CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale Piloti e Costruttori: Vettel e Ferrari in testa (Gp Bahrain 2017)

- Mauro Mantegazza

Classifica Formula 1, Mondiale Piloti e Costruttori in vista del Gp Bahrain 2017 a Sakhir: Hamilton e Vettel conducono la classifica in testa a braccetto (oggi domenica 16 aprile)

formula1_podio_classifica_lapresse_2017
Diretta Formula 1 - LaPresse

Cambia la classifica Piloti e Costruttori dopo il Gran Premio del Bahrain 2017: Sebastian Vettel con la sua vittoria ha staccato Lewis Hamilton. È, infatti, al primo posto con 68 punti, sette di più rispetto al pilota della Mercedes. La sensazione che la vittoria del Mondiale sia una questione tra i due è confermata dal gap costruito ai danni degli altri piloti. Valtteri Bottas è, infatti, al terzo posto con soli 38 punti. Daniel Ricciardo, invece, rischia di subire un altro sorpasso da Kimi Raikkonen, che con il quarto posto è distante di una sola lunghezza. Il pilota della Red Bull è a 35 punti, uno in meno invece per il pilota finlandese della Ferrari. Il Cavallino è in testa anche alla classifica Costruttori dopo il Gran Premio del Bahrain 2017: ha sorpassato la Mercedes, a cui ha regalato ben tre punti di distacco. I numeri parlano chiaro e sorridono ai fan della Ferrari che tornano a gioire. (agg. di Silvana Palazzo)

Sarà una sfida tra Lewis Hamilton e Sebastian Vettel per la testa dellaclassifica nel Mondiale di Formula 1 che quest’oggi vede in pista il Gran Premio del Bahrain 2017. I due piloti di Mercedes e Ferrari sono al momento appollaiati in testa a quarantatré punti e partiranno rispettivamente secondo e terzo nella griglia di partenza della gara. Un risultato che però potrebbe essere condizionato dalla superpole ottenuta da Vlatteri Bottas. Il finlandese della Mercedes infatti partirà primo e cercherà di vincere per accorciare in testa dalla quale è lontano venti punti. In mezzo c’è poi Max Verstappen della Red Bull che però partirà dalla terza fila in sesta posizione dietro anche al compagno di squadra Daniel Ricciardo e all’altro ferrarista Kimi Raikkonen. Proprio Ricciardo ha una grande occasione partendo da quarto nella griglia della gara di oggi. Questo perché sicuramente potrà migliorare la sua attuale sesta posizione nella classifica mondiale dei piloti, provando ad accorciare soprattutto su Kimi Raikkonen della Ferrari che lo precede di dieci punti in quinta. (agg. di Matteo Fantozzi)

La giornata di oggi, domenica 16 aprile 2017, con il Gran Premio di Formula 1 del Bahrain ci offrirà grandi emozioni. In classifica ci saranno molte cose che potranno cambiare con Vlatteri Bottas che ha una grandissima occasione per risalire. Il pilota della Mercedes al momento è in quarta posizione dietro Vettel, Hamilton e Verstappen. Un eventuale successo gli darebbe la posizione quanto meno di accorciare sui primi due, distanti venti punti, e magari anche di superare il pilota della Redbull. Sarà una gara importante ovviamente anche per Raikkonen che in classifica generale è ancora più dietro a ventidue punti. Il pilota finlandese partirà dalla quinta posizione dietro alle due Mercedes, al compagno di squadra Vettel e anche alla Red Bull di Daniel Ricciardo. Ovviamente in casa Mercedes c’è però grande emozione anche per quello che potrà fare Lewis Hamilont. Il pilota della Mercedes partirà in prima fila accanto al suo compagno di squadra Bottas e spera nell’arco della gara di riuscire a superarlo e magari di provare a vincere ancora per allontanare Vettel che in classifica ha i suoi stessi punti. (agg. di Matteo Fantozzi)

Oggi sarà una Pasqua speciale per gli appassionati di Formula 1, perché il Gran Premio del Bahrain 2017 sul circuito di Sakhir ci darà indicazioni significative circa la classifica del Mondiale Piloti e quella del Mondiale Costruttori di un Campionato del Mondo che è appena iniziato, ma che ci sta già regalando emozioni e una situazione decisamente interessante. Infatti dopo le gare di Melbourne e Shanghai abbiamo Sebastian Vettel e Lewis Hamilton appaiati al comando della classifica Piloti, entrambi a quota 43 punti frutto di una vittoria e di un secondo posto a testa. Dunque per ora la Mercedes non sta dominando come era accaduto nelle tre stagioni precedenti: lo conferma anche la classifica Costruttori, dove le Frecce d’Argento sono al comando ma con una sola lunghezza di vantaggio sulla Ferrari – 66 punti contro 65 -, che per il momento regge benissimo il confronto e sostanzialmente pareggia anche il confronto fra le seconde guide finlandesi, con Valtteri Bottas che ha un punto di vantaggio su Kimi Raikkonen, dal quale a dire il vero ci si attendeva qualcosa di più, come il presidente Sergio Marchionne ha fatto notare in modo molto chiaro a Shanghai. Se davvero la stagione proseguirà sul filo dell’equilibrio, sarà infatti fondamentale che Raikkonen possa aiutare in modo concreto Vettel e la Ferrari nella lotta per i due titoli.

Shanghai ci ha detto che sembra in crescita anche la Red Bull, che ha portato Max Verstappen al terzo posto e Daniel Ricciardo al quarto: guai a sottovalutare le ‘lattine’, anche se a dire il vero non sembrano ancora in grado di lottare per la vittoria, come dimostra il ritardo accusato nei confronti della scatenata coppia di testa – per Verstappen 45 secondi da Hamilton e 39 da Vettel. I due piloti del team anglo-austriaco possono però approfittare della distanza che sembra esserci fra i due fenomeni e le rispettive seconde guide per inserirsi almeno nel duello per il podio e consolidare lo status di terza forza del Mondiale, che peraltro nessuno può mettere in dubbio, considerando pure che la Williams apre in difficoltà, tra un Felipe Massa che è stato richiamato dalla pensione (sportiva) e un Lance Stroll che invece ha ancora moltissimo da imparare prima di azzardare un paragone con il Golden boy Verstappen. Stanno facendo molto bene in rapporto alle possibilità la Force India e la Toro Rosso, che però di certo non possono pensare di mettersi al livello della Red Bull. Meglio invece stendere un velo pietoso sulla McLaren-Honda, pur con tutto il dispiacere impossibile per la mediocrità nella quale si trova forzatamente relegato un certo Fernando Alonso, che meriterebbe molto di più.

Vettel Ferrari 43

Hamilton Mercedes 43

Verstappen Redbull 25

Bottas Mercedes 23

Raikkonen Ferrari 22

Ricciardo Redbull 12

Sainz Toro Rosso 10

Massa Williams 8

Perez Force India 8

Mangnussen Haas 4

Kvyat Toro Rosso 2

Ocon Force India 2
 

Mercedes 65

Ferrari 65

Red Bull 37

Toro Rosso 12

Force India 10

Williams 8

Haas 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori