Diretta/ Formula 1 F1 gara GP Bahrain Sakhir 2015 live: ha vinto Hamilton, grande Kimi Raikkonen secondo, terzo… (oggi domenica 19 aprile 2015)

- La Redazione

Diretta Formula 1, la gara del Gran Premio del Bahrain 2015 dal circuito di Sakhir live: i tempi, l’ordine d’arrivo, il vincitore e gli orari tv (oggi domenica 19 aprile 2015)

VettelSalto
Sebastian Vettel (Foto Infophoto)

Una gara spettacolare quella del Gran Premio del Bahrain di Formula 1. Un grandissimo Kimi Raikkonen arriva secondo, contro ogni pronostico, mentre ha vinto il solito Lewis Hamilton su Mercedes, ma la Ferrari ha dimostrato di esserci anche più di prima. Vettel è stato costretto a cambiare il musetto e questo lo ha rallentato e – se vogliamo – l’unico campanello d’allarme è stato su Bottas, Vettel non aveva i mezzi per superarlo e per il finlandese è bastato gestirlo forte della propulsione Mercedes della sua Williams. Rosberg non ha avuto sufficiente freddezza, ma ora ha dimostrato (ampiamente) di avere gli attributi. Tra poco i tempi e l’ordine d’arrivo

Colpo di scena in questo Gran Premio di Formula 1 per la Ferrari e in particolare per Sebastian Vettel. Il pilota tedesco, che non ha mai dato l’impressione di girare al meglio delle sue possibilità nella gara di oggi, ha ceduto alla pressione di Rosberg, in perenne sorpasso su di lui dopo le soste ai box ed è finito con due ruote nella sabbia. Brutto errore dopo uno sciagurato bloccaggio diversi giri prima e poi la decisione di cambiare il musetto della Ferrari per problemi con l’ala anteriore. Il dubbio che avesse da prima dell’uscita questo problema ci sono, ma ora si chiarisce giocoforza tutta la strategia Ferrari. Si punta su Raikkonen, che con gomme dure sta facendo vedere meraviglie. Hamilton ancora marziano, ma Kimi può arrivare secondo, Rosberg permettendo. E Vettel ora vola, ma deve recuperare… 

Dopo la partenza del Gran Premio di Formula 1 è successo un po’ di tutto e in particolare si è messo in mostra un determinatissimo Nico Rosberg che ha superato due volte Vettel quasi toccandolo in entrambe le occasioni. Oggi non ne vuole sapere di alzare il piede, ma pecca molto in strategia. La Ferrari si conferma assolutamente in gara, con Raikkonen che sceglie una strategia molto lungimirante, tenendo la morbida per l’ultimo pit stop ma facendo segnare – pur da quarto – giri veloci uno dietro l’altro. Vettel sembra un po’ in difficoltà, ma rimane terzo e sostanzialmente attaccato al duo di testa. Insomma, Hamilton e Vettel leggermente sottotono (in difficoltà il secondo, non devastante il primo), trasfigurato Rosberg e decisamente in forma Raikkonen. La Ferrari può dire la sua, i distacchi sono umani, Bottas e la Williams non sono una concreta minaccia.

Splendida partenza per la Ferrari in questo Gran Premio di Formula 1 del Bahrain, con Vettel e Raikkonen che stanno tallonando la Mercedes di Hamilton al secondo e terzo posto. Subito prima del semaforo verde grosso inconveniente per la Williams di Massa che parte dalla pit-lane (rischiando anche di non partire) e Rosberg che nei primi giri accus il colpo e fa “i numeri” per rientrare. Riesce a riprendere la pista e a scartare Raikkonen, ma ha speso tantissimo sulle gomme. Stiamo a vedere, i tempi e i distacchi per ora rimangono minimi.

Siamo alla partenza del Gran Premio di Formula 1 del Gran Premio del Bahrain. La pole position di Hamilton è insidiata da Vettel e Raikkonen, che partono si dal lato sporco della pista, ma poco conta, qui si tratta di giocare sul passo gara e sull’usura gomme. Rosberg, terzo, vuole il riscatto, ma dovrà far vedere che vale la vetta della classifica mondiale per riuscire a tornare protagonista, presto la Mercedes sotto la pressione della rossa dovrà scegliere una strategia meno equilibrata tra i piloti. In agguato le Williams, torneranno alla carica? Semaforo verde, si parte! 

A meno di un’ora dalla partenza del Gran Premio di Formula 1 del Bahrain, torniamo ad analizzare la composizione della griglia di partenza. Il dominio Mercedes nelle qualifiche è stato ostacolato dalle Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, capaci di raggiungere la seconda e la quarta posizione sulla griglia di partenza. A conclusione delle prove, il tedesco Sebastian Vettel ha definito “un grande risultato” aver separato le Mercedes sullo schieramento, ma non ha saputo dire se domani la Ferrari riusciranno a vincere o meno. L’intento di Vettel è quello di “fare la migliore gara possibile” così da “mettere sotto pressione le Mercedes”. Infine, Vettel ha pronunciato una frase che sa tanto di grido di battaglia: “se ci sarà la possibilità li attaccheremo”. Il finlandese Raikkonen invece, non era completamente soddisfatto poiché “l’obiettivo delle Ferrari è stare davanti”, ma per lui la quarta piazza è un “buon punto di partenza per la gara”. Raikkonen proverà fin da subito a scavalcare Rosberg, perché farlo “sarebbe un grosso vantaggio” 

In diretta: grande domenica di motori con il Gran Premio del Bahrain 2015 sul circuito di Sakhir, che ospita il quarto appuntamento del Mondiale 2015. Diciamo subito che la partenza avrà luogo alle ore 17.00 italiane, quando nel piccolo Paese arabo saranno le 18.00, orario d’inizio di questa corsa che si disputa in notturna. Diamo subito alcune importanti informazioni tecniche: la gara si svolgerà sulla distanza di 57 giri, ognuno dei quali misura 5.412 metri, per un totale di 308,238 km. Il circuito si caratterizza per la presenza di 15 curve e di due rettilinei principali nei quali si potrà utilizzare il Drs). Per quanto riguarda le gomme, Pirelli porterà nuovamente le mescole morbide e medie, con quest’ultime che saranno dunque le più dure a disposizione delle scuderie. Il tracciato è molto abrasivo, ma correndo in notturna l’usura non dovrebbe essere particolarmente accentuata.

Se si dovesse ripetere quanto abbiamo visto a Sepang, la Ferrari spera in un forte degrado delle gomme che allora mise molto più in difficoltà la Mercedes e fu una delle chiavi della vittoria di Sebastian Vettel ai danni delle due Frecce d’Argento. A Shanghai la Mercedes invece ha ribadito la propria superiorità, ma la Ferrari è comunque salita sul podio per la terza volta consecutiva ed è senza dubbio l’unica seria rivale della Casa tedesca, anche grazie all’apporto di un Kimi Raikkonen che appare rinato rispetto al pessimo 2014, tanto che per il pilota finlandese negli ultimi giorni si è parlato del possibile rinnovo del contratto, anche grazie all’opzione già prevista per il 2016. Ora a Kimi manca solo salire sul podio per certificare la rinascita. Questa è una pista che piace alla Ferrari, che ci ha vinto ben quattro volte dal 2004 (anno del debutto iridato del Bahrain) e il 2010, anche se negli ultimi anni il calo di rendimento della Rossa ha ridotto le soddisfazioni anche a Sakhir. Altre informazioni tecniche sul Bahrain International Circuit ci vengono offerte dalla Brembo, che ci informa del fatto che questa è una delle gare più impegnative del calendario per quanto riguarda i freni: il 20% del tempo di percorrenza di un giro viene percorso in frenata, in particolare la frenata più impegnativa è quella della curva 1, al termine del rettilineo del traguardo. Un’altra difficoltà è legata alle alte temperature che rendono difficile smaltire il calore generato in frenata, anche se dopo il tramonto questo problema dovrebbe sentirsi meno. La domanda però che tutti si fanno è: chi vincerà? La Ferrari riuscirà a dare fastidio alla Mercedes per il successo? Adesso dunque mettiamoci comodi, perché è arrivato il momento tanto atteso in cui sarà la pista ad emettere il suo verdetto inappellabile: la diretta della gara del Gran Premio del Bahrain 2015 di Formula 1 sul circuito di Sakhir sta per cominciare…

1 Lewis Hamilton HAM GBR Mercedes 1:35:05.809
2 Kimi Räikkönen RAI FIN Ferrari +3.38s
3 Nico Rosberg ROS GER Mercedes +6.033s
4 Valtteri Bottas BOT FIN Williams +42.957s
5 Sebastian Vettel VET GER Ferrari +43.989s
6 Daniel Ricciardo RIC AUS Red Bull +61.751s
7 Romain Grosjean GRO FRA Lotus +84.763s
8 Sergio Perez PER MEX Force India +1 lap
9 Daniil Kvyat KVY RUS Red Bull +1 lap
10 Felipe Massa MAS BRA Williams +1 lap
11 Fernando Alonso ALO ESP McLaren +1 lap
12 Felipe Nasr NAS BRA Sauber +1 lap
13 Nico Hulkenberg HUL GER Force India +1 lap
14 Marcus Ericsson ERI SWE Sauber +1 lap
15 Pastor Maldonado MAL VEN Lotus +1 lap
16 Will Stevens STE GBR Marussia +2 laps
17 Roberto Merhi MER ESP Marussia +3 laps
RT Max Verstappen VES NED Toro Rosso DNF
RT Carlos Sainz SAI ESP Toro Rosso DNF
DNS Jenson Button BUT GBR McLaren DNS

Fastest lap – Kimi Raikkonen, Ferrari, 1m 36.311s (lap 42)

* Provisional results



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori