DIRETTA / Capo d’Orlando Varese (risultato finale 73-75): Okoye-Larson, i lombardi vincono ancora! (Serie A1)

- Claudio Franceschini

Diretta Capo d’Orlando Varese, risultato finale 73-75: ottava vittoria nelle ultime dieci per la Openjobmetis, la Betaland perde invece la quattordicesima partita consecutiva in A1

Cain_Varese_pallone_lapresse_2017
Diretta Pesaro Varese, basket Serie A1 13^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA CAPO D’ORLANDO VARESE (RISULTATO FINALE 73-75)

Capo d’Orlando Varese 73-75: incredibile epilogo della partita al PalaSikeliArchivi, dove la Openjobmetis trova l’ottava vittoria nelle dieci giornate del girone di ritorno e costringe invece la Betaland alla quattordicesima sconfitta consecutiva, ancora a caccia di un successo che manca ormai da quasi quattro mesi. Con Tyler Cain fuori per falli (15 punti e 7 rimbalzi) la Openjobmetis trova un importante allungo sul +4 ma viene rintuzzata, con Tyler Larson pesca il jolly del +2 ma poi incredibilmente Siim-Sander Vene non è lucido e va a commettere fallo su Valery Likhodey, che in lunetta non trema e regala la parità. Attilio Caja chiama timeout, Varese ci esce con il canestro senza senso di Stanley Okoye che diventa nuovamente il miglior marcatore per i suoi (18 punti, cui aggiunge 6 rimbalzi). Non è finita: il timeout lo chiama Andrea Mazzon per disegnare l’ultima azione da parte dell’Orlandina ma è proprio il grande ex Mario Delas a scippare Engin Atsur, così Varese vince e resta agganciata al sogno playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA CAPO D’ORLANDO VARESE (57-55): 4^ QUARTO

Capo d’Orlando Varese 57-55: la soluzione dell’enigma arriverà nell’ultimo quarto forse, perchè le due squadre continuano a fare punto a punto e a questo punto davvero la Betaland vede la possibilità concreta di prendersi la prima vittoria dopo 13 sconfitte consecutive. La Openjobmetis spreca tante occasioni: tira malissimo dall’arco e lascia per strada anche tanti tiri liberi, pertanto con Adam Smith, Justin Knox e Valery Likhodey i padroni di casa riescono a rimanere a contatto e in certi frangenti anche a mettere il naso avanti. Ogni volta che Varese prova ad allungare, si scontra con la volontà e la mano calda dell’Orlandina che impatta: Knox è forse alla prima grande prestazione con la nuova squadra e continua a martellare, allora non resta che vedere quale sarà la soluzione dell’enigma quando si tornerà a giocare per l’ultimo periodo della partita del PalaSikeliArchivi. Forse alla fine Capo d’Orlando sarà tornata a vincere e per Varese sarà una sconfitta sanguinosa lungo la strada che conduce ai playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Capo d’Orlando Varese non è una delle partite che per questa giornata di campionato verranno trasmesse in diretta tv; come sempre però l’appuntamento per gli appassionati è con la diretta streaming videogarantita dal portale Eurosport Player, la novità di questa stagione con la fornitura di tutte le partite della Serie A1 di basket e non solo. Per accedere alle immagini avrete bisogno di un dispositivo mobile (PC, tablet o smartphone) e vi dovrete abbonare al servizio tramite il pagamento di una quota; naturalmente resta disponibile il sito ufficiale www.legabasket.it per tutte le informazioni utili sul torneo e sulla partita nello specifico, per esempio il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo al PalaSikeliArchivi.

DIRETTA CAPO D’ORLANDO VARESE (41-45): 3^ QUARTO

Capo d’Orlando Varese 41-45: partita sull’altalena qui al PalaSikeliArchivi, con una Betaland altamente combattiva con non molla un colpo. Adam Smith ispira i compagni, Justin Knox risponde presente: l’Orlandina addirittura arriva al sorpasso, dopo che la Openjobmetis era partita con un parziale di 9-3 che aveva rimesso un vantaggio vicino alla doppia cifra per gli ospiti. Il problema dei lombardi è che sono solo Aleksa Avramovic e Tyler Cain: l’asse playmaker-centro funziona alla grande, ma in assenza di Cameron Wells anche Tyler Larson soffre qualcosa e Siim-Sander Vene non è ancora entrato in partita. Attilio Caja concede tanti minuti a Matteo Tambone ma la squadra biancorossa fatica a trovare ritmo, mentre Capo d’Orlando tira dall’arco come se vedesse il canestro grande quanto una vasca da bagno; Varese attende il momento di Stanley Okoye che non è ancora arrivato e non riesce a scavare il solco a rimbalzo, sarà molto interessante assistere al secondo tempo che si preannuncia davvero molto bello ed equilibrato. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA CAPO D’ORLANDO VARESE (21-23): 2^ QUARTO

Capo d’Orlando Varese 21-23: la Openjobmetis prova ad andare via al PalaSikeliArchivi ma la Betaland tiene botta. Questo il senso del primo quarto della partita di Serie A1. L’Orlandina ha in Vialery Likhodey e Vojislav Stojanovic i due giocatori che tirano la carretta e permettono alla squadra di casa di rimanere in corsa per la vittoria; Varese però ha uno strepitoso Aleksa Avramovic, arrivato recentemente in doppia cifra di media e capace oggi di bucare la retina da ogni posizione del campo, arrivando a 14 punti nel secondo momento in cui viene mandato in campo, sostituendo l’ex Mario Delas che dopo circa 4 minuti era entrato ad allungare il quintetto. Varese prova a scappare ma un altro ex come Luca Campani prova a metterci energia, guidando la second unit insieme a Engin Atsur che con i nuovi arrivi è diventado di fatto il sesto uomo di lusso. La partita comunque si mantiene bella e interessante perchè Capo d’Orlando ha tutte le intenzioni di spezzare la striscia di sconfitte consecutive: staremo dunque a vedere se i siciliani riusciranno nel loro intento. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA CAPO D’ORLANDO VARESE (0-0): PALLA A DUE!

Eccoci alla palla a due di Capo d’Orlando Varese: la partita di andata aveva registrato un dominio netto della Openjobmetis, ma da quel giorno i biancorossi avrebbero inanellato una serie di cinque sconfitte consecutive chiudendo malissimo il girone di andata, e trovandosi in ultima posizione prima della forte risalita. Al PalA2A era finita 82-58: gara mai in discussione con Varese che aveva chiuso a +11 il primo tempo allungando sul +20 nel terzo periodo, e facendo diventare il quarto quarto un lungo garbage time. Tyler Cain aveva giocato una partita dominante e perfetta: per il centro della Openjobmetis una doppia doppia da 22 punti e 14 rimbalzi con il 100% al tiro (10/10 dal campo e 2/2 dalla lunetta), 2 assist e 2 recuperi a fronte di una sola palla persa, per un 39 di valutazione che aveva oscurato tutti i compagni a cominciare dalla coppia di ali Stanley Okoye-Giancarlo Ferrero, 28 punti e 11 rimbalzi complessivi. Per la Betaland invece serata di magra: Denis Ikovlev (12 punti e 9 rimbalzi con il 50% al tiro) e Engin Atsur (10 punti ma con 2/9 dall’arco) erano stati gli unici in doppia cifra e anche a salvarsi nel disastro generale. Come si concluderà invece la partita di ritorno? Stiamo per scoprirlo: la parola al parquet del PalaSikeliArchivi, dove Capo d’Orlando Varese sta finalmente per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

SGUARDO SUI PLAYOFF

Capo d’Orlando Varese segna l’inizio di una sorta di mini-girone da sei partite per la Openjobmetis: come abbiamo detto i biancorossi sono salvi, ma adesso vanno a caccia della qualificazione ai playoff. Non impossibile ma certamente difficile: la Openjobmetis ha al momento 22 punti, vale a dire due meno del quartetto composto da Cremona, Cantù, Sassari e Torino con solo due di queste che sarebbero tra le prime otto. Non solo: la Vanoli deve ancora recuperare una partita contro quella Reggio Emilia che potrebbe arrivare a dare fastidio. Varese dunque deve provare a sperare anche nelle doppie sfide dirette, che potrebbero dare una grossa mano in caso di arrivo a pari punti: la squadra di Attilio Caja ha già chiuso i conti con Cantù (2-0), Trento (1-1 e vantaggio per i punti segnati) e Sassari (1-1, ma svantaggio nella differenza canestri), e dovrà giocare il ritorno con Reggio Emilia, Cremona e Torino oltre che con la Virtus Bologna. Con tutte queste squadre ha perso all’andata; la situazione più ribaltabile è con la Vanoli (-8 al PalaRadi) e magari quella con la Grissin Bon (-10 al PalaBigi), le altre due sfide sono state perse in casa e dunque sarà molto difficile recuperarle. Varese comunque ci crede, forte del suo 7-2 nel ritorno e delle grandi vittorie; staremo a vedere se riuscirà nell’impresa. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Capo d’Orlando Varese sarà diretta dalla terna arbitrale formata da Michele Rossi, Luca Weidmann e Mauro Belfiore; alle ore 17:00 di domenica 8 aprile il PalaSikeliArchivi ospita la 25^ giornata del campionato di basket Serie A1 2017-2018. Si affrontano la squadra più in crisi e una di quelle più in forma nel torneo: la Betaland arriva da 13 sconfitte consecutive ed è stata trascinata all’ultimo posto in classifica, attualmente salva solo perchè contro Pesaro ha il vantaggio della differenza canestri nella doppia sfida diretta. La Openjobmetis ha vinto 7 delle nove partite del girone di ritorno, si è salvata aritmeticamente lo scorso sabato ma adesso vuole di più: sente che i playoff, per quanto la corsa sia complicata, sono alla portata e vuole quindi continuare la sua serie vincente per tornare finalmente a disputare una post season che manca da tempo.

IL CONTESTO

Non vincere da metà dicembre è un peso e un costante limite psicologico: la Betaland, che ha dato il benservito a Gennaro Di Carlo puntando sull’esperienza di Andrea Mazzon – dal 2015 all’estero, ultima esperienza a Saratov e tornato in Italia dopo 5 anni (triennio a Venezia) – rimane aggrappata a quel vantaggio diretto su Pesaro ma sa bene che per salvarsi dovrà tornare a vincere, perchè le probabilità che la Vuelle migliori la posizione di classifica nel frattempo ci sono, e non sono nemmeno poche. Le altre sono scappate: già Brindisi ha tre vittorie di vantaggio, e dunque più passa il tempo e meno ci sono i presupposti per coinvolgere altre squadre nella corsa per rimanere in Serie A1. Il problema è che Capo d’Orlando non gira, e che i cambi nel roster non hanno inciso; chiaramente i tifosi si augurano che prima o poi la rotta venga invertita, e questa partita potrebbe essere quella giusta perchè la Openjobmetis ha archiviato l’obiettivi minimo e potrebbe presentarsi in Sicilia con un po’ di appagamento.

Da vedere se basterà; dal punto di vista tecnico ci sono tante cose che non girano, e una serie così lunga di sconfitte come detto incide pesantemente sul morale. Tutti ingredienti di cui spera di approfittare una Varese che nel girone di ritorno si è scoperta ammazza-grandi, ma che ha saputo anche far valere il momento di splendore sabato scorso, schiantando Pesaro con 20 punti di margine e nonostante il classico avvio di terzo quarto da incubo. Ottenuta la salvezza, adesso la squadra di Attilio Caja può giocare a briglia sciolta e sfruttare queste sei giornate per centrare la qualificazione ai playoff; tuttavia è alto il rischio, che come successo nelle ultime stagioni, alla fine prevalga il rammarico per un girone di andata pessimo che compromette l’esito della regular season. Tradotto: nonostante questa splendida cavalcata, la Openjobmetis rischia seriamente di non fare i playoff.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori