DIRETTA / Trento Venezia (risultato finale 81-63) streaming video e tv: Trento si porta sul 2 a 1

- Mauro Mantegazza

Diretta Trento Venezia info streaming video e tv: orario e risultato live della partita, gara-3 della semifinale dei playoff di basket (oggi martedì 29 maggio)

hrvoje_peric_venezia_trento_lapresse_2017
Diretta Trento Venezia - LaPresse, repertorio

DIRETTA TRENTO VENEZIA (81-63): TRENTO VINCE PORTANDOSI AVANTI NELLA SERIE

Trento rispetta il fattore campo e si porta in vantaggio nella serie contro Venezia vincendo gara-3 con un 81-63 che non evidenzia le difficoltà superate dai ragazzi di coach Buscaglia che sono riusciti ad imporsi nell’ultimo quarto quando, in vantaggio di due punti, sono riusciti a mettere a segno il break decisivo grazie agli scatenati Sutton e Gomes che hanno firmato un 12-0 che ha deciso un match che ha naturalmente mandato in visibilio il pubblico di casa che vede sempre più vicina una finale scudetto che prima della serie vedeva naturalmente avvantaggiata la squadra campione in carica. I ragazzi di coach di De Raffaele tenteranno il tutto per tutto tra due giorni quando saranno chiamati ad allungare una serie che appare significativamente indirizzata in favore delle aquile, i lagunari dovranno assolutamente aumentare l’intensità difensiva e ritrovare il miglior Haynes per sperare in un’impresa che appare oggettivamente ostica ma la Reyer ha tutti i mezzi per cercare la vittoria, cercando di rinviare il verdetto a gara-5 che si disputerebbe al PalaTaliercio.

TRENTO SI PORTA SUL 2 A 1 GRAZIE AD UNO STREPITOSO ULTIMO QUARTO


E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Trento e Venezia sul punteggio di 81-63. L’Aquila riesce così a riportarsi avanti nella serie sul 2 a 1 sfruttando così al meglio il fattore campo grazie ad un ottimo avvio ma soprattutto ad uno strepitoso ultimo quarto iniziato con un impressionante parziale di 12 a 0 firmato dagli scatenati Sutton e da Gomes che è riuscito a realizzare due triple consecutive che hanno costretto un infuritato coach De Raffaele a chiamare l’ultimo time-out a disposizione a quasi cinque minuti dalla conclusione per cercare disperatamente di cambiare l’inerzia di un match che appare ormai deciso. I campioni d’Italia però non si arrendono e grazie ad una ritrovata intensità difensiva e a Jenkins riescono ad accorciare fino al 70-61 quando a negare la rimonta è il neo-entrato Gutierrez che con una pesante tripla da distanza siderale riesce a ripotare avanti i suoi sul 73-61.  Lo stesso messicano manda in estasi il pubblico di casa con l’ennesimo canestro in contropiede che fissato il punteggio sul 78-63; il match si è poi chiuso con la spettacolare schiacciata di Hogue e l’ennesimo errore dall’arco di Tonut che ha chiuso definitivamente sul conclusivo 81-63.Grande protagonista della serata il miglior marcatore di Sutton con 18 punti così come l’ispirato Shields autore di 16 punti; tra gli ospiti il più prolifico è sato Peric con soli 13 punti.Ora dovremo aspettare solamente due giorni per assistere alla quarta e forse decisiva sfida di questa serie che Trento cercherà naturalmente di chiudere davanti ai propri sostenitori contro i campioni in carica che invece col recupero dell’espulso Daye ed un miglioramento di tutto il roster in campo cercherà di portare la serie a gara 5 al Taliercio.

GRANDE EQUILIBRIO CON LA RIMONTA DELLA REYER

Il terzo periodo del match tra Trento e Venezia si è appena concluso sul punteggio di 58-56. Dopo la sosta il match riparte in maniera equilibrata con le difese dominanti e così entrambi gli attacchi faticano a trovare il canestro fino a quando Shields con una gran schiacciata porta il punteggio sul 46-38 costringendo coach De Raffaele ad affidarsi ad un time-out. La sosta giova agli ospiti che grazie a Haynes ma soprattutto ad un ispirato Biligha riesce a riequilibrare il risultato sul 47-47; a salire in cattedra è ancora una volta l’eccellente Shields che, con l’ennesima tripla dopo quella segnata da Silins portato lo score sul 58-50 che costringe ancora una volta il tecnico ospite ad affidarsi ad una sosta. Ci pensano De Nicolao e Tonut però a riportare nuovamente in partita la Reyer con due triple che hanno chiuso il terzo periodo sul 58-56 che rimanda ogni verdetto all’ultimo e decisivo parziale. 

VENEZIA RIESCE A RIMONTARE


Quando siamo giunti all’intervallo della sfida tra Trento e Venezia il punteggio è ora di 38-33. Ripartono meglio i padroni di casa che grazie alla tripla di Flaccadori riescono subito ad allungare fino al 23-14 quando gli ospiti iniziano a sfruttare il calo d’intensità di Trento e grazie alla tripla di Jenkins riescono ad accorciare fino al 23-21 che ha costretto coach Buscaglia ad affidarsi ad un time-out. La Reyer però inizia ad innervosirsi e così Daye si rende protagonista di un fallo tecnico in compagnia di Sutton che però si esalta riuscendo a prendere il controllo dell’area e spingendo i suoi grazie al canestro di Shields fino al 30-23. A salire in cattedra dopo questo mini-break è poi Watt che riesce con quattro punti consecutivi a portare il punteggio sul 32-29; dopo il gran lavoro del lungo di Venezia, i padroni di casa ricominciamo ad aumentare ulteriormente l’intensità in fase difensiva e grazie alla tripla di Shields sono riusciti a portarsi sul 37-29. La prima metà di gara si è poi chiusa con l’incredibile canestro realizzato da De Nicolao in precario equilibrio sulla sirena che ha fissato il punteggio di 38-33. 

PARTE FORTE TRENTO

Al PalaTrento i padroni di casa dell’Aquila Basket stanno affrontando la Reyer Venezia nel match valido come gara-3 della semifinale playoff di Serie A1 ed il primo periodo si è appena concluso sul punteggio di 19-11. I bianconeri devono sfruttare il fattore campo contando sulla spinta dei propri sostenitori per concretizzare il vantaggio conquistato in gara-1 che i campioni d’Italia hanno vendicato in gara-2 ma entrambi gli incontri sono stati combattuti fino all’ultimo canestro. Partono decisamente meglio i padroni di casa che riescono subito a firmare un allungo fino al 9-2 realizzato con una tripla da Forray che ha concretizzato l’ennesimo errore in fase di passaggio dei lagunari che provano ad affidarsi ad un time-out; dopo la sosta il nervosismo nelle fila degli ospiti aumenta visto che sul 14-5 un fallo antisportivo fischiato a Daye su Sutton non viene sfruttato da Trento che si fa rimontare dal subentrato Peric fino al 15-9. Qualche errore di troppo da ambo le parti blocca il risultato per qualche minuto, il primo quarto si chiude così col canestro di Sosa che ha fissato lo score sul 19-11. 

PALLA A DUE!

Pochi minuti alla palla a due di Trento Venezia, ci attende dunque una emozionante gara-3 di una semifinale combattutissima, dal momento che le prime due partite sono terminate con uno scarto rispettivamente di due punti in favore di Trento e poi di tre lunghezze per Venezia. La rivalità si fa sempre più calda, come è anche normale che sia tra due formazioni che l’anno scorso si sono sfidate in una finale scudetto a sorpresa che ha poi assegnato il titolo alla Umana Reyer e adesso si ritrovano in semifinale. L’anno scorso gara-3 fu fondamentale, perché si arrivava a Trento dopo una vittoria per parte e di conseguenza la Dolomiti Energia aveva strappato il fattore campo a Venezia, che però riprese l’inerzia della serie espugnando il PalaTrento alla prima occasione, vincendo appunto la terza partita con il punteggio di 67-73. Fin qui siamo nella stessa situazione, ma con la differenza che questa semifinale sarà al meglio delle cinque partite, dunque l’incidenza di gara-3 sarà ancora maggiore: parola dunque al campo, Trento Venezia sta per iniziare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Segnaliamo che la partita fra Trento e Venezia avrà la massima copertura possibile: sarà trasmessa in diretta tv su Rai Sport + HD, canale disponibile in chiaro al numero 57 del telecomando, ma anche su Eurosport 2, visibile sia sulla piattaforma satellitare Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium; come sempre inoltre l’appuntamento per gli appassionati sarà anche con la diretta streaming video garantita dal portale Eurosport Player, che si aggiunge ai servizi garantiti da Rai Play per la Tv di Stato, anche se va ricordato che Eurosport Player è riservato ai soli abbonati; naturalmente sarà disponibile anche il sito ufficiale www.legabasket.it per tutte le informazioni utili sul torneo e sulla partita nello specifico, per esempio il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo alla BLM Group Arena.

LE PAROLE DI BUSCAGLIA

Trento Venezia si avvicina, di conseguenza dopo avere letto le parole di Gianluca Tucci è doveroso dare spazio anche alle dichiarazioni di Maurizio Buscaglia, coach della Dolomiti Energia che domenica sera ha perso ma è comunque tornata dalla doppia trasferta a Venezia con la serie in parità: “Abbiamo avuto una grande reazione e giocato un ottimo secondo tempo – ha affermato Buscaglia nella conferenza stampa post-partita -: siamo rimasti lì, compatti e nella partita riuscendo a dare continuità al nostro buon impatto nel terzo quarto. Lo abbiamo fatto muovendo bene la palla in attacco e restando uniti in difesa. Complimenti alla Reyer per la vittoria, questa partita ci dimostra che dobbiamo riuscire a mantenere alta la nostra qualità sui 40’ come era stato in gara-1: da questo concetto ripartiremo per affrontare le prossime due sfide in casa”. Stasera dunque sai gioca a Trento: riusciranno i ragazzi di Buscaglia a mettere a frutto il fattore campo? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PAROLE DI TUCCI

Trento Venezia in gara-2 al Taliercio è stata caratterizzata anche dall’espulsione di Walter De Raffaele, allenatore dei campioni d’Italia in carica; di conseguenza per la Umana Reyer Venezia si è presentato in conferenza stampa Gianluca Tucci, andiamo adesso a leggere come l’assistant coach di Venezia aveva commentato la partita che ha ristabilito la parità nella serie: “È stata dura ma la squadra ha reagito bene. La nostra partita si è giocata in difesa, soprattutto per quanto riguarda i primi due quarti: tenere sotto il 20% al tiro gli avversari non è una cosa facile. Dobbiamo ripartire da qui, da nuove idee difensive, dal dare una marcia in più difensivamente ad alcuni nostri giocatori; queste due chiavi sono state tra le decisive per la vittoria. Nel terzo quarto abbiamo certo subito il rientro di Trento ma la squadra ha risposto con maturità, tanto che successivamente abbiamo ripreso a segnare con continuità”. Questo invece l’obiettivo per la partita che ci attende stasera: “Portiamo sicuramente a Trento una grande fiducia per quanto espresso, soprattutto per quanto riguarda l’attenzione dei dettagli nella prima parte di gara”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Trento Venezia, diretta dagli arbitri Carmelo Paternicò, Maurizio Biggi e Manuel Attard, si gioca stasera e sarà gara-3 della semifinale dei playoff della Serie A 2017-2018 di basket alla BLM Group Arena, come è noto per motivi di sponsorizzazione il palazzetto che ospita le partite casalinghe della Dolomiti Energia Trentino, dove oggi assisteremo alla terza sfida della serie di semifinale che vede la formazione di casa contrapposta alla Umana Reyer Venezia campione d’Italia in carica; si gioca dunque oggi, martedì 29 maggio alle ore 20.45. Ricordiamo che la serie si è spostata oggi a Trento dopo le prime due partite disputate a Venezia e terminate con una vittoria per parte al termine di sfide sempre incerte, equilibrate ed emozionanti, anche se inevitabilmente cariche di tensione; di certo sarà necessaria anche gara-4, giovedì sera di nuovo a Trento, mentre per l’eventuale gara-5 si tornerebbe sabato al Taliercio.

RISULTATI E PRECEDENTI

Ci sono davvero tanti motivi d’interesse per seguire questa serie di semifinale tra Venezia e Trento, che l’anno scorso fu a sorpresa la finale scudetto vinta dalla Umana sulla Dolomiti Energia; in questa stagione le due squadre del Nord-Est hanno fatto di nuovo benissimo e meritatamente sono di nuovo fra le prime quattro. Venezia ha onorato lo scudetto con il primo posto in stagione regolare e la vittoria in FIBA Europe Cup, primo successo internazionale nella storia della Reyer; Trento ha avuto qualche difficoltà in più, ma poi come nello scorso campionato ci ha regalato un girone di ritorno in crescendo, ai quarti ha eliminato Avellino nella sfida più incerto e adesso è di nuovo qui a giocarsi l’accesso a un’altra finale scudetto. La Dolomiti Energia ha pure espugnato il Taliercio in gara-1 (78-80), mentre domenica sera in gara-2 Venezia ha ristabilito la parità al termine di un’altra partita incerta (80-77) e purtroppo anche carica di tensioni, che si sono infiammate nel finale con le espulsioni di De Raffaele e Sutton oltre all’infortunio di Bramos. Clima incandescente, speriamo che gli animi si siano rasserenati in queste 24 ore per goderci semplicemente uno spettacolo di grande basket, come Trento e Venezia sono certamente in gradi di regalarci.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori