DIRETTA / Groningen Venezia (risultato finale 83-80): Reyer in finale, sarà derby con Avellino! (Europe Cup)

- Claudio Franceschini

Diretta Groningen Venezia, risultato finale 83-80: la Reyer resiste e difende il +10 dell’andata, qualificandosi per la finale di Europe Cup dove incrocerà Avellino nel derby italiano

Haynes_Venezia_Groningen_basket_lapresse_2018
Diretta Groningen Venezia, basket Europe Cup (Foto LaPresse)

DIRETTA GRONINGEN VENEZIA (RISULTATO FINALE 83-80)

Groningen Venezia 83-80: è fatta, sarà finale tutta italiana in Europe Cup con la Reyer che raggiunge Avellino dopo aver tenuto botta in Olanda. Il quarto periodo è una sofferenza per i lagunari: Brandyn Curry mostra tutto il suo talento offensivo e di fatto i campioni d’Italia giocano costantemente a uno-due possessi dal ribaltamento della differenza canestri. E’ in questo contesto che diventa utilissimo il talento di Austin Daye, che costruisce canestri che rimandano Venezia vicina alla finale, anche se gli olandesi non mollano. Walter De Raffaele chiede difesa per arginare gli assalti della squadra avversaria, che deve anche tenere conto del tempo che passa. Per circa un minuto non segna nessuno e questo ovviamente fa il gioco della Reyer, che prova a sfruttare tutti i secondi a disposizione; nemmeno la squadra ospite ha fluidità offensiva, ma Groningen inizia a vedere il canestro davvero piccolo e nel tentativo di produrre canestri rapidi pecca in lucidità. Bradford Burgess torna a mettere punti sul tabellone, il Donar a quel punto ci crede e a 1’48’’ forza una palla persa di Venezia che non riesce a tirare entro i 24 secondi; Arvin Slagter vola dall’altra parte e assiste Curry per il +8, Groningen è a una tripla dalla finale di Europe Cup e allora Venezia inizia a ragionare e far girare palla. Stefano Tonut sbaglia la tripla, Hrvoje Peric raccoglie un rimbalzo fondamentale, rischia di perdere palla ma riesce a servire MarQuez Haynes che si inventa un canestro senza senso per il -5: quando Curry va in lunetta mancano 49 secondi e per di più arriva un 1/2 per la guardia. La Reyer difende dunque due possessi con meno di un minuto e palla in mano; la dinamica dei tiri liberi premia Venezia, Bramos a campo aperto fa -3 e si tratta solo di far scorrere il tempo, Venezia va in finale. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA GRONINGEN VENEZIA (61-58): 4^ QUARTO

Groningen Venezia 61-58: grande reazione della Reyer alle difficoltà di un secondo periodo nel quale gli olandesi avevano prodotto un ottimo sforzo offensivo, arrivando a minacciare il +10 orogranata della scorsa settimana. Venezia subisce tanto le iniziative di un Evan Bruinsma in stato di grazia, ma risponde colpo su colpo: Michael Bramos era già arrivato in doppia cifra con i tre liberi a chiudere il primo tempo, lo segue a ruota Mitchell Watt che si fa sentire anche con la presenza a rimbalzo e salgono di colpi anche Paul Biligha e Bruno Cerella. Andrea De Nicolao segna dalla lunetta i primi due punti della sua partita e apre un momento nel quale entrambe le squadre trovano il canestro con continuità. Venezia resta davanti fino alla tripla di un Brandyn Curry che arriva solo adesso in doppia cifra, e che restituisce due punti di vantaggio agli olandesi; timeout De Raffaele, nell’ultimo minuto si entra con situazione invariata ma la Reyer è presente sulle palle sporche e tiene vivo un attacco guadagnando secondi sul cronometro (anche se Dominique Johnson si pianta contro la difesa). Aggressivi anche gli olandesi, ma non ne approfitta Bradford Burgess che segna soltanto un libero; Venezia vuole usare tutti i 24 secondi ma perde palla, non pagando dazio perchè la correzione di Thomas Koenis sulla tripla di Burgess arriva fuori tempo massimo. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Donar Groningen Venezia non verrà trasmessa in diretta tv, ma potrete seguire la semifinale di ritorno di Europe Cup sul canale ufficiale YouTube della FIBA: l’account è youtube.com/FIBA e le immagini in diretta streaming video saranno usufruibili su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Sul sito della Federazione europea di pallacanestro (www.fiba.com) potete invece raggiungere la sezione dedicata alla Europe Cup e qui consultare alcune informazioni utili sulla partita, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori che saranno impegnati in campo.

DIRETTA GRONINGEN VENEZIA (44-41): 3^ QUARTO

Groningen Venezia 44-41: intervallo lungo al Martini Plaza. La partita è difficile: il Donar ci crede, sentendo di poter recuperare i 10 punti di svantaggio subiti al Taliercio, e prova a scappare. Dopo un primo quarto nel quale era stato Evan Bruinsma a colpire il canestro avversario, sale in cattedra Brandon Curry che frusta la retina e consente agli olandesi di rimanere in vantaggio. Venezia però sta bene attenta a rimanere a contatto: il tiro dall’arco funziona, Dominique Johnson e Michael Bramos guidano la squadra di Walter De Raffaele che non permette mai alla compagine di casa di andare via. Anzi: la combinazione Michael Jenkins-MarQuez Haynes regala il vantaggio a Venezia appena prima della boa di metà periodo, e costringe Erik Braal a fermare la partita per evitare la mareggiata. La mossa funziona: arrivano 8 punti di un ispiratissimo Bruinsma che, con l’aiuto di Sergerio Gipson, fa rimettere il naso avanti a Groningen entrando negli ultimi due minuti del periodo. La partita diventa una battaglia: salgono di colpi le due difese e il risultato è qualche passaggio offensivo a vuoto, sblocca la situazione Jason Dourisseau che in isolamento penetra nel cuore dell’area orogranata e appoggia al vetro il +6. Venezia soffre, ma Bramos pesca il jolly con 22 secondi da giocare: fallo dello stesso Dourisseau sul tiro dall’arco. Non sbaglia il numero 6, la Reyer respira in vista di un secondo tempo che si prospetta difficile. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA GRONINGEN VENEZIA (11-8): PROBLEMA AL CANESTRO

Groningen Venezia 11-8: la notizia curiosa è che con 5’14’’ da giocare nel primo quarto c’è un problema al canestro verso il quale attacca la Reyer, e dunque la partita si ferma per parecchio tempo. Ne va a scapito degli olandesi, che si erano presi il vantaggio e davano la sensazione di essere maggiormente nella patita grazie al grande inizio di Evan Bruinsma, capace di segnare 8 dei 12 punti della sua squadra. La Reyer però è rimasta agganciata alla semifinale di ritorno, sapendo di avere quel distacco di 10 punti da salvaguardare; il problema è che non si gioca da tempo e infatti le due squadre hanno anche effettuato un veloce riscaldamento prima di ripartire, in una sorta di nuovo inizio di partita. Ora vedremo quale delle due squadre riuscirà a scattare meglio dai blocchi di partenza e avere l’inerzia. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA GRONINGEN VENEZIA (0-0): PALLA A DUE!

Siamo finalmente pronti a vivere la palla a due di Groningen Venezia: la Reyer si approccia al ritorno della semifinale di Europe Cup con la bella vittoria ottenuta contro Brescia, come abbiamo già detto. Una partita al termine della quale Walter De Raffaele ha elogiato soprattuto la solidità della sua difesa: i campioni d’Italia hanno concesso appena 61 punti agli avversari e hanno dominato nei primi tre quarti, chiusi con il parziale di 59-41 che ha reso il quarto periodo una formalità o quasi. La Germani è stata tenuta al 48,7% da 2 punti e addirittura al 17,6% dall’arco con appena tre triple a bersaglio; in più Venezia ha anche vinto la sfida a rimbalzo e, nonostante gli appena 4 recuperi, ha comunque forzato 14 palle perse. Come sempre, non c’è stato il go-to-guy ma tanti giocatori capaci di fare il loro: MarQuez Haynes miglior realizzatore con 15 punti, molto bene anche Hrvoje Peric con 14 punti e 5 rimbalzi e nessun errore dal campo (4/4), in doppia cifra è andato anche Michael Bramos che però non è stato perfetto dalla linea dei 3 punti (2/6). Adesso però la Reyer dovrà essere brava a dimenticare in fretta la partita di domenica per concentrarsi immediatamente sulla Europe Cup, perchè in palio c’è la finale contro Avellino: noi allora ci mettiamo comodi e diamo subito la parola al Martini Plaza, perchè finalmente Groningen Venezia sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SUGLI AVVERSARI

In attesa di Donar Groningen Venezia, studiamo meglio la squadra avversaria che ospita la Reyer al Martini Plaza. Come abbiamo detto gli olandesi sono primi nel loro campionato e sono anche campioni in carica; in Europe Cup hanno perso sei volte e sono una squadra che, possiamo dirlo in termini generali, è capace in determinati contesti di una difesa solidissima, come dimostra il fatto che nelle prime cinque partite stagionali abbia concesso una media di appena 59,6 per gara (perdendo però in due occasioni). Un roster che cattura 37,7 rimbalzi e smazza 19,6 assist, tirando anche con il 37,2% dal perimetro e il 47% dal campo; il migliore per punti segnati è Brandyn Curry con 15,3, ed è lui anche il migliore per assist con 5,6. A rimbalzo invece nessuno spicca davvero: con 7,0 carambole per partita comanda Evan Bruinsma. Il giocatore più rappresentativo è forse Brandyn Curry: ha giocato ad Harvard e poi, non selezionato nel draft NBA del 2014, è arrivato in Olanda per giocare con Den Bosch vincendo subito il titolo e venendo nominato MVP dei playoff. Nelle due stagioni seguenti è stato in Germania (Eisbaren Bremerhaven) e Slovenia (Helios Suns) tornando quindi in Olanda per giocare con Groningen; nella Eredivisie è terzo per punti (17,1) e percentuale da 2 (60,9%), mentre comanda nelle percentuali dall’arco (42,1%) e ai tiri liberi (91,2%) oltre a essere secondo per assist (4,8). (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Donar Groningen Venezia si gioca alle ore 19:30 di giovedì 19 aprile: la semifinale di ritorno di basket Europe Cup 2017-2018 può consegnare l’ultimo atto del torneo a una Reyer che una settimana fa è stata capace di vincere con un margine di 10 punti. In questa competizione le serie ad eliminazione diretta si disputano in andata e ritorno, con la differenza canestri a fare da discriminante: questo significa che al Martini Plaza la squadra di Walter De Raffaele può permettersi anche di perdere, a patto che contenga il ko dentro i 9 punti. Con il +10 a favore degli olandesi si andrebbe all’overtime, qualunque altro risultato dal +11 interno in su qualificherebbe Groningen alla finale. Diciamolo pure: Venezia parte favorita.

IL CONTESTO

La Reyer arriva dalla vittoria su Brescia nel big match di Serie A1: un successo che ha permesso ai lagunari di avvicinare le prime due posizioni in regular season. Nelle ultime quattro giornate Venezia proverà a prendersi anche la prima piazza, strappandola all’Olimpia Milano; in questo modo avrebbe il vantaggio del fattore campo in tutte le serie dei playoff, un particolare che potrebbe essere fondamentale in un’eventuale finale contro la EA7. In campo europeo c’è forse un po’ di rammarico per la bruciante eliminazione dalla Champions League, ma la cavalcata in Europe Cup ha avvicinato la possibilità di giocare un’altra finale; la partita di andata è stata sostanzialmente dominata, con una bella reazione nel terzo periodo dopo che gli olandesi erano riusciti a chiudere il primo tempo avanti di un punto.

E’ soprattutto positivo il fatto che nessuno dei giocatori di Venezia si sia elevato sui compagni, ma che ben quattro elementi abbiano chiuso con un buon dato di valutazione; il migliore è stato MarQuez Haynes che ha messo 12 punti tirando con il 50%, ha smazzato 7 assist ma ha anche catturato 4 rimbalzi, mentre il realizzatore più prolifico è risultato essere Stefano Tonut (14) che in ambito internazionale sta trovando una sua dimensione. Se cogliamo, nella semifinale di ritorno la Reyer avrà bisogno di aumentare l’intensità a rimbalzo: potrebbe essere la chiave della qualificazione alla finale.Il Donar Groningen è una delle due squadre al comando della Eredivisie: con 24 vittorie e 4 sconfitte si trova appaiato al Den Bosch e con due punti di vantaggio sullo Zwolle, nel fine settimana è arrivato un +24 sul campo di Leeuwarden con 16 punti di Evan Bruinsma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori