INTER/ Pagliuca: Julio Cesar non è il colpevole, i nerazzurri possono arrivare terzi. Scudetto? Io dico… (esclusiva)

Abbiamo approfittato del riconoscimento della IFFHS a Buffon quale miglior portiere degli anni 2000 per scambiare due parole con Pagliuca: “Juve per lo scudetto, Inter da terzo posto”.

08.02.2012 - int. Gianluca Pagliuca
Pagliuca_R400
Gianluca Pagliuca, cinque anni all'Inter, otto in Nazionale (Infophoto)

E’ di ieri la notizia che l’IFFHS (Istituto Internazionale di Storia e Statistica del Calcio) ha individuato in Gianluigi Buffon il miglior portiere dal 2000 a oggi; il numero uno bianconero e della Nazionale precede lo spagnolo Iker Casillas e il ceco Petr Cech, in una classifica che vede nei primi dieci anche l’ex portiere del Milan Dida e Julio Cesar, estremo difensore dell’Inter. Abbiamo colto l’occasione di questo riconoscimento per fare due chiacchiere con Gianluca Pagliuca, ex portiere della Sampdoria (con i blucerchiati ha vinto lo scudetto nel 1991), dell’Inter e della Nazionale (ha giocato la finale dei Mondiali 1994, persa ai rigori contro il Brasile). Gli abbiamo chiesto un parere sulla classifica stilata dalla IFFHS e più in generale sul campionato in corso e la situazione della “sua” Inter, di cui ha difeso i pali per 5 anni. Ecco quello che ci ha raccontato nell’intervista in esclusiva rilasciata a ilsussidiario.net:

Pagliuca, Buffon è stato riconosciuto il miglior portiere dal 2000 a oggi davanti a Casillas e Petr Cech. E’ d’accordo con questo podio?

Beh sì, negli ultimi 10 anni senza alcun dubbio i valori sono questi. Se la giocano sicuramente Buffon e Casillas, penso che siano i due portieri che negli anni 2000 hanno fatto la differenza.

Per quanto riguarda invece Julio Cesar: 9 gol subiti nelle ultime tre partite non sono pochi. Ci sono delle colpe imputabili al brasiliano oppure è un problema che riguarda la difesa?

Guardi, secondo me Julio Cesar, a parte la partita contro il Palermo in cui non ha fatto benissimo, ha salvato tante volte il risultato e l’Inter ha vinto molte partite per 1-0 con grandissimi meriti di Julio Cesar. Penso che i più grossi demeriti siano sicuramente dei due centrali Lucio e Samuel – direi più Lucio che Samuel – e poi probabilmente un centrocampo che ha un po’ balbettato. Ci può stare, comunque, che dopo la vittoria nel derby la squadra sia un po’ scarica.

A questo punto l’obiettivo per l’Inter è il terzo posto o può ancora pensare di vincere lo scudetto?

No, penso che lo scudetto per l’Inter sia diventato molto difficile; è ancora in gara, ma io vedo Juventus e Milan favorite. Per il terzo posto ci sono invece ottime possibilità che l’Inter centri l’obiettivo.

Se dovesse fare un pronostico secco a oggi per lo scudetto?

Direi 51% Juventus e 49% Milan. La Juventus è favorita perchè non ha la Champions League e la vedo più affamata, vogliosa e desiderosa di vincere lo scudetto.

 

(Claudio Franceschini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori