contro di Champions League contro Ludwigsburg. La Scandone chiude avanti il primo periodo sul risultato di 24-15. Tra i realizzatori Costello e Nichols con 6 punti, 4 assist invece per Cole. Ottimo impatto alla gara da parte di Avellino, che nel secondo quarto però non dovrà commettere l’errore di abbassare la guardia. Dando una sbirciata alle panchine si intuisce un doppio cambio imminente per far rifiatare qualche giocatore titolare. Spazio dunque a Spizzichini e D’Ercole, pronti a dare il loro contributo, con Avellino che aumenta subito il suo vantaggio con Nichols e si porta a +11. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

PALLA A DUE!

Siamo arrivati alla palla a due di Ludwigsburg Avellino: in questo avvio di stagione non abbiamo parlato a sufficienza della grande presa di mercato della Scandone, vale a dire Norris Cole. Il quale magari sarà in calo, ma è un giocatore che ha vinto due titoli NBA giocando fianco a fianco con LeBron James e Dwyane Wade, e non esattamente limitandosi a sventolare asciugamani: in quattro anni a South Beach ha segnato 6,2 punti a partita ma la media è scesa nell’ultimo periodo, quando non era più centrale o importante nel progetto e si è trasferito a New Orleans, 10,3 punti per partita nel 2015-2016. L’esperienza con il Maccabi Tel Aviv è stata positiva anche se i risultati in Eurolega non sono stati quelli sperati; adesso Cole è arrivato in Italia per giocare con la maglia della Sidigas, e deve dimostrare di poter essere un fattore. Lo ha fatto nella vittoria contro Trento, non così a Cremona: 10 punti con 3/12 dal campo e 0/3 dal perimetro, 3 palle perse e 8 di valutazione. Dovesse trovare continuità, Cole potrebbe essere un fattore determinante: magari già da questa sera, e allora noi mettiamoci comodi e diamo senza indugi la parola al parquet della MHP Arena perchè finalmente Ludwigsburg Avellino comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere a Ludwigsburg Avellino in diretta tv, ma il grande basket internazionale è come sempre su Eurosport Player: la piattaforma web è visibile pagando una quota per abbonarsi, e ovviamente potendo disporre di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone per la diretta streaming video. Sul sito www.euroleague.net troverete invece tutte le informazioni utili sulla sfida, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Ludwigsburg Avellino, seconda giornata nel gruppo A della Champions League 2018-2019, si gioca alle ore 20:00 di mercoledì 17 ottobre: una partita importante per la Scandone che, reduce dalla sconfitta di Cremona in campionato, va a caccia di riscatto alla MHP Arena contro la squadra tedesca, che abbiamo imparato a conoscere negli anni. Una formazione temibile, che l’anno scorso aveva incrociato Capo d’Orlando (battendola due volte) e poi era arrivata fino al quarto posto in Champions League. La Scandone ha giustamente l’ambizione di centrare un risultato di prestigio in Europa, anche se forse l’obiettivo principale della società rimane quello di ottenere uno dei primi posti in campionato, arrivare ai playoff con fattore campo favorevole anche in semifinale e poi centrare finalmente quella finale che ormai pare essere alla portata ma finora è sempre sfuggita.

RISULTATI E PRECEDENTI

La prima giornata di Champions League è andata bene per Avellino: la Scandone ha battuto il temibile Nizhny Novgorod con 7 punti di scarto e dunque ha ottenuto due punti che saranno molto utili nel corso di questo girone complicato ed equilibrato. Male invece Ludwigsburg, caduto contro il Banvit: i tedeschi sono già all’inseguimento, sapendo che perdere un’altra partita renderebbe complicata la risalita anche se, con 14 gare in questo primo turno, ci sono comunque i presupposti per recuperare terreno. In campionato invece la Sidigas ha perso a Cremona: altra grande prestazione di Caleb Green (23 punti con 6/8 dal campo, 5 rimbalzi e 3 assist) ma questa volta il resto della squadra non ha contribuito a dovere se non per Keifer Sykes (17 punti e 5 assist), troppo poco per avere ragione di una Vanoli partita benissimo in Serie A1. Tutto sommato però il progetto di Nenad Vucinic è appena cominciato: due vittorie nelle prime tre partite stagionali sono un bottino confortante, Avellino ha svoltato dopo l’esperienza con Stefano Sacripanti e ha anche rinunciato a giocatori importanti (su tutti Maarty Leunen), cambiando roster. La Champions League come detto è alla portata, ma bisognerà sempre valutare quale sarà la portata fisica del doppio impegno, visto che appunto il campionato rimane il traguardo principale della squadra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori