Diretta/ Brescia Olimpia Milano (risultato finale 88-85 overtime): la Germani esaurisce la striscia della EA7!

- Claudio Franceschini

Diretta Brescia Olimpia Milano, risultato finale 88-85 overtime: la Germani pone fine alla striscia di vittorie della EA7 che viene raggiunta e virtualmente superata dalla Reyer Venezia

Pascolo_Moss_Milano_Brescia_basket_lapresse_2018
Diretta Brescia Olimpia Milano, semifinale playoff gara-3 (Foto LaPresse)

DIRETTA BRESCIA OLIMPIA MILANO (88-85 OVERTIME)

Brescia Olimpia Milano 88-85, overtime: dopo un tempo supplementare si esaurisce la striscia di nove vittorie della EA7, la Germani si prende una vittoria fondamentale per blindare il terzo posto in regular season mentre, aspettando la sfida diretta del Taliercio, l’Olimpia è virtualmente seconda. Andrea Cinciarini con canestro e due tiri liberi sancisce il primo sorpasso dell’Olimpia, ma Marcus Landry improvvisamente scalda la mano: suoi i primi 5 punti di Brescia nell’overtime e la Leonessa rimane a contatto, per poi sorpassare nuovamente con Michele Vitali dopo l’errore di Amath M’Baye. Nuova parità firmata Curtis Jerrells, nessuna delle due squadre riesce a scattarsi; un fallo di David Moss manda in lunetta Jerrells che ripristina il vantaggio esterno, e rimette Brescia a caccia. Nella partita si iscrive anche Benjamin Ortner, che però sbaglia un libero sanguinoso: è Marcus Landry a togliere le castagne dal fuoco con una schiacciata che vale il controsorpasso, Cinciarini si fa stoppare da Luca Vitali che va in lunetta e fa 2/2. Simone Pianigiani chiama timeout: l’Olimpia ha la palla del pareggio, il tiro se lo prende Curtis Jerrells che però lo sbaglia e così Brescia festeggia la vittoria. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA BRESCIA OLIMPIA MILANO (75-75): OVERTIME

Brescia Olimpia Milano 75-75: bellissima partita al PalaGeorge, che rimane in equilibrio fino al termine e che dunque andrà al supplementare per stabilire la squadra vincitrice. Si procede punto a punto, come era in preventivo: Brescia mantiene sempre il vantaggio ma Milano è brava a rimanere a contatto, con Amath M’Baye che alla fine riesce a trovare la parità nell’ultimo minuto, dopo che gli ospiti hanno inseguito per praticamente tutta la serata. L’Olimpia è lunghissima: Davide Pascolo si mette all’opera in questo ultimo periodo, fa a sportellate sotto i tabelloni e porta a casa non solo statistiche ma anche sostanza per tenere lì i suoi. Come nel finale di terzo quarto le mani dei giocatori si raffreddano: una serie di errori con ognuna delle due compagini che potrebbe avere il colpo del ko (l’ultima è la Leonessa con Luca Vitali) ma non sfrutta a dovere le occasioni, e così si arriva all’overtime. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Brescia Olimpia Milano è una delle partite che per questo turno di campionato verranno trasmesse in diretta tv: appuntamento con il solito canale Eurosport 2, ma ovviamente tutti gli appassionati potranno avvalersi anche del servizio di diretta streaming video fornito da Eurosport Player, la piattaforma che si può attivare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone e per la quale dovrete versare una quota per abbonarvi. Sul sito ufficiale www.legabasket.it troverete poi tutte le informazioni utili su questa partita, per esempio il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo al PalaGeorge.

DIRETTA BRESCIA OLIMPIA MILANO (64-60): 4^ QUARTO

Brescia Olimpia Milano 64-60: siamo ad un solo quarto dal termine di una partita che rimane davvero molto bella. L’Olimpia deve vincere se vuole aumentare le possibilità di primo posto in regular season (vista l’affermazione di Venezia a Sassari), ma la Germani spera ancora di prendersi la terza posizione e allora continua a essere efficace, con i fratelli Luca e Michele vitali entrambi in doppia cifra. Senza Dario Hunt, la Leonessa riesce comunque a tenere botta a rimbalzo, tagliando fuori Arturas Gudaitis e Mindaugas Kuzminskas con il grande lavoro dei suoi estenri, in particolare Brian Sacchetti e anche Lee More. Milano però non molla, da grande squadra quale è: si ferma la produzione offensiva di Andrew Goudelock ma sono Andrea Cinciarini e lo stesso Gudaitis che si fanno vedere, mantenendo l’Olimpia a contatto e sempre a portata di ribaltone. Le percentuali inevitabilmente si sporcano vista l’intensità in campo, e aumentano le interruzioni; si entra nella seconda metà del terzo periodo con le due squadre in affanno ma con Brescia ancora capace di scattare in avanti e trovare, con Sacchetti e Luca Vitali, canestri importanti ma che Milano quasi cancella con un parziale di 7-0 in pochi istanti, che non porta al pareggio solo perchè Cinciarini fa 1/2 dalla lunetta. Immediato e cinico, Bryce Cotton punisce con la tripla del +4: Brescia respira, ma ormai è un appassionante punto a punto. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA BRESCIA OLIMPIA MILANO (48-45): 3^ QUARTO

Brescia Olimpia Milano 48-45: da registrare nel secondo quarto il primo canestro di Bryce Cotton con la maglia della Leonessa, ma soprattutto il fatto che la squadra di casa affronta la capolista del campionato senza paura e, non venendo meno ai suoi principi, tiene botta allungando nel punteggio. Proprio Cotton realizza il +7 (38-31), la buona notizia per Andrea Diana è che la sua squadra stia riuscendo a fare partita di testa nonostante un Marcus Landry da 2/7 al tiro per appena 3 punti (ma una tripla importante nel finale di periodo). La Germani però è squadra che ha saputo maturare in questi mesi, e che ha varie soluzioni al proprio arco: tra queste i fratelli Vitali ma anche Brian Sacchetti, che porta tanta energia. Ne porta però anche Arturas Gudaitis, e così Andrew Goudelock che si mette in moto riuscendo a raggiungere la doppia cifra, e inoltre ispira un parziale che riporta Milano a -2. Le palle perse sono poche, ma arrivano negli ultimi istanti del quarto: una di Landry e una di Goudelock, entrambe le formazioni in campo ne approfittano. Finale concitato: Luca Vitali allunga dalla lunetta, Goudelock caldissimo risponde con la terza tripla (su cinque tentativi), Diana chiama timeout per l’ultima azione e rimanda in campo Cotton che pesca il fallo dello stesso Goudelock e riporta a 3 i punti di vantaggio per Brescia. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA BRESCIA OLIMPIA MILANO (24-18): 2^ QUARTO

Brescia Olimpia Milano 24-18: partita interessante ed equilibrata quella che stiamo vivendo al PalaGeorge. Entrambe le squadre sono in palla: tirano male dall’arco, ma quando esplorano le soluzioni dentro l’area sono assolutamente efficaci. Michele Vitali e Lee Moore spingono la Germani avanti, ma l’Olimpia non ci sta e come spesso succede trova punti importanti con i suoi lunghi, in questo caso Amath M’Baye e Arturas Gudaitis che consentono alla squadra di Simone Pianigiani di non perdere contatto da un’avversaria che aspira al grande colpo per giocarsi le residue speranze di secondo posto in classifica. La tripla di Dairis Bertans entrando nell’ultimo minuto vale il pareggio per la EA7, ma Luca Vitali risponde con il secondo tiro da lontano nella serata: le due squadre volano e continuano a frustare la retina con regolarità. Il finale di primo quarto però è della Leonessa: Jordan Theodore sbaglia dal perimetro, Marco Cusin commette fallo su Brian Sacchetti che stava tirando da 3, percorso netto in lunetta per l’ala e +6 interno, con Mindaugas Kuzminskas che sbaglia il tiro che avrebbe potuto ridurre lo svantaggio. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA BRESCIA OLIMPIA MILANO (0-0): PALLA A DUE!

Siamo pronti per Brescia Olimpia Milano: nella partita di andata la EA7 si era imposta per 74-71 al termine di 40 minuti davvero entusiasmanti, terminati a basso punteggio soprattutto a causa di un quarto periodo nel quale le difese avevano fatto la differenza. Milano era scappata sul 45-35 nel primo tempo, ma la Germani aveva saputo rimontare con un terzo periodo da 62,5% da 2 punti e 40% dall’arco, con Lee Moore a guidare la squadra con 7 punti; nel finale però l’Olimpia aveva tenuto Brescia a soli 9 punti segnati e, rimontando un -5 con un parziale di 10-0, aveva vinto grazie ai liberi di Andrew Goudelock, lasciando Marcus Landry libero di schiacciare per ridurre il margine. Jordan Theodore era stato il miglior realizzatore con 19 punti ma il premio di MVP della sfida se lo era aggiudicato Arturas Gudaitis, capace di 12 punti e 7 rimbalzi tirando 3/3 dal campo e 6/ ai liberi. Adesso la partita di ritorno potrebbe avere un altro andamento, e magari anche un altro vincitore: per scoprirlo non ci resta che metterci comodi, dare la parola al campo e lasciare che siano le due squadre a dire la loro sul parquet del PalaGeorge di Montichiari, dove finalmente questa entusiasmante e del tutto incerta Brescia Olimpia Milano sta per prendere il via! (agg. di Claudio Franceschini)

ASSENZA PESANTE

Brescia Olimpia Milano potrebbe giocarsi senza un grande protagonista: Dario Hunt infatti, come riporta il Giornale di Brescia, soffre di una lesione al collaterale laterale e dunque fino all’ultimo la sua presenza nel referto della sfida di Serie A1 è in dubbio. Sarebbe un’assenza pesantissima per la Germani, che perderebbe l’unico giocatore in grado di contrastare i muscoli e la qualità di Milano sotto i tabelloni; senza Hunt, giocatori come Arturas Gudaitis e Kaleb Tarczewski potrebbero creare il vuoto a rimbalzo e nel pitturato, indirizzando la partita. Hunt è reduce dai 10 punti e 8 rimbalzi contro la Reyer Venezia; è andato in doppia cifra per punti segnati in 18 delle 26 gare giocate con un high di 22 ancora contro i campioni d’Italia (ovviamente all’andata), in sei occasioni ha catturato 10 o più rimbalzi (tre volte 12, il suo massimo) e le doppie doppie stagionali sono cinque. Ha medie da 12 punti e 7,1 rimbalzi tirando con il 61,3% da 2: il dato nel quale è carente è quello relativo ai tiri liberi, per adesso il 37,8% tirandone peraltro pochi (appena più di 3 per ogni partita). Per quanto riguarda la media punti, il centro sta facendo meglio delle altre due stagioni italiane, quella di Capo d’Orlando (10,1) e quella di Caserta (11,7). (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Brescia Olimpia Milano si gioca al PalaGeorge di Montichiari domenica 22 aprile, con palla a due alle ore 19:00. Quartultima giornata nel campionato di basket Serie A1 2017-2018, e sfida interessantissima e potenzialmente decisiva: con una vittoria la Germani terrebbe ancora viva la speranza di prendersi almeno il secondo posto nella regular season e, allo stesso tempo, farebbe un bel passo avanti verso le prime tre piazze. Il terzo posto sarebbe fondamentale perchè consentirebbe alla Leonessa di evitare l’Olimpia fino alla serie di finale; la stessa EA7 con un’affermazione al PalaGeorge avvicinerebbe sensibilmente la vittoria della regular season, e dunque il fattore campo a favore per tutti i playoff che sarebbe importante anche per una squadra come Milano.

I RISULTATI

La possibilità di vincere la regular season sembra andata per Brescia: aumenterebbe con una vittoria di almeno 4 punti, ma in ogni caso le partite di ritardo da Milano sarebbero due e dunque la squadra di casa dovrebbe poi vincerle tutte, sperando che l’Olimpia si limiti ad una sola affermazione. L’obiettivo per Andrea Diana è quello di cui abbiamo già detto: blindare il terzo posto, difendendolo dagli assalti di Avellino. Il calendario non è esaltante per la Leonessa, ma potrebbero bastare anche solo due vittorie; quella di oggi è forse la più difficile perchè la capolista è in un grande momento, mentre la Germani ha perso le ultime due partite (entrambe in trasferta) e in questo girone di ritorno è caduta anche in casa contro la Virtus Bologna e Trento.

Resta comunque una stagione di altissimo livello per una squadra che aveva come traguardo la salvezza senza affanni, e che invece ha giocato la finale di Coppa Italia ed è entrata nella rosa delle candidate per lo scudetto; Milano in ogni caso resta ancora superiore e sta producendo un basket di alto livello, tanto da consentirle di raggiungere quota 90 punti nelle ultime tre uscite. L’Olimpia non perde dal derby di Varese, 28 gennaio: da allora ha messo insieme 9 vittorie consecutive, travolgendo sul suo percorso anche Virtus Bologna, Avellino e Cantù fuori casa. Vincere la regular season potrebbe essere una formalità, e invece rischia di non esserlo: l’ultima giornata vede Milano impegnata al Taliercio avendo perso l’andata, se Venezia arriverà con una sola vittoria di svantaggio (come la situazione attuale) prendendosi un’altra affermazione avrebbe anche la testa di serie numero 1 nella griglia dei playoff.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori