FORMULA 1/ In streaming su Rai.tv le qualifiche Gp Malesia 2014 (Sepang). Video incidente Alonso-Kvyat

- La Redazione

Formula 1 in streaming video e tv le qualifiche del Gran Premio della Malesia 2014 sul circuito di Sepang: come seguire su Sky e la Rai le prove ufficiali della seconda prova del Mondiale

Rosberg_champagne
Foto Infophoto

Torna la Formula 1 con il Gran Premio della Malesia a Sepang, secondo appuntamento del Mondiale 2014. Per tutti gli appassionati di Formula 1, in particolare per chi stamattina non avesse potuto vedere le qualifiche, è possibile rivivere le emozioni in tv o in streaming video online sul sito di rai.tv. L’evento televisivo si terrà su Rai 2, a partire dalle ore 13.45 con il programma Pit Lane. Alle 13.51 ci sarà il collegamento con Kuala Lumpur, mentre dalle ore 14.00 lo show entrerà nel vivo con la vera e propria replica delle prove del Gp. Il tutto si concluderà alle 15.00. La sessione di qualifiche sarà naturalmente visibile in tv ma anche in streaming online su pc, tablet e sugli smartphone abilitati, attraverso il sito ufficiale della Rai (clicca qui per vedere le qualifiche): una modalità decisamente comoda e piacevole per rivivere le emozioni delle prove in Malesia di questa mattina.

E’ successo di tutto nelle qualifiche del Gran Premio della Malesia 2014, su un circuito di Sepang flagellato dal maltempo. Fra interruzioni e incidenti, le prove ufficiali sono durate ben due ore. Il brivido più grande è arrivato nel Q2, quando Fernando Alonso è stato protagonista di un incidente con il pilota russo Danili Kvyat della Toro Rosso. Lo spagnolo della Ferrari stava affrontando un giro a velocità bassa, e in prossimità di una curva Kvyat – che stava invece tentando un giro veloce – ha tentato il sorpasso. Forse anche a causa della pioggia i due non hanno valutato molto bene gli spazi di manovra, e il contatto è stato inevitabile. I commissari indagheranno su questo episodio, intanto bisogna fare i complimenti ai meccanici della Ferrari, che in pochi minuti hanno saputo sistemare la sospensione danneggiata sulla F14 T di Fernando per rimandarlo in pista ed evitare un’eliminazione precoce che avrebbe seriamente compromesso la gara. Invece Fernando scatterà dal quarto posto, con Lewis Hamilton ancora una volta in pole position. 

Ormai ci siamo, l’attesa sta per essere saziata: a Sepang si correno le qualifiche del Gran Premio della Malesia 2014, Formula 1 che torna per il suo secondo appuntamento stagionale. I dati tecnici del circuito ci dicono, secondo quanto stabilito dal fornitore di sistema frenante Brembo, che lo spazio di frenata è pari a 112 metri, più tutte le altre statistiche. A un normale appassionato possono significare poco i numeri che l’azienda della bergamasca presenta per Sepang, ma per gli ingegneri che devono mettere a punto la migliore macchina possibile sono come l’ingrediente segreto da miscelare per ottenere il risultato perfetto. Specialmente in questi anni, in cui la gommatura della pista, gli pneumatici e le temperature dell’asfalto hanno già dimostrato di fare tutta la differenza del mondo. E allora, non resta che concentrarci su questo sabato e stare a vedere se la Mercedes continuerà ad essere la macchina di riferimento, se la Red Bull avrà risolto i suoi problemi e tornerà protagonista, se la Ferrari riuscirà ad entusiasmarci. Non vediamo l’ora: reggetevi forte, perchè stiamo per partire. . 

Sebastian Vettel, Fernando Alonso, Lewis Hamilton: sono tutti pronti e si preparano. Come andranno a finire le qualifiche del Gran Premio della Malesia, sul circuito di Sepang? Gli appassionati di Formula 1 in attesa di vedere in tv o in streaming online questa sessione stanno cercando dei video promo in preparazione a questo gran premio. La nostra redazione ne ha selezionato per voi uno da Youtube. L’esito delle qualifiche è incerto, di sicuro c’è che potremmo abituarci a vedere un Sebastian Vettel non più sorridente al fianco di Chris Horner e Adrian Newey, mentre al momento sono Hamilton e Rosberg i due piloti che meglio si presentano a questo inizio di campionato di formula 1 grazie ad una Mercedes molto competitiva. Fernando Alonso si colloca nel mezzo, ancora con determinati problemi da risolvere ma certo con più sicurezze di quante non ne abbia una Red Bull che non ha capito nulla nei test invernali e ha chiuso a zero punti in Australia. Tuttavia il quattro volte campione del mondo ha chiuso al terzo posto le seconde libere del venerdi: un inizio di risalita? Non resta che rimanere sintonizzati e scoprirlo. 

La Formula 1 ci regalerà una grande mattina di sport con le qualifiche del Gran Premio della Malesia sul circuito di Sepang. Saranno in tanti a seguire la Formula 1 in streaming video e in tv con i servizi di Sky e della Rai, complice anche l’orario non del tutto proibitivo delle prove libere 3 e soprattutto dell’attesissima sessione di qualifiche. In casa Ferrari molto positivo Kimi Raikkonen, secondo in entrambi i turni di prove: “Senza dubbio è stata una giornata positiva, con sensazioni migliori rispetto al venerdì di Melbourne. Oggi mi sono sentito più a mio agio con la e anche se non abbiamo avuto nessun tipo di problema sappiamo che la strada è lunga e che c’è ancora molto da fare. Il programma svolto si è concentrato prevalentemente sul set-up della vettura e su un test delle mescole portate dalla Pirelli: il comportamento si è rivelato buono, anche se – come emerso dalla simulazione di gara – dovremo prestare la massima attenzione al degrado, qui particolarmente elevato. Ora dedicheremo la serata ad un’attenta analisi di tutti i dati raccolti nell’arco della giornata, cercando di capire come migliorarci”. Quinta posizione invece per Fernando Alonso, che ha commentato così il suo venerdì: “Ci troviamo in una fase di studio non insolita per questo inizio di campionato e per conoscere il nostro livello di competitività dovremo come sempre aspettare sabato e domenica. Di solito il venerdì è una giornata molto confusa, perché ognuno lavora seguendo programmi diversi, ma quest’anno lo è ancora di più proprio per il fattore novità. Nel complesso è andato tutto bene, non abbiamo avuto problemi di affidabilità e sono riuscito a fare un numero di giri sufficiente a comprendere il comportamento delle gomme, che con le temperature che ci sono qui saranno un fattore molto importante. La mescola dura sembra più resistente sulla lunga distanza, ma è ancora troppo presto per esprimersi sulla strategia di qualifica e gara. Per ora l’unica certezza è che dobbiamo fare tutto alla perfezione”. Dunque l’attesa è grande e gli appassionati non vedono l’ora di vedere in pista le monoposto, anche se le ore di fuso orario non renderanno semplice seguire tutti i vari appuntamenti. Il sabato malese comincia con la terza sessione di prove libere FP3 alle ore 6.00 italiane e fino alle 7.00 (13.00-14.00 in Australia). Le prove ufficiali invece avranno inizio alle ore 9.00 italiane, per avere i verdetti un’ora dopo, verso le 10.00. Come l’anno scorso, solo Sky potrà trasmettere in tempo reale tutti i Gran Premi della stagione, e quello d’Australia è uno di quelli che la tv satellitare trasmetterà in esclusiva. Dunque l’appuntamento sarà su Sky Sport F1 HD (numero 206): la telecronaca sarà affidata, come già l’anno scorso, a Carlo Vanzini, affiancato dal commento tecnico di Jacques Villeneuve e di Marc Gene dal box Ferrari, mentre gli inviati nel paddock saranno Mara Sangiorgio e Antonio Boselli e la conduzione della rubrica Paddock Live sarà affidata a Federica Masolin. Un punto di forza saranno i cinque canali dedicati all’interno del nuovo mosaico interattivo in HD, disponibile in gara e nelle qualifiche, anche durante le repliche, che consentono al telespettatore di scegliere cosa vedere. Ricordiamo però che le prove saranno visibili anche sulla Rai in differita: alle ore 13.55 su Rai Due potremo seguire le qualifiche, raccontate dalla collaudatissima coppia formata da Gianfranco Mazzoni (telecronista) e Ivan Capelli (commento tecnico). Entrambe le emittenti garantiscono anche la possibilità di seguire le prove in streaming video. In particolare, per gli abbonati alla tv satellitare bisogna sottolineare il servizio offerto da Sky Go, che è accessibile agli abbonati previa registrazione su skygo.sky.it, mentre per uno streaming gratuito ed accessibile a tutti ci potremo affidare al sito Internet ufficiale della Rai (www.rai.tv), che però trasmetterà le differite. Da segnalare anche il live timing sul sito ufficiale della Formula 1 (www.formula1.com) e la possibilità di seguire le prove libere e le qualifiche del Gran Premio della Malesia da Sepang anche tramite le pagine ufficiali di Sky Sport F1 su Facebook e Twitter.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori