Test F1 Barcellona/ Tempi e classifica. Bandiera a scacchi: Kimi il più veloce! (4^ giornata, Montmelò, oggi)

- La Redazione

Test F1 2017: la classifica e i tempi in diretta live della 4^ e ultima giornata di prove sul circuito di Montmelò in vista della prossima stagione della formula 1 in Australia. 

redbull_f1
(LaPresse)

Si sono finalmente concluse le 4 giornata di test per la F1 2017 a Barcellona: la bandiera a scacchi è finalmente sventolata per chiudere l’ultima sessione di prove prima dell’avvio ufficiale della stagione 2014 della Formula1. Nonostante il piccolo problema elettrico alla Ferrari di Raikkonen è riuscita a rientrare in pista, ma egli ultimi minuti sono stati ben poche le novità in pista a Montmelò, eccezioni fatta per il ritorno in anticipo di Grosjean con la Haas. Va però segnala che anche quest’ultim’ora in pista a Barcellona è stata interrotta dalla bandiera rossa; questa volta è stata la Toro Rosso di Sainz ma anche in questo caso lo stop è durato molto poco. Cominciata a suscitare perplessità il comportamento della Mercedes. Dopo il carattere mostrato nei primi giorni anche oggi Hamilton non  ha registrato tempi eccellenti ne simulazione di gara effettuati e il 3 volte campione del mondo della F1 è riuscito solo negli ultimi secondi a toccare 1.19. Il protagonista della giornata se non dell’intera sessione di test è stata ancora una volta la Ferrari, che con Raikkonen oggi ha segnato il miglior tempo in assoluto

Manca poco meno di un’oretta alla conclusione ufficiale dei test della F1 in corso a Barcellona: è stato ben poco il movimento in pista a Montmelò dove diverse scuderie hanno approfittato per fare delle simulazioni di gara o dei long run senza però spingere in maniera importante.  In questo senso sorprende senza dubbio il programma di lavoro della mercede che al momento con Hamilton è impegnata in diversi in out dai box: difficile capire cosa bolle in pentola delle frecce d’argentino. Pare invece chiusa qui la sessione di test a Montmelò per la Ferrari: Raikkonen  a circa metà dell’ora passata  si è infatti fermato a metà della pista provocando l’immediata esposizione della bandiera rossa. Non un incidente pare aver colpito il finlandese ma un problema tecnico ancora non ben indentificato che getta una luce poco rassicurante sulle prestazioni della rossa di Maranello. Alcune indiscrezioni provieniti dalla pista di Montmelò parlano di un problema al cambio ma chiaramente seguiranno aggiornamenti, 

Nell’ultima ora di test della formula 1 in corso a Barcellona, diverse scuderie si sono impegnate in delle simulazioni di Gp, o comunque dei long run che prevedono parecchi giri di pista.  Su questo programma al momento vediamo infatti la Ferrari di Kimi Raikkonen, la Mercedes di Hmailton che sperò segna tempi insolitamente bassi rispetto alle aspettative, oltre che Stroll con la Williams, che è vicino a quota 100 giri e Perez su force India, molto vicino anche lui a quota 100. Gli occhi di tutti però sono puntati nella scuderia della McLaren dove Alonso continua a effettuare brevi giri o anche solo installation lap. Nei giorni scorsi oltre che nella mattina odierna infatti la monoposto di F1 dello spagnolo si è fermata più volte per problemi alla power unite che ora speriamo si siano almeno parzialmente risolti. 

Sarebbero le ultime 4 ore a disposizioni delle scuderie attese al via del mondiale della Formula 1 tra due settimane a Melbourne eppure per più di mezz’ora dalla bandiera verde la pista di Montmelò è rimasta deserta, se non si contano i tre istallation lap di Sergio Perez con la sua force india. Dopo un lungo silenzio è stato lo stesso messicano il primo a entrar in pista novembre a Barcellona, seguito poi da Wehrlein che ereditato il volante della Sauber da Ericsson e da Stroll che invece continuerà a girare anche questo pomeriggio con la Williams.  Solo poco fa è scesa in pista a Montmelò anche la Mercedes di Hamilton, che sta mettendo in primi giri in questa ultima giornata di prova ma registrando tempi piuttosto lassi. Da valutare però in casa Williams la possibilità che Stroll abbia iniziato una simulazione gara visto che l’esordiente ha già messo a segno 20 giri. Nonostante  il clima sia ottimo le condizioni della pista non son0 ancor ottimale: forse questo il motivo dell’assenza delle big?

Sta per avere inizio la sessione pomeridiana dei test della F1 2017: per la precisione e sarà l’ultima sessione di prove in vista della prossima stagione della Formula 1, prima che la bandiera a scacchi a Montmelò saluti tutti fino al Gp d’Australia il primo appuntamento ufficiale del mondiale. Le prove ricominceranno come di consueto con la bandiera verde,  che riprenderà di fatto i lavori dopo che nella tarda mattinata si erano conclusi ben dopo la bandiera  a scacchi con le prove di partenza dalla pit lane  con la virtual safety car. Tra i protagonisti più attesi di questo pomeriggio sicuramente ci saranno Raikkonen con la sua Ferrari SF 70 H e Lewis Hamilton, l’ultimo pilota a testare la Mercedes prima dell’appuntamento in terra australiana. Salvo modifiche dell’ultimo minuto per entrambi i piloti dovrebbero essere previste delle simulazione di gara ma va notato che il pilota britannico fino a oggi ha avuto poco tempo per le simulazioni di qualifiche e il miglior tempo segnato dal ferrarista sull 1.18, primo e unico ad abbattere il muro dell’1.19 in queste sessioni di test invernali a Barcellona potrebbero spingere il tre volte campione del mondo della f1 a fare uno strappo alla regola.  

Dopo le interruzioni date dagli stop della McLaren di Alonso, la pista di Montmelò, dove è appena terminata la sessione mattutina dei test della Formula 1 2017 è stata a disposizione per abbastanza tempo per permettere a diversi piloti di eseguire i primi giri lanciati. In questo senso non possiamo tacere a lungo del fantastico giro veloce epnsato dalla Ferrari  di Kimi Raikkonen, che prima in tutte i test invernali della f1 a Barcellona è riuscito ad abbattere il muro dell’1.19. il crono di Ice Man si è infatti fermarlo sull’incredibile 1.18.634, tempo che pare davvero difficile da superare in questo momento. Tutto si riaprirà però con la discesa in pista nel pomeriggio della 3 volte campione del mondo della F1 di Lewis Hamilton, che salvo ordini di scuderia proverà senza dubbio a superare il rivale sulla sua Mercedes, non appena terminerà la pausa pranzo. Intanto si nota nella classifica dei tempi che diversi piloti sono riusciti a limare il proprio crono sotto il 1.19,anche se l’ultima ora della mattinata è stata nuovamente interrotta dalla bandiera rossa, provocata dallo stop imprevisto della Haas in pista a Montmelò. 

L’ultima giornata di prove per la Fi 2017 a Montmelò si annunciano davvero difficili il casa McLaren e non solo: la vettura di Alonso pare non aver affatto risolto i problemi che già nei giorni scorsi avevano condizionato il programma di lavoro. A poco sembra essere servita anche la sostituzione della Power Unite  pare che le impostazioni dei meccanici ora sia di tentare di risolvere i problemi man mano che si proporranno: piano non brillante soprattutto perché nell’ultima ora di test della F1 a Montmelò la McLaren di Alonso si è già fermata due volte con conseguente bandiera rossa e interruzione della sessione di prove per tutti. La prima volta è accaduta subito dopo lo scoccare della terza ora di test, mentre l’ultima è avvenuta solo pochi sitanti fa nella curva numero 4: le gru avevano recuperato la monoposto di F1 a tempo record, e altrettanto velocemente lo stesso Alonso era ritornato in pista ,senza però riuscire a chiudere neanche il giro. La situazione comincia a gettare del nervosismo nei box anche perché con regime di bandiere rosse non è possibile condurre il proprio programma di lavoro, nell’ultima giornata a disposizione per i test in ista della prossima stagione della Formula 1. Non a caso però la Mercedes, per dare riprova della affidabilità della propria W08 ha informato di essere già  a quota 1014 con 2 power unit. 

Dopo un primo di riscaldamento l’ultima giornata di test per la F2 2017 a Montmelò è entrata finalmente nel vivo e  già di cominciano ad osservare i primi crono davvero interessanti, registrati anche grazie al sole spagnolo che facendo capolino  sulla pista di Barcellona, sta lentamente scaldando al punto giusto l’asfalto. La maggior parte dei piloti infatti ha montato o sta montano un compound di gomme soft o supersoft per effettuare i primi giri lanciarti, ma già un tempo salta all’occhio: si tratta di Nico Hulkenberg che con le supersoft ha già sfondato il muro dell’1.20 fissando il suo miglior giro a 1.19: 885. Dietro di lui troviamo nella classifica provvisoria anche Max Verstappen che con la redubull ha segnato il secondo miglior tempo 1.20:110,mentre il terzo posto va a Stroll con la Williams fermo a a1.20:335. Tempi appena superiori per il resto dei piloti presenti a Montmelò in questa assolata  giornata di test: quarto posto per Bottas, seguito da Raikkonen e Ericsson,  con Perez, Sainz, Grosjean e Alonso a chiudere il cerchio, tutti con tempi che si aggirano sull1.22. Va però segnalato che l’ultima ora di test a Barcellona della F 2017 è stata interrotta da un breve regime di bandiere rosse: la Haas di Grosjean è infatti andata a insabbiarsi alla curva 5, senza però alcuna conseguenza se non l’arrivo del carro attrezzi.  

E’ appena trascorsa solo la prima ora della giornata finale dei test della F1 a Montmelò: come previsto tutti i dieci piloti presenti in pista a Barcellona hanno effettuato i primi installation lap, ma sono ben poco colori che hanno già messo a bilancio crono e kilometraggi veramente interessanti. Date le condizioni della pista, ancora piuttosto fredda, diversi scuderie hanno deciso di far scendere in pista le monoposto di F1 con le gomme supersoft, ma perlopiù perché solo mescole che entrano in temperatura molto facilmente, più che per volontà di effettuare già qualche simulazioni di qualifiche. In casa Williams Stroll è già al lavoro da tempo: sul il miglior giro finora segnato con un tempo fissato sul 1.22:123, chiaramente ancor a molto alto. proprio la Williams assieme alla Sauber hanno finora messo a bilancio anche il chilometraggio maggiore, ma le prove sono appena iniziate e molto cambierà già nei prossimi minuti. diverse scuderia come Toro Rosso, Haas e Redbull invece stanno scendendo in pista con gomme non marchiate: appare quindi complesso capire quale sarà il loro programma di lavoro per quarta e ultima giornata di test. 

E’ iniziata solo pochi istanti fa la quarta a ultima giornata di test per la F1 2017 a Montmelò: contrariamente ai giorni scorsi, la pista di Barcellona è già pronta a un intenso traffico di vetture. Sono infatti già 6 i piloti in attesa sulla griglia di partenza, per poter disputare le prossime 6 ore di intense prove in vista del mondiale 2017 della Formula 1. Andiamo quindi a veder quali sono i piloti attesi oggi in pista: per la Ferrari la SF 70 H sarà nelle mani di Kimi Raikkonen, in Haas ci sarà invece Grosjean, Ericsson sarà sulla sua Sauber e Stroll con la Wllliams, prima di darsi il cambio con Massa. Per la McLaren invece è atteso in pista Alonso, ma è probabile che anche per oggi i test della scuderia dello spagnolo possano venire interrotti da diversi problemi già presentatisi nei giorni scorsi al motore. Inoltre non presenti al momento sulla griglia di partenza di Montmelò, ma comunque presenti ai box per iniziare la giornata di test ci sono anche Bottas per la Mercedes, Verstappen per la Redbull, Perez per la Force India, Hulkenberg per la Renault e Sainz per la Toro Rosso.

Siamo giunti all’ultima giornata dei test per la Formula 1 in corso a Barcellona: l’ultima occasione per testare le vetture protagoniste nella stagione 2017 della F1 prima dell’avvio del Mondiale, in un ultima unica sessione sulla posta ormai stra nota di Montmelò. A due settimane dall’inizio ufficiale  del mondiale della F1 in Australia. Vediamo dunque il programma di questo ultimo turno: come al solito la bandiera verde sventolerà sulla pista di Montmelò alle ore 9.00 per dare avvio alle probe mentre l’ultima bandiera scacchi si vedrà alle ore 18.00 a chiusura die test: come già negli altri giorni dalle ore 13.00 alle ore 14.00 è in programma una pausa pranzo.

Difficile dire chi sarà il protagonista assoluto di questa ultima sessione di prove: in questi giorni hanno decisamente brillato diverse scuderie e diversi piloti, ma tra tutti gli occhi degli appassionati saranno senza dubbio puntati sulla Ferrari, dove oggi è atteso in pista a Barcellona Kimi Raikkonen. La rossa di Maranello appare infatti sotto al microscopio per capire quanto e quale è stato il miglioramento rispetto alla vettura precedente e quali potrebbero essere le reali ambizioni della Rossa per il mondiale della F1 2017. La stagione infatti appare già segnata dalla presenza della Mercedes, camion del mondo di F1 in carica, dove tra l’esordiente alle frecce d’argentoni Valtteri Bottas e il tre volte campione del mondo Hamilton appare difficile dire chi sarà la vera sorpresa della scuderia anglo tedesca. Quello che è certo è che Force India e Williams si sono riconfermate anche in questa seconda sessione di test a Barcellona tra le più veloci e affidabili vetture, mentre Redbull Toro Rosso, McLaren e Renault hanno registrato diversi problemi qui e lì variamente risolti.

Ricordiamo infine che come per tutte le giornate di test Formula 1 2017 a Barcellona, l’ultimo turno di prove non sarà visibile in diretta tv nella sua interezza: la piattaforma satellitare di Sky ha però promesso ampia copertura sul proprio canale Sky sport 24 (numero 200) che su Sky Sport F1 (numero 207) con numerosi collegamenti dalla pista di Barcellona e momenti di approfondimento previsti durante tutto l’arco della giornata. In questo senso ricordiamo l’appuntamento con Speciale Race Anatomy Test su Sky sport F1 in programma alle ore 20.30. Sarà confermata anche la diretta streaming video degli appuntamenti sopra citati tramite l’applicazione SkyGo. Consigliamo pertanto di rimanere collegati sul sito ufficiale della Formula 1 all’indirizzo www.formula1.com, per avere molte importanti informazioni ufficiali circa le prove in corso di svolgimento nei dintorni di Barcellona. 

1 Raikkone ferrari 1.18:6334

2 Verstappen Redbull 1.19:438

3 Sainz Toro Rosso 1.19:837

4 Bottas Mercedes 1.19:845

5 Hamilton Mercedes 1.19:850

6 Hulkenberg Renault 1.19:885

7 Perez Force India 1.20:116

8 Stroll Williams 1.20:335

9 Grosjean Haas 1.21:110

10 Alonso McLaren 1.21:389

11 Ericsson sauber 1.21:670

12 Wehrlein Sauber 1.23:527

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori