Calciomercato Inter/ Saporito (ag. FIFA): Cerci? Meglio Lavezzi. Ranocchia sì, Guarin no (esclusiva)

- int. Giuseppe Mattia Saporito

In esclusiva per Ilsussidiario.net, l’agente Fifa Giuseppe Mattia Saporito, ha parlato del calciomercato dell’Inter e in particolare del possibile arrivo di Cerci.

Cerci_Toro
Foto Infophoto

La prima sessione di calciomercato di Thohir come proprietario dell’Inter rischia di diventare piena di emozioni, negative e positive. Infatti l’Inter potrebbe perdere Ranocchia e Guarin, entrambi seguiti con interesse dal Chelsea di Mourinho. I Blues in verità vorrebbero solo il colombiano e avrebbero offerto circa 14 milioni di euro, l’Inter spinge per arrivare a 18 e nell’affare ha deciso di far entrare anche Ranocchia per arrivare a David Luiz. Per parlare del calciomercato dell’Inter abbiamo intervistato l’agente Fifa Giuseppe Mattia Saporito in esclusiva per Ilsussidiario.net.

L’Inter potrebbe cedere Guarin al Chelsea. Sarebbe una grave perdita? Io credo che Guarin sia un grande giocatore e l’Inter sbaglierebbe a cedere un giocatore come l’ex Porto.

Nel mirino dei club inglesi anche Ranocchia… Potrei capire la cessione del difensore italiano che non sembra essere nelle grazie di Mazzarri, ma la cessione di Guarin sarebbe grave.

Però nell’affare rischia di entrare David Luiz. Che pensa? Niente da dire sul difensore brasiliano, è un top player, rinforzerebbe sicuramente la difesa dell’Inter.

Lasciando partire Guarin si aprirebbe una falla a centrocampo. Chi prenderebbe? Nainggolan sarebbe un ottimo sostituto anche se bisognerebbe capire come si ambienterebbe il giocatore belga all’Inter. Però anche dal punto di vista mediatico sarebbe un colpo grosso per Thohir visto che Nainggolan è indonesiano.

Cerci potrebbe rinforzare l’attacco. Buona idea? Cerci è un bel giocatore, lo era anche ai tempi della Fiorentina. Però onestamente sarebbe una seconda scelta.

Perché? 

L’Inter ha sempre pensato a Lavezzi come attaccante per gennaio, il Pocho è sicuramente su un altro livello rispetto a Cerci.

(Claudio Ruggieri)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori