Diretta/ Rende-Reggina (risultato finale 3-2) streaming video e tv: Franco decide il derby calabrese!

- Fabio Belli

Diretta Rende-Reggina, info streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita di Serie C, decima giornata del girone C.

rende_lapresse_2017
Diretta Rende Juve Stabia (repertorio LaPresse)

DIRETTA RENDE-REGGINA (RISULTATO FINALE 3-2): FRANCO DECIDE IL DERBY CALABRESE

Quando tutti si erano ormai rassegnati al pareggio, il capitano del Rende, Domenico Franco, ha realizzato al 90′ il gol decisivo, quello dei tre punti: inserimento perfetto in area di rigore, lasciato colpevolmente libero dalla retroguardia amaranto che gli ha concesso troppo spazio, il numero 16 di Modesto si è potuto così coordinare per la conclusione vincente, nulla da fare per Licastro che per la terza volta dall’inizio della serata è stato costretto a raccogliere il pallone in fondo alla rete. I rennitani vincono 3 a 2 e ottengono in maniera rocambolesca la loro quarta vittoria consecutiva, sugli spalti del Lorenzon è festa grande: il Trapani capolista del girone C di Serie C resta distante solamente un punto, e dopo dieci giornate più di qualcuno si sente autorizzato a sognare. Una sconfitta che brucia per la formazione di Cevoli che avrebbe meritato il pareggio e invece esce dal campo a mani vuote. {agg. di Stefano Belli}

FASE DI STALLO AL LORENZON

Se nel primo tempo Rende e Reggina avevano regalato spettacolo segnando complessivamente quattro gol, nella ripresa entrambe le squadre hanno calato vistosamente i ritmi, a metà della seconda frazione di gioco il punteggio resta bloccato sul 2-2. Se nei primi quarantacinque minuti a un certo punto abbiamo perso il conto del numero dei capovolgimenti di fronte, alla ripresa delle ostilità sia i padroni di casa che gli ospiti hanno deciso di adottare un atteggiamento molto più prudente evitando di scoprirsi. Gli unici tentativi arrivano dalla distanza con Laaribi e Franco che dai 30 metri non impensieriscono i rispettivi portieri avversari, Savelloni e Licastro. La gara al Lorenzon si è trasformata in una delicatissima partita a scacchi dove il primo che fa la mossa sbagliata perde. {agg. di Stefano Belli}

TASSI RIACCIUFFA I PADRONI DI CASA

È successo di tutto al Lorenzon durante il primo tempo di Rende-Reggina, match valevole per la decima giornata di Serie C girone C, che si è concluso sul punteggio di 2-2. Pesano gli errori sotto porta di Vivacqua al quale è stato anche annullato un gol al 28′ per un netto fuorigioco. Intorno alla mezz’ora gli amaranto pareggiano i conti con il nuovo entrato Tassi (che ha preso il posto dell’infortunato Tulissi) che ha scavalcato Savelloni (uscito malissimo) con un pallonetto. Il nuovo equilibrio dura appena tre minuti, al 35′ Vivacqua non sbaglia e riporta avanti i padroni di casa, intanto Cevoli perde un altro uomo per infortunio: si tratta di Salandria che dopo un duro scontro con un avversario ha dovuto lasciare il campo sorretto dai massaggiatori, secondo cambio forzato per gli ospiti con l’ingresso di Franchini. Ma nella sfortuna la Reggina è fortunata, perché proprio Franchini dopo una corsa di 30 metri confeziona l’assist per la doppietta di Tassi (l’altro subentrato) che pareggia nuovamente i conti nel recupero. {agg. di Stefano Belli}

PAPERA DI LICASTRO, GOL DI VITERITTI!

Partenza ad handicap per la Reggina che al 5′ viene trafitta dal Rende: al Lorenzon i padroni di casa si portano in vantaggio grazie a Viteritti che approfitta dell’incredibile papera di Licastro che si fa sfuggire il pallone dalle mani sul cross all’apparenza innocuo del numero 2, più incredulo che felice per il gol arrivato in questa maniera. L’estremo difensore di Cevoli, non contento della follia di prima, al 7′ sbaglia un altro disimpegno e regala la sfera a Vivacqua che invece grazia gli ospiti mancando l’appuntamento con il raddoppio che avrebbe indirizzato definitivamente il derby calabrese in favore degli uomini di Modesto. Dall’altra parte Savelloni si conferma un portiere affidabile e con ottimi riflessi respingendo la conclusione dai 25 metri di Sandomenico che si deve accontentare del calcio d’angolo. Da segnalare l’uscita di scena di Tulissi, la sua gara è durata meno di un quarto d’ora, un problema fisico lo costringe ad alzare bandiera bianca e a lasciare il posto a Tassi. Al 22′ Vivacqua spreca un’altra palla gol per un raddoppio, calciando male dall’altezza del dischetto. A metà del primo tempo Rende-Reggina 1-0{agg. di Stefano Belli}

SI COMINCIA!

Tutto è pronto per Rende Reggina, partita che si giocherà fra pochi minuti per completare il programma della decima giornata di Serie C nel girone C e che andiamo adesso a inquadrare con qualche numero statistico in attesa del via di questo derby calabrese che sarà un gustoso Monday Night di Serie C. Il Rende padrone di casa, pur con un punto di penalità alla partenza del campionato, occupa la terza piazza con diciassette punti e tutte le partite previste dal calendario effettivamente giocate. La Reggina è quattordicesima in classifica con otto punti, ma solo sette partite giocate. La sua differenza reti è negativa (-4) con due vittorie, due pareggi e tre sconfitte. Adesso però non è più tempo per i numeri: la partita sta per cominciare, parola al campo per tutte le emozioni di Rende Reggina! (agg. di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La sfida Rende Reggina non sarà trasmessa in diretta tv sui canali in chiaro o a pagamento disponibili sul digitale terrestre o sul satellite, ma solo in diretta streaming video via internet per tutti gli abbonati al portale elevensports.it.

LE PAROLE DI ALESSIO VIOLA

Alessio Viola ha parlato del suo momento prima di Rende-Reggina. Svela anche la situazione di calciomercato: “Mi chiamò il Presidente per sapere se avevo voglia di ritornare a Reggio e io ho detto che sarei venuto a piedi. C’era da battere il Virtus Francavilla dove mi hanno trattato benissimo. La volontà di un calciatore non si discute”. Il ragazzo è carico in vista di un match dove probabilmente partirà ancora una volta da titolare. Spiega: “Dobbiamo prendere spunto da questi risultati per fare un bellissimo percorso e non dimentichiamo che abbiamo due partite in meno e una sola vittoria ci proietterebbe al settimo posto”. Sul campo specifica: “Dove mi piacerebbe giocare nel 4-3-3 di Cevoli? Il Mister pensa di farmi giocare punta centrale conoscendolo. Ho giocato sia esterno a destra che a sinistra, ma per far esaltare le mie caratteristiche è meglio farmi giocare davanti, ma se ci fosse bisogno sono pronto a giocare ovunque per questa squadra”. (agg. di Matteo Fantozzi)

I BOMBER DI SPICCO

Se alla vigilia della partita della Serie C tra Rende e Reggina volessimo controllare i bomber più in vista prima della 11^ giornata, non vi sarebbero problemi particolari, specie in casa dei biancorossi. Il Rende infatti si è dimostrato abbastanza prolifico e vede in Awua e Rossini i propri bomber di riferimento con 3 reti a testa: non va però dimenticato Vivacqua con due gol segnati e neppure la schiera dei marcatori in una sola occasione finora composta da Franco, Giannotti, Gigliotti, Laaribi, Minelli e Viteritti. Per quanto riguarda la Reggina i numeri in nostro possesso sono più risicati. Possiamo comunque individuare in Sandomenico il marcatore di riferimento viste le due reti firmate, senza sottovalutare le potenzialità di Franchini, Solini e Tulissi, che hanno già trovato la via del gol. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Sono ben cinque i precedenti della sfida Rende-Reggina e sono tutti molto recenti. I primi due risalgono alla stagione 2015/16 quando la Reggina vinse sia in casa che in trasferta. Fuori dalle mura amiche arrivò un secco 3-0, mentre a Reggio Calabria fu una vittoria di misura col risultato di 2-1. L’altro doppio precedente è legato alla scorsa stagione quando invece al contrario si impose due volte Rende. All’andata in casa la squadra si impose col risultato di 1-0, grazie a un gol di Ricciardo ad appena nove minuti dalla fine. Al ritorno invece arrivò un secco 3-0 grazie ai gol di Franco, Rossini e Laaribi. Le due compagini nella scorsa stagione si incontrarono anche nella Coppa Italia di Serie C quando la Reggina andò a vincere fuori casa col risultato di 2-0 grazie ai gol di Silenzi e Tazza. Rende sta vivendo un grandissimo momento, grazie a tre vittorie di fila negli ultimi tre turni ha raggiunto quota 17 a un punto dalle due capoliste Juve Stabia e Trapani. Dall’altra parte c’è una Reggina che nelle ultime tre partite ha fatto solo due punti e al momento è a otto punti in classifica. Il problema principale per gli amaranto è stato l’attacco, il peggiore della categoria insieme a quello del Rieti con appena 5 reti fatte. (agg. di Matteo Fantozzi)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Rende-Reggina, diretta dal signor Annaloro di Collegno, lunedì 5 novembre 2018 alle ore 20.30, sarà il posticipo relativo alla decima giornata del campionato di Serie C nel girone C. Il Rende arriva a giocarsi questo derby calabrese con grande entusiasmo, dopo tre vittorie consecutive in campionato che hanno messo da parte le incertezze di inizio stagione per la squadra allenata da Modesto. Vittoria a Siracusa, poi in casa contro il Bisceglie e sabato scorso sul campo della Virtus Francavilla: tre successi che hanno fatto volare il Rende in classifica, portandolo alla vigilia della decima giornata di campionato al terzo posto in classifica, a una sola lunghezza di distanza dalla coppia di testa composta da Juve Stabia e Trapani. Un trend estremamente importante che andrà ora confermato contro una Reggina che non vince da tre partite in campionato, ma nell’ultimo turno ha pareggiato in casa contro la Juve Stabia, fermando la corsa della squadra di Castellammare che aveva sempre vinto nei precedenti impegni. La classifica della Reggina con 8 punti in 7 partite disputate non è eccellente ma può essere un buon inizio in chiave salvezza, a patto di trovare un passo più continuo magari proprio a partire da questo derby calabrese.

PROBABILI FORMAZIONI RENDE REGGINA

Le probabili formazioni che si affronteranno presso lo stadio Lorenzon di Rende: Savelloni in porta per i padroni di casa, alle spalle di una difesa a tre composta da Sabato, Germinio e Minelli. A centrocampo al fianco del nigeriano Awua si muoverà Franco per vie centrali, mentre Viteritti giocherà sulla fascia destra e il francese Blaze sulla fascia sinistra. Nel tridente offensivo, saranno impiegati dal primo minuto Vivacqua, Rossini e il marocchino Laaribi. Risponderà la Reggina con Confente tra i palli alle spalle di una linea difensiva a quattro schierata dalla corsia laterale di destra alla corsia laterale di sinistra rispettivamente con il neozelandese Kirwan, Conson, Solini e Matrippolito. Al fianco dello sloveno Zibert a centrocampo si muoveranno Salandria e Marino, mentre Ungaro, Sandomenico e Tulissi saranno i titolari nel tridente sul fronte offensivo.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

Le due formazioni si affronteranno con moduli speculari, con il 4-3-3 che sarà la scelta di partenza sia per il Rende allenato da Francesco Modesto, sia per la Reggina guidata in panchina da Roberto Cevoli. Derby calabrese che nella scorsa stagione ha visto il Rende vincere sia all’andata sia al ritorno, imponendosi con il punteggio di 1-0 nel precedente in casa, il 26 agosto 2017, con una rete decisiva di Ricciardo nel finale di partita. La Reggina il 12 settembre 2017 vinse in Coppa Italia sul campo del Rende, 0-2 con le reti di Silenzi e Tazza. In campionato, l’ultima vittoria della Reggina sul campo del Rende risale ai tempi del campionato di Serie D, 0-3 per gli amaranto l’11 ottobre 2015.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote dei bookmaker vedono il Rende godere dei favori del pronostico in questo match interno contro la Reggina. La vittoria in casa viene proposta ad una quota di 1.80 da Sisal Matchpoint, mentre Bet365 moltiplica per 4.00 quanto investito sull’eventuale successo in trasferta degli amaranto e William Hill propone invece a 3.25 la quota relativa al pareggio. Per quanto riguarda i gol complessivamente realizzati nel corso della partita, Eurobet quota 2.30 l’over 2.5 e propone l’under 2.5 a una quota di 1.60.





© RIPRODUZIONE RISERVATA