Diretta/ Belgio-Islanda (risultato finale 2-0) streaming video e tv: doppietta di Batshuayi!

- Claudio Franceschini

Diretta Belgio Islanda, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la Lega A in Nations League 2018.

Belgio gruppo qualificazioni
Risultati Qualificazioni Europei 2020 (Foto LaPresse)

DIRETTA BELGIO-ISLANDA (RISULTATO FINALE 2-0): DOPPIETTA DI BATSHUAYI!

Tutto come da copione allo stadio “Re Baldovino” di Bruxelles dove il Belgio batte l’Islanda per 2 a 0 e ipoteca il primo posto nel gruppo 2 della Lega A di Nations League: alla nazionale di Martinez basterà un pareggio contro la Svizzera per assicurarsi l’accesso alla final four. Nelle battute conclusive del match, comunque, gli ospiti sfiorano il pari con Gudmundsson che non coglie l’attimo davanti alla porta e si fa murare da Courtois che salva il risultato dopo tutte le occasioni sciupate dai suoi compagni. Che all’81’ archiviano definitivamente la pratica con Batshuayi che fa doppietta e mette il punto esclamativo alla contesa. La nazionale di Hamren si congeda con 0 punti e 4 sconfitte, un bottino misero per i nordici che avevano stupito il mondo con le partecipazioni agli ultimi europei e mondiali. {agg. di Stefano Belli}

BATSHUAYI GONFIA LA RETE!

A metà della ripresa è finalmente cambiato il parziale tra Belgio e Islanda con la nazionale di Martinez che conduce per 1 a 0. Allo stadio “Re Baldovino” di Bruxelles i padroni di casa hanno impiegato più di un’ora per violare la porta di Halldorsson, nonostante una netta supremazia territoriale i belgi non erano riusciti a concretizzare le tante palle gol con Mertens che al 63′ colpisce il secondo legno della serata. Al 65′, all’ennesimo tentativo, Batshuayi – servito impeccabilmente da Meunier – fa centro e sblocca la contesa, per la mole di gioco espressa il Belgio meriterebbe un vantaggio molto più ampio, invece gli uomini di Hamren restano in partita anche se non si ricordano parate decisive di Courtois stasera. {agg. di Stefano Belli}

INTERVALLO

Il primo tempo di Belgio-Islanda, partita valevole per la quinta giornata della Nations League, va in archivio sul punteggio di 0-0. Gara a senso unico allo stadio “Re Baldovino” di Bruxelles con i padroni di casa che attaccano senza soluzione di continuità, finora però gli uomini di Martinez non sono riusciti a trovare la via del gol pur creando tante occasioni dalle parti di Halldorsson. Batshuayi si affanna nel tentativo di buttarla dentro ma per lui la porta resta stregata, stesso discorso per Hazard (Eden) e Tielemans arginati dalla retroguardia di Hamren. A ridosso dell’intervallo gli ospiti provano a sorprendere gli avversari con Sigurdsson che da posizione invitante non ne approfitta e grazia la retroguardia belga che si era distratta concedendo campo libero al numero 20 islandese. {agg. di Stefano Belli}

BATSHUAYI TIMBRA IL LEGNO!

Allo stadio “Re Baldovino” di Bruxelles l’arbitro Grinfeld ha dato il via alle ostilità tra Belgio-Islanda, a metà del primo tempo il parziale resta sullo 0-0. La nazionale di Hamren, già retrocessa nella Serie B di Nations League, vuole comunque congedarsi a testa alta e cercherà di strappare un risultato positivo anche se gli uomini di Martinez vogliono vincere per poter avere il coltello dalla parte del manico nello scontro diretto per il primo posto con la Svizzera. Gara a senso unico dal fischio d’inizio con i fratelli Hazard che provano a salire in cattedra nel tentativo di trovare la via del gol e sbloccare la contesa in famiglia. Gli ospiti non riescono a uscire dalla loro metà campo e non rappresentano assolutamente una minaccia per Courtois che appare piuttosto rilassato e tranquillo in mezzo ai pali (a differenza di quando difendeva la porta del Real Madrid durante la gestione Lopetegui). Al 12′ prima occasione della serata per Batshuayi che non riesce a deviare in rete il cross di Mertens, cinque minuti più tardi l’attaccante del Valencia scheggia il palo che salva Halldorsson dallo 0-1. Supremazia territoriale netta da parte del Belgio che ha già preso la residenza nella trequarti dell’Islanda. {agg. di Stefano Belli}

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siamo pronti a vivere la diretta di Belgio Islanda: uno dei possibili protagonisti della sfida sarà Dries Mertens, che recentemente ha centrato due obiettivi relativi al nostro campionato. Nel successo contro l’Empoli, il belga ha realizzato una tripletta: in questo modo ha sorpassato Careca e Luis Altafini portandosi al sesto posto tra i marcatori di tutti i tempi nella storia del Napoli, mettendo nel mirino Antonio Vojak (103) e arrivando a -10 dal podio (Attila Sallustro è terzo) e -22 dal primato assoluto dell’attuale compagno di squadra Marek Hamsik. I 75 gol di Mertens in Serie A lo rendono sempre sesto in questa speciale graduatoria (comanda Vojak con 102 reti), ma il numero 14 del Napoli è anche diventato il miglior marcatore belga nella storia del nostro campionato, superando i 72 centri che Luis Oliveira ha timbrato con le maglie di Cagliari (45), Fiorentina (26) e Bologna (1). Adesso a noi non resta che metterci comodi e stare a vedere quello che ci dirà il campo: ecco le formazioni ufficiali, la diretta di Belgio Islanda comincia! BELGIO (3-4-2-1): 1 Courtois; 2 Alderweireld, 4 Kompany, 20 Boyata; 15 Meunier, 8 Tielemans, 6 Witsel, 16 T. Hazard; 14 Mertens, 10 E. Hazard; 23 Batshuayi. Allenatore: Roberto Martinez ISLANDA (4-4-1-1): 1 Halldorsson; 5 Ingason, 3 Fjoluson, 14 Arnason, 18 Magnusson; 20 A. Sigurdsson, 15 Palsson, 17 A. Gunnarsson, 23 Skulason; 22 Gudmundsson; 11 FInnbogason. Allenatore: Erik Hamrén (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Belgio Islanda non è disponibile nel nostro Paese; questo significa che non avrete a disposizione nemmeno una diretta streaming video per seguire questa partita di Nations League, ma per consultare eventuali informazioni utili sulle due nazionali in campo potrete riferirvi alle pagine ufficiali che le due federazioni forniscono senza costi sui social network, in particolare Facebook e Twitter.

LE STATISTICHE

Mentre aspettiamo il calcio d’inizio e la diretta di Belgio Islanda, andiamo a vedere alcune delle statistiche che accompagnano i Diavoli Rossi. Terzo al Mondiale di Russia, il Belgio si trova in un momento della sua storia nel quale sta provando a tornare grande, come era stato ad esempio negli anni Ottanta quando aveva giocato la finale degli Europei e aveva raggiunto la semifinale di Coppa del Mondo; i risultati sono incoraggianti, perché nelle amichevoli giocate in questo 2018 sono arrivate quattro vittorie a fronte di due pareggi, con un totale di 16 gol segnati (2 quelli subiti) che certificano quanto l’attacco dei Diavoli Rossi possa essere letale. A tale proposito però dobbiamo anche parlare di quello che si sta rivelando un problema: risponde al nome di Romelu Lukaku, autore di 45 gol in 79 partite con la nazionale. Un attaccante devastante, che però non trova la via della rete dallo scorso 12 ottobre: la doppietta alla Svizzera, in Nations League, rimane il suo ultimo squillo. In Premier League addirittura il gol manca da metà settembre: fanno due mesi esatti oggi, di certo non un bel segnale per un giocatore che ha sempre dimostrato di saper mettere la palla in porta, ma che adesso sta attraversando un periodo davvero buio. (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI

Tra i tanti precedenti che accompagnano la diretta di Belgio Islanda, non troviamo un singolo risultato favorevole agli scandinavi: tra il giugno 1957 e la sfida dello scorso settembre i Diavoli Rossi hanno infilato dieci vittorie in altrettante partite. I numeri per l’Islanda sono impietosi: appena 6 i gol realizzati a fronte di 35 subiti. Le due nazionali non si sono mai incrociate nella fase finale di un torneo ufficiale, ma per sei volte sono state avversarie nelle qualificazioni: la prima sfida di sempre era valida per il pass ai Mondiali del 1958, il Belgio si era imposto per 8-3 trovando le doppiette di André Piters e Rik Coppens. Nella sfida di ritorno il Belgio aveva vinto in trasferta per 5-2, e poi in ben tre occasioni ha ottenuto un 4-0: l’ultimo di questi nel 1977, con le reti messe a segno da Gilbert Van Binst, Maurice Martens (su rigore), Paul Courant e Raoul Lambert. L’Islanda inoltre non è riuscita a segnare contro i Diavoli Rossi tra il maggio 1972 e appunto questa sfida di cinque anni e mezzo più tardi: un’astinenza di 558 minuti spezzata da Alfred Finnbogason nel novembre 2014, ma anche in quell’occasione aveva vinto il Belgio. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Come già visto, Belgio Islanda viene diretta da Orel Grinfeld: arbitro israeliano di 37 anni, abbiamo imparato a conoscerlo negli ultimi anni per aver diretto alcune gare dei tornei continentali per club. In questa stagione Grinfeld ha iniziato già nei turni preliminari, in particolare dirigendo un 3-2 del Paok Salonicco sullo Spartak Mosca (Champions League) e poi il 3-1 con cui il Rosenborg ha battuto lo Shkendija nel playoff di Europa League; in Nations League è stato impegnato a settembre nella Lega C, quando la Finlandia ha battuto l’Estonia, e dunque per lui si tratta di una sorta di promozione. Maturata anche in virtù delle due partite nei gironi di Champions League: prima la vittoria del Benfica sul campo dell’Aek Atene, poi il successo risicato con cui il Real Madrid ha superato il Viktoria Plzen. Sicuramente che a Grinfeld sia stato affidato il club campione d’Europa dice molto della sua crescita; intanto nella stagione in corso ha una media di 3,25 ammonizioni per partita (ne ha dirette otto e questa sarà quindi la nona), mentre ha espulso in una sola occasione e assegnato due calci di rigore. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Belgio Islanda, diretta dall’arbitro israeliano Orel Grinfeld, è valida per la quinta giornata nella Nations League 2018: squadre in campo alle ore 20:45 di giovedì 15 novembre, nel consueto scenario dello stadio Re Baldovino di Bruxelles. Siamo nel gruppo 2 della Lega A: il Belgio ormai vede da molto vicino la possibilità di arrivare in semifinale, ma in nessun caso potrà festeggiare questa sera. Per contro, l’Islanda conosce già la sua sorte: gli scandinavi giocheranno tra due anni nella Lega B, che di per sè non è poi un grosso dramma ma di sicuro certifica il calo che questa nazionale ha avuto negli ultimi tempi. Dunque la diretta di Belgio Islanda nasce con la premessa dei padroni di casa che potrebbero anche permettersi di non vincere, ma che chiaramente mancando i tre punti si complicherebbero la vita per l’ultima giornata del girone.

RISULTATI E PRECEDENTI

Studiamo meglio la situazione di Belgio Islanda: i Diavoli Rossi sono a punteggio pieno avendo battuto sia gli scandinavi – ovviamente nella partita di andata – che la Svizzera. I rossocrociati però hanno già disputato entrambe le partite contro l’Islanda, e le hanno vinte: dunque hanno gli stessi punti, ma a differenza del Belgio rimarranno fermi questa sera, giocando poi la prossima domenica la sfida diretta. Avendo vinto l’andata, anche se questa sera dovesse perdere la nazionale di Roberto Martinez sarebbe qualificata alla semifinale di Nations League anche con un pareggio a Lucerna; la partita però nasconde parecchie insidie, e allora i Diavoli Rossi vogliono arrivare all’ultimo appuntamento con tre punti di vantaggio e la possibilità di difendere il 2-1 ottenuto al Re Baldovino. Tutto sommato cambierebbe davvero poco, vista la regola sui gol in trasferta; a meno che, ovviamente, non arrivi un 3-2 o un 4-3. Adesso, però, ci dobbiamo concentrare sulla diretta di Belgio Islanda, perchè è questa la partita di cui stiamo parlando.

PROBABILI FORMAZIONI BELGIO ISLANDA

Per Belgio Islanda, Martinez schiera nuovamente il 3-4-2-1: possibilità per Kompany di essere titolare tra Alderweireld e Boyata nello schieramento arretrato a protezione di Courtois, sulle corsie laterali ci sono tante possibilità ma per il momento i favoriti sono Meunier e Ferreira-Carrasco, con Witsel e Tielemans (o Dendoncker) che potrebbero coprire la zona mediana del campo. Davanti, da valutare le condizioni di Romelu Lukaku appena tornato in campo; in alternativa pronto Batshuayi, a supporto ci saranno Mertens e Eden Hazard. L’Islanda si dispone invece con il 4-2-3-1: Halldorsson in porta, Arnason e Ragnar Sigurdsson al centro mentre Eyjolfsson e Magnusson saranno i terzini. Birkir Bjarnason e Sigurjonsson a coprire davanti alla difesa, Gylfi Sigurdsson agirà sulla trequarti con il supporto di Gumdundsson e Traustason che partiranno larghi. Il centravanti, ancora una volta, dovrebbe essere Finnbogason.

QUOTE E PRONOSTICO

Volendo scommettere sulla diretta di Belgio Islanda, sono a disposizione le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: naturalmente i Diavoli Rossi sono largamente favoriti e a confermarlo c’è il valore di 1,20 che è stato assegnato al loro successo interno (segno 1), contro un valore decisamente alto (14,00 volte la somma messa sul piatto) che accompagna invece il segno 2, da giocare qualora pensiate che gli scandinavi possano fare il colpo esterno. Con il segno X che regola il pareggio, il vostro guadagno con questo bookmaker sarebbe pari a 6,75 volte la cifra che avrete pensato di mettere sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA