FORMULA 1/ Martini: Ferrari e Lotus saranno protagoniste. Il punto dopo il Gran Premio d’Australia (esclusiva)

- int. Pierluigi Martini

PIERLUIGI MARTINI ex pilota di Formula 1 ritiene che il risultato di oggi sia indicativo di come sarà il campionato di quest’anno: Lotus, Ferrari e Red Bull le dominatrici

alonso_polesilverstone_r400
Fernando Alonso sotto la pioggia a Silverstone (Infophoto)

Il primo Gran Premio di questa stagione 2013 tenuto in Australia si è concluso con indicazioni chiare a proposito di chi potranno essere i protagonisti dell’intero campionato. Per Pierluigi Martini, ex pilota della Minardi in tanti GP di Formula 1, contattato da ilsussidiario.net, “il podio di Melbourne ci ha dato i nomi dei piloti e delle scuderie che potrebbero dominare l’intera annata, non vedo outsider di alcun tipo”. Ferrari e Lotus infatti per Martini “sono nettamente al momento le macchine migliori dal punto di vista tecnico, mentre hanno deluso non poco le Mercedes”. Particolare soddisfazione poi per le prove dei due ferraristi, Alonso e Massa, entrambi competitivi.

Qual è stata la sua prima impressione, dopo aver seguito questo gran premio inaugurale? Ho trovato  molto solido il risultato della Ferrari, un buon inizio campionato e quindi un buon auspicio per tutto l’anno. La mia impressione è stata che la Ferrari potrà essere molto competitiva.

Della Lotus invece che si è imposta cosa ci dice? Da quel che ho potuto capire seguendo la gara alla televisione ho notato una Lotus veramente tranquilla, più dello scorso anno, si vedeva che era una vettura che riusciva a consumare meno gomma e questo è significativo.

Una gara condotta in modo inappuntabile. Ritengo che al momento la Lotus sia la macchina più a punto e lo ha dimostrato un grande Raikkonen che tra l’altro credo sia pilota sicuramente all’altezza degli altri due. Quindi penso che ci sarà sicuramente un bel campionato.

Tornando invece alla Ferrari, come le sono sembrate le prestazioni dei due piloti? Direi più che positive: anche Massa è stato competitivo mentre Alonso è sempre quello degli altri anni, indubbiamente ha fatto una bella gara.

Delle Red Bull invece cosa possiamo dire? 

Vettel sicuramente ha fatto una gran bella gara, la Red Bull è certamente una macchina competitiva però  ha dimostrato di non avere quel qualcosa in più che aveva gli altri anni. Ferrari e Lotus hanno invece saputo colmare il distacco che avevano gli scorsi anni e quindi ritengo siano macchine che si equivalgono.

Ha potuto capire se a livello di piloti e di scuderia ci potrà essere un eventuale outsider? Credo che il podio di oggi rispecchi esattamente la situazione tecnica di questo campionato. Ho trovato deludenti dal mio punto di vista le Mercedes e quindi come outsider direi che non ne vedo. Se dovessi scommettere qualcosa direi che il mondiale piloti è nel podio di oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori