DIRETTA/ Trento Brindisi (risultato finale 85-68) streaming video e Rai.tv: fine gara! (Serie A1)

- Claudio Franceschini

Diretta Trento Brindisi, streaming video Rai.tv: orario e risultato live della partita. L’Aquila è in netta ripresa e cerca di blindare la qualificazione ai playoff, Happy Casa quasi salva

joao_gomes_viggiano_trento_venezia_basket_lapresse_2017
Diretta Trento Brindisi, basket Serie A1 25^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA TRENTO BRINDISI (85-68): ULTIMO QUARTO

Tepic in avvio di ultimo quarto segna un canestro che sa di ultima spiaggia per Brindisi. I pugliesi si portano a 7 punti dagli avversari e sembrano volerci provare. Arriva però presto la doccia fredda: tiro da 3 di Silins. Il canestro in effetti taglia le gambe ai pugliesi che da questo momento in poi rischiano il tutto per tutto: tante conclusioni da fuori area, poca precisione. Trento ringrazia chiudendo la contesa in poco tempo. Forray trova continuamente lo spazio per il tiro facendo impazzire la difesa avversaria. Gomes invece tiene la posizione vincendo di fisico diversi duelli importanti. Brindisi getta definitivamente la spugna. Gara a senso unico, vinta dai padroni di casa. Risultato finale 85-68.

TERZO QUARTO

La Happy Casa prova a farsi sotto sorprendendo nei primi minuti del terzo quarto gli avversari. Tuttavia dopo pochi minuti Trento scioglie le riserve tornando a macinare gioco e punti. Shields si conferma in giornata e riesce a trovare punti da ogni mattonella. Anche Sutton accompagna bene le iniziative offensive pungendo costantemente. Brindisi si affida invece a Giuri, l’unico realmente capace di trovare spazi in area trentina. Gli ospiti provano ad avvicinarsi ma la sensazione è che la Dolomiti Energia sia in tranquilla gestione del risultato. A 10 minuti dalla fine Trento avanti 62-53.

SECONDO QUARTO

Shields apre le danze del secondo quarto concludendo bene un azione corale che lo porta al tiro dal cuore dell’area. Brindisi prova ad affidarsi alle idee di Iannuzzi. Il neo-entrato chiama palla a sè e con precisione insacca. La risposta della Dolomiti è affidata al tiro da fuori area di Gomes: centro preciso da 3 che porta il risultato sul 27-17. Nonostante i numerosi tentativi pugliesi, Trento non perde le staffe mantenendo alta la guardia e gestendo bene il vantaggio. Entra intanto in partita Flaccadori trovando i primi punti di serata. Nel finale di primo tempo Trento dilaga: Sutton, Gomes e Forray trovano con una certa facilità gli ultimi metri andando a schiacciare. Brindisi stanco e confuso. Si va a riposo per l’intervallo sul parziale di 46-30.

PRIMO QUARTO

Nel primo quarto l’Aquila parte forte mettendo subito alle strette gli avversari. Sutton e Shields si infilano bene in area avversaria e riescono ad andare a segno con una certa facilità. L’inizio per la Happy Casa è terribile: il canestro di Hogue porta il risultato sul 10-0. I pugliesi provano a scuotersi, evitando tiri da fuori area e cercando di penetrare per vie laterali. Giuri trova spazio e servizi per andare a segno ma non riesce a essere continuo. Smith prova a frenare la fuga trentina firmando il 19-9. Nel finale di quarto Trento rallenta il ritmo e subisce l’iniziativa avversaria. Giuri insacca dalla distanza e Brindisi chiude la prima ripresa con un distacco meno imbarazzante di quanto si pensasse dopo le prime battute. Risultato parziale 21-15.

PALLA A DUE

Eccoci alla palla a due di Trento Brindisi: le due squadre si erano incrociate al PalaPentassuglia nella sfida di andata, era il 10 dicembre e la vittoria aveva sorriso all’Aquila. Una gara tuttavia sofferta per coach Maurizio Buscaglia e i suoi giocatori: al termine del primo tempo avevano un vantaggio di 8 punti, ma la Happy Casa aveva ricucito lo strappo presentandosi all’ultimo quarto sul -1. Trento aveva poi allungato e chiuso 77-72; basso punteggio ma la Dolomiti Energia aveva tirato con il 56,8% da 2 e il 42,9% dall’arco, perdendo tanti palloni (15), ed era stato questo il dato che aveva abbassato le conclusioni. Per Dominique Sutton doppia doppia da 16 punti e 10 rimbalzi con 7/8 dal campo e 23 di valutazione: 16 anche per Joao Gomes con 5 rimbalzi, 14 per Jorge Gutierrez (6/13) e 13 per Shavon Shields che aveva recuperato 3 palloni. Brindisi non aveva tenuto nel finale nonostante i 23 punti e 4 rimbalzi di Cady Lalanne, che però aveva tirato 1/4 dall’arco (10/16 dal campo) e perso 6 palloni, sporcando la sua valutazione che alla fine era stata di 19. Adesso è arrivato il momento di mettersi comodi e dare la parola al campo per stare a vedere come andranno le cose: alla BLM Group Arena è tutto pronto, finalmente Trento Brindisi può prendere il via! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Trento Brindisi è una delle partite che per questa giornata di campionato verranno trasmesse in diretta tv: appuntamento su Rai Sport (disponibile anche in alta definizione) e in diretta streaming video sul sito www.raiplay.it, andando a selezionare il canale di riferimento. Come sempre poi l’appuntamento per gli appassionati è con il portale Eurosport Player, la novità di questa stagione con la fornitura di tutte le partite della Serie A1 di basket e non solo. Per accedere alle immagini avrete bisogno di un dispositivo mobile (PC, tablet o smartphone) e vi dovrete abbonare al servizio tramite il pagamento di una quota; naturalmente resta disponibile il sito ufficiale www.legabasket.it per tutte le informazioni utili sul torneo e sulla partita nello specifico, per esempio il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo all’Adriatic Arena.

TRENTO BRINDISI, DIRETTA STREAMING SU RAIPLAY

I RECORD DELL’AQUILA

Trento Brindisi arriva come detto in un momento di particolare brillantezza per l’Aquila: sabato scorso i ragazzi di Maurizio Buscaglia hanno segnato 107 punti nella vittoria contro Capo d’Orlando, arrivando per la prima volta oltre quota 100 in questa stagione e toccando quella che è la seconda prestazione offensiva nella storia personale, solo la quarta in tripla cifra se così si vuol dire. Attenzione però: il record assoluto rimane quello dei 116 punti segnati contro Cremona nel 2014-2015, ma allora la partita si era chiusa con tre overtime. Dunque, per Trento il dato contro l’Orlandina è diventato il migliore nella storia in gare senza supplementari; chiaramente rimane come punto focale e di particolare orgoglio la quota 102 toccata al Mediolanum Forum nella semifinale playoff contro l’Olimpia Milano. E’ un record anche il +48: lo scorso anno Trento aveva vinto di 40 contro Brescia. Primato stagionale eguagliato quello dei sei giocatori in doppia cifra, era accaduto anche contro la Vanoli Cremona: sabato si è trattato di Dominique Sutton (18), Joao Gomes (16), Shavon Shields (16), Diego Flaccadori (13), Ojars Silins (13) e Toto Forray (12). Altri primati centrati in stagione sono quelli della percentuale dall’arco (56%), dei recuperi (14), dei punti subiti (59) e della valutazione (137). (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Trento Brindisi, alla BLM Group Arena, sarà diretta dagli arbitri Gabriele Bettini, Alessandro Vicino e Nicola Ranaudo: alle ore 20:45 di domenica 8 aprile è la sfida che chiude la 25^ giornata del campionato di basket Serie A1 2017-2018. L’Aquila è riuscita a fare uno scatto importante in classifica: agganciando la Virtus Bologna si è presa una posizione che le permetterebbe oggi di giocare i playoff, e di respirare dopo un avvio difficile. Da qui a dire che sia tornata la squadra che ha giocato la finale scudetto ce ne corre, ma sicuramente il futuro è più roseo per i ragazzi di Maurizio Buscaglia; lo è anche per una Happy Casa che, reduce dalla vittoria contro Sassari, ha messo tre partite tra sè e le ultime due della classe ed è sostanzialmente salva, anche se deve chiudere i conti in maniera aritmetica per incappare in brutte sorprese. Di sicuro comunque la vittoria oggi è più urgente per Trento, che vuole blindare l’ennesima partecipazione alla post season.

IL CONTESTO

Il +48 contro Capo d’Orlando ha rappresentato la seconda vittoria consecutiva per la Dolomiti Energia e forse il punto più alto della stagione della squadra; sesto successo nelle ultime sette partite e, in generale, in un girone di ritorno che era iniziato male ma che ha poi visto il rilancio dell’Aquila che, va ricordato, non era riuscita a qualificarsi perla Final Eight di Coppa Italia. L’aver giocato in Eurocup fino ad un certo punto ha sicuramente condizionato il rendimento in campionato, così come il fatto di essersi spinti in finale un anno fa ha presumibilmente tolto qualcosa in termini di motivazioni ed energie psicologiche; adesso però sta emergendo il reale valore di un gruppo che arriva da tre vittorie in fila alla BLM Group Arena e che ha in canna la possibilità di prendersi il quinto posto in classifica, magari provando anche a dare fastidio ad Avellino per la quarta piazza e giocarsi così il primo turno dei playoff con il fattore campo. Da lì in avanti eventualmente si vedrà: Trento la vivrà giorno per giorno, sapendo che ripetere la finale sarà davvero complicato.

Brindisi ha probabilmente conquistato la salvezza con le ultime due vittorie casalinghe: quella contro Pesaro ha permesso di staccare la concorrente diretta girando anche la differenza canestri, quella dello scorso sabato contro Sassari ha presentato una squadra capace di sforare quota 100 punti e di battere un’avversaria di profilo superiore, andando così a scavare un ulteriore solco rispetto al fondo della classifica. Sostanzialmente è fatta: per retrocedere, Brindisi dovrebbe perdere sempre ma allo stesso tempo Pesaro dovrebbe vincere quattro delle sei gare che le sono rimaste da giocare, e siccome ne ha vinte 5 su 24 è davvero complicato pensare a un’eventualità del genere. In ogni caso Frank Vitucci non vuole abbassare la concentrazione: chiederà ai suoi ragazzi di archiviare l’obiettivo quanto prima perchè c’è ben poco che si possa dare per scontato, e poi la Happy Casa proverà a divertirsi arrivando alle 10 vittorie stagionali e cercando di mietere altre vittime lungo il cammino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori