DIRETTA/ Virtus Bologna-Varese (risultato finale 69-71) streaming video e tv: Caja sbanca il PalaDozza

- Claudio Franceschini

Diretta Virtus Bologna Varese, info streaming video e tv: orario e risultato live della partita. Le due squadre vanno a caccia di un posto nei playoff, gli emiliani sono messi meglio

Larson_Varese_basket_palleggio_lapresse_2018
Diretta Virtus Bologna Varese, basket Serie A1 27^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA-VARESE (RISULTATO FINALE 69-71): CAJA SBANCA IL PALADOZZA

L’Openjobmetis Varese espugna il PalaDozza battendo la Virtus Bologna per 71 a 69: vittoria all’ultimo respiro per la squadra di coach Caja che ottiene un successo importantissimo nello scontro diretto per i play-off, battuta d’arresto pesante per i felsinei che avevano condotto le danze per larghi tratti del match, arrendendosi proprio nei momenti topici in cui bisognava tenere duro e difendere il vantaggio a ogni costo. È successo di tutto nell’ultimo quarto dove è salito in cattedra Avramovic che prima ha annullato il gap iniziale di -5 e poi con due tiri liberi ha di fatto messo il sigillo sul risultato, il cestista serbo è stato inoltre colpito da una bottiglietta lanciata da uno scalmanato a pochi secondi dalla sirena, quando si apprestava a realizzare il canestro decisivo. La rimonta porta anche la firma di Okoye che anche oggi si è rivelato decisivo e ha tenuto a galla i lombardi quando si trovavano a -10 dagli avversari. Il quintetto di Ramaglia non ha saputo gestire il risultato e alla fine è stato punito, Bologna rimane in corsa per la top-8 ma oggi vincere sarebbe stato fondamentale. (agg. di Stefano Belli)

ELASTICO DEI FELSINEI

Il terzo e penultimo quarto è andato in archivio sul parziale di 52 a 47 per i padroni di casa. Alla ripresa del gioco il quintetto di Ramagli trova il vantaggio massimo (+10) grazie all’ennesimo canestro di Aradori oggi in forma smagliante, gli ospiti ovviamente non si danno per vinti e trascinati da Larson (tre triple consecutive per lui) annullano lo svantaggio pareggiando i conti. I felsinei si riportano momentaneamente avanti con Slaughter, i lombardi si rifanno sotto con Ferrero (in un primo momento gli viene convalidata la tripla, poi arriva la rettifica), Bologna tenta un nuovo strappo con il solito Aradori, tocca quindi a Cain accorciare con due tiri liberi e tenere a galla Varese. Si preannunciano 10 minuti finali con il fiato sospeso. (agg. di Stefano Belli)

INTERVALLO

Intervallo al PalaDozza dove Virtus Bologna e Varese vanno al riposo sul parziale di 36 a 28 in favore della compagine locale. Secondo quarto più equilibrato del primo dove i padroni di casa avevano provato la fuga, stavolta i felsinei non sono riusciti a prendere il largo pur portandosi momentaneamente a +8 con Lawson e Lafayette. La reazione degli ospiti è stata veemente ed è culminata con la tripla di Okoye che ha agguantato gli avversari sul 26-26, ci è voluta la risposta di Baldi Rossi (anche lui a segno dall’arco) per riportare il quintettto di Ramagli nuovamente avanti, prima della pausa lunga la difesa ospite pasticcia e regala un paio di punti di troppo ad Aradori che con tre tiri liberi a segno mette in difficoltà gli uomini di Caja. (agg. di Stefano Belli)

FELSINEI A +4

Al PalaDozza è cominciato il match valevole per la 27^ giornata della regular season del campionato di basket “Serie A1” tra Virtus Bologna e Varese, il primo quarto si è concluso sul parziale di 22 a 18 in favore della compagine di Alessandro Ramagli. Dopo un inizio molto equilibrato in cui entrambi i quintetti hanno risposto colpo su colpo alle offensive dei rispettivi avversari, i padroni di casa hanno provato ad allungare grazie ai canestri di Aradori e Baldi Rossi, anche Stefano Gentile dà il suo contributo alla causa dei felsinei. Gli ospiti rimangono a galla grazie alle schiacciate di Dimsa e alla tripla di Larson che riporta i lombardi a -4 quando arriva la prima pausa. (agg. di Stefano Belli)

PALLA A DUE!

Siamo finalmente arrivati alla palla a due di Virtus Bologna Varese: a Santo Stefano la Segafredo era riuscita a imporsi sul campo dei lombardi per 90-85, dopo un overtime e una rimonta avvenuta nel quarto periodo, nel quale la squadra di Alessandro Ramagli era entrata con 4 punti di svantaggio. La tripla con cui Cameron Wells aveva pareggiato non era servita a Varese: aveva sì forzato il supplementare, ma la Openjobmetis aveva comnunque perso per effetto dei canestri di Alessandro Gentile e Pietro Aradori, che avevano chiuso rispettivamente con 32 punti (record in Italia) e 6 rimbalzi, e 17 punti e 10 rimbalzi. A Varese non era bastato un Tyler Cain da 14 punti e 9 rimbalzi, con 5/6 dal campo e 2 recuperi; aveva infilato 17 punti capitan Giancarlo Ferrero ma gli altri avevano latitato, non riuscendo a raggiungere il livello. Adesso si gioca una partita che ha un contesto totalmente diverso rispetto a quello dell’andata: come andranno le cose sul parquet del PalaDozza? Non ci resta che metterci comodi, dare la parola al campo e scoprirlo insieme per capire anche se e in che modo aumenteranno le chance di playoff delle due squadre: ci siamo allora, perchè Virtus Bologna Varese finalmente comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Virtus Bologna Varese non è una delle partite che sono trasmesse in diretta tv per questo turno: dunque l’unico appuntamento per la sfida del PalaDozza è con il servizio Eurosport Player, la grande novità di questa stagione con la fornitura di tutte le partite del massimo campionato di basket e un excursus anche sulle principali coppe europee. Per accedere alle immagini in diretta streaming video dovrete pagare una quota per abbonarvi alla piattaforma, e ovviamente disporre di strumenti come PC, tablet e smartphone per assistere alla partita in assenza di un televisore. Sul sito ufficiale www.legabasket.it troverete inoltre le informazioni utili su questa gara, per esempio il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

LA STORIA DEI CLUB

Per descrivere il blasone in campo in Virtus Bologna Varese, basterebbe snocciolare i due palmarès: quello delle V nere comprende 15 scudetti, 8 Coppe Italia (record), una Supercoppa Italiana e ancora due trionfi in Eurolega, uno in Coppa delle Coppe e uno in EuroChallenge. Quello di Varese raccoglie 10 scudetti, 4 Coppe Italia, una Supercoppa, cinque Coppe dei Campioni, due Coppe delle Coppe e tre Coppe Intercontinentali. Società che hanno dominato in Italia, in diversi momenti ma dando una chiara impronta all’epoca: ricordiamo la grande Ignis a Varese, mentre sotto le due torri di Bologna la Knorr, poi Buckler, è stata ispirazione per tutta la pallacanestro italiana. Nel 1999 Virtus Bologna e Varese si sono incrociate nella finale di Coppa Italia, vinta dagli emiliani sul filo di lana, e nella semifinale playoff di campionato: un passaggio di consegne, perchè la Virtus era campione d’Italia e i Roosters lo sarebbero diventati di lì a poco. I lombardi vinsero gara-1 in casa e gara-2 a Bologna, persero in volata al PalA2A ma poi rifecero il colpo in Emilia. E’ però la Virtus Bologna l’ultima squadra che tra le due ha vinto lo scudetto: nel 2001, sponsorizzata Kinder, ha superato la Fortitudo nel derby di finale con un netto 3-0. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Virtus Bologna Varese si gioca al PalaDozza, per la quartultima giornata del campionato di basket Serie A1 2017-2018: squadre in campo alle ore 18:30 di domenica 22 aprile. C’è tanta storia sul parquet emiliano, perchè stiamo parlando di due società che hanno vinto scudetti e coppe in lungo e in largo; tuttavia nell’epoca recente hanno affrontato problemi e ridimensionamenti, entrambe sono anche passate attraverso retrocessioni e adesso eccole qui, a giocarsi due punti che significano aumentare la possibilità di qualificarsi ai playoff. In questo momento è migliore la situazione della Segafredo, sesta e con una vittoria in più e, almeno in termini generali, con un roster forse di maggiore talento; Varese però è una delle squadre più in forma del girone di ritorno e del momento, e ha saputo fare il salto di qualità proprio nel momento in cui rischiava tantissimo. Si prospetta dunque una sfida davvero interessante, e soprattutto incerta anche se Bologna resta favorita.

IL CONTESTO

Mai scommettere contro Varese in questo momento: sarà valido anche per oggi? Nel girone di ritorno la Openjobmetis è caduta a Trento e Pistoia, ma ha vinto nove partite: ha centrato successi contro tutte le big che ha affrontato, è andata a vincere a Venezia, Cantù e Sassari, poi ha dimostrato anche di essere cresciuta sul piano della mentalità e della maturità perchè le ultime due vittorie, quelle ottenute contro Capo d’Orlando e Reggio Emilia, sono arrivate in volata e dovendo attraversare minuti nei quali l’attacco aveva perso fluidità e le avversarie erano rientrate. Il grosso rischio, che è concreto guardando la classifica e soprattutto le ultime sfide della regular season, è che la grande rincorsa non sia sufficiente per entrare nelle prime otto: purtroppo l’andata ha registrato una Varese ultima in classifica e questo non può che contare, perchè i ragazzi di Attilio Caja sono partiti da una situazione davvero critica e dovendo recuperare tanti punti.

Vincere al PalaDozza però avvicinerebbe senza ombra di dubbio il bersaglio grosso, che manca ormai da cinque anni: Bologna è avversaria tosta, che ha saputo far fronte alle difficoltà di inizio stagione e a un roster che si diceva piuttosto corto sprigionando tutto il talento dei suoi starting five, e riuscendo così a scalare la classifica prendendosi quello che al momento è un sesto posto. La vittoria di Torino arrivata in volata è stata fondamentale: la Segafredo aveva perso le due sfide precedenti e rischiava di perdere la presa sulla qualificazione alla post season, facendosi risucchiare nuovamente nel calderone delle squadre che hanno vinto 13 gare. Adesso invece c’è almeno un passo di vantaggio, che potrebbe essere ampliato se dovesse arrivare la vittoria contro Varese: vedremo dunque quale di queste realtà storiche, entrambe a caccia di punti pesanti, riuscirà a prendersi la vittoria ricordando che la Openjobmetis, nel caso, dovrebbe anche provare a girare la differenza canestri avendo perso l’andata in casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori