CALCIOMERCATO INTER / News, Schmelzer, Rodriguez e Xhaka: missione in Germania. Notizie al 3 e 4 giugno (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

L’Inter potrebbe pescare in Bundesliga nel calciomercato estivo. Piacciono tre calciatori che giocano in Germania, ed oltre al solito duo Xhaka e Rodriguez, attenzione a Schmelzer

xhaka_monchengladbach
Foto Infophoto

Il calciomercato estivo dell’Inter potrebbe parlare tedesco/svizzero. Sono infatti diversi gli interessi dei dirigenti meneghini in Bundesliga nei confronti di giocatori elvetici. In cima alla lista dei desideri continua ad esservi Granit Xhaka, centrocampista offensivo di 21 anni del Borussia Monchengladbach, nazionale rossocrociato. E’ già stata presentata un’offerta pari a Kuzmanovic più 5 milioni di euro, ma i tedeschi hanno risposto in maniera un po’ freddina. C’è comunque modo per trattare e nei prossimi giorni dovrebbe tenersi un incontro fra le varie parti in gioco per approfondire i discorsi. Altro nome caldo in casa nerazzurra è quello di Ricardo Rodriguez, terzino sinistro classe 1992 che gioca in Germania, presso il Wolfsburg, anch’egli nazionale elvetico. L’Inter starebbe pensando di chiederlo in prestito al club della Wolkswagen ma la trattativa non sarà semplice anche perché il valore del giocatore di origini spagnole si assesta sui 20 milioni di euro. Infine, attenzione alla novità Schmelzer, terzino sinistro di 26 anni in forza al Borussia Dortmund, il cui entourage avrebbe aperto al trasferimento in Italia: costa sui 10 milioni di euro. Le tre operazioni potrebbero essere sovvenzionate da eventuali cessioni e i nomi che ballano sono sempre quelli di Alvarez e Guarin, con Ranocchia in stand-by.

Il primo colpo dell’Inter per il calciomercato della prossima estate potrebbe essere Valon Behrami. Stando a quanto rivelato in queste ore dal quotidiano Tuttosport, il nazionale svizzero in forza al Napoli vuole fortemente indossare la casacca nerazzurra al punto che si sarebbe promesso al suo vecchio tecnico Walter Mazzarri. Aurelio De Laurentiis, il presidente del club campano, ha fatto capire di non opporsi alla partenza dell’ex Fiorentina ma in cambio di un assegno da 8/10 milioni di euro. L’Inter vorrebbe però spenderne di meno, fra i 5 e i 6, e starebbe provando a stuzzicare gli azzurri con Taider o Kuzmanovic, ma per ora la risposta sarebbe stata un po’ freddina. Non è da escludere che qualora l’operazione non dovesse sbloccarsi, Erick Thohir possa aumentare la posta in gioco: la sensazione è che si possa chiudere a 7 milioni, alla luce anche della volontà dello stesso Behrami, che ha capito che al San Paolo non vi è più spazio per lui.

– C’è una nuova idea per la fascia mancina dell’Inter in vista del calciomercato estivo ormai alle porte. Stando alle ultime indiscrezioni circolanti, il club nerazzurro starebbe pensando a Ricardo Rodriguez, stella della nazionale svizzera in forza al Wolfsburg. Il classe 1992 elvetico-spagnolo non è proprio un inedito negli ambienti nerazzurri, ma ultimamente il ragazzo era stato accostato in particolare a Juventus e Roma. Ora anche il dt dell’Inter, Ausilio ci starebbe facendo un pensierino e l’idea del dirigente meneghino è di provare la via del prestito gratuito, così come fatto con il Chelsea per il giovane Wallace. Resta da capire come reagirà la società tedesca, visto che il 21enne originario di Zurigo è un punto fisso della squadra della Wolkswagen con ben 38 partite giocate in stagione. I teutonici sarebbero tra l’altro propensi a cedere il giocatore ma solo in cambio di un assegno da 20 milioni di euro, alla luce anche del contratto in scadenza fra più di due anni, al 30 giugno del 2016.

– Le priorità del calciomercato Inter sono un centrocampista di quantità e di qualità, e un nuovo attaccante. Per il reparto di mezzo sono molteplici i calciatori accostati agli ambienti nerazzurri in queste ore, a cominciare da Behrami, passando per Mario Suarez, Obi Mikel e Javi Garcia, ma attenzione a Sandro, in partenza del Tottenham. Il Napoli si è fatto avanti con una proposta concreta e anche l’Inter starebbe studiando la situazione del brasiliano, conscio che lo Spur sarebbe perfetto per sostituire il partente Esteban Cambiasso. Sandro è infatti molto abile nella doppia fase, sia difensiva quanto offensiva, e Mazzarri ha chiesto proprio un giocatore con queste caratteristiche. Per l’attacco, invece, in cima alla lista dei desideri continua ad esservi il Chicharito Hernandez, nazionale messicano del Manchester United. Il club di corso Vittorio Emanuele sta tentando la via del prestito con diritto di riscatto, o tutt’al più un acquisto a titolo definitivo attorno ai 12 milioni di euro. L’alternativa è Abel Hernandez del Palermo.

L’Inter pensa a un attaccante. L’addio di Diego Milito ha ovviamente aperto un grosso buco nel reparto offensivo nerazzurro, perchè al di là del poco utilizzo che Walter Mazzarri ha fatto del Principe in questa stagione, sostituire uno come lui non è mai impresa facile. Il grande sogno, ma anche molto costoso, si chiama Edin Dzeko; il secondo nella lista, in realtà una sorta di “primo ex aequo”, è Javier Hernandez che dopo quattro stagioni è in uscita dal Manchester United. Non è un mistero che l’Inter gli abbia messo gli occhi addosso da tempo e che stia trattando con i Red Devils per un prestito; ma i nerazzurri devono fare molta attenzione, perchè hanno una concorrente forte per il messicano. Il Chicharito infatti piace molto al Valencia: come sappiamo il nuovo proprietario della società spagnola è il magnate di Singapore Peter Lym, la disponibilità economica c’è e secondo quanto riporta ESPN sarebbe pronta un’offerta per l’acquisto a titolo definitivo. Cosa che naturalmente stuzzica molto il Manchester United, che intravede la possibilità di giocare sul prezzo e soprattutto monetizzare. Per questo il Valencia potrebbe aver operato il sorpasso sull’Inter, che a questo punto dovrà essere brava a giocare d’anticipo e fare leva sulla volontà di Hernandez e sul fatto di aver già avviato la trattativa per il calciatore messicano che tanto piace a Mazzarri ed Erick Thohir. 

Nell’intervista esclusiva rilasciata a IlSussidiario.net dal titolo Troveremo una soluzione, certamente in Serie A, l’agente FIFA Vincenzo Rispoli ha fatto il punto su uno dei suoi assistiti, vale a dire Francesco Bardi. Il giovane portiere, classe ’92, rientra ad Appiano Gentile dopo il prestito al Livorno dove ha confermato tutte le sue doti. E’ molto dispiaciuto per la retrocessione labronica, ma adesso si volta pagina: per lui, dice Rispoli, ci sarà certamente un futuro in Serie A perchè è quella la dimensione che il ragazzo merita. Inter? Probabilmente no: il suo procuratore è convinto che Walter Mazzarri non abbia intenzione di liberarsi di Samir Handanovic e per questo motivo per Bardi non ci sarebbe ancora lo spazio necessario. Tuttavia, il prestito servirà a tenere monitorata la crescita del portiere, la soluzione ideale sarà ovviamente studiata di comune accordo con la società nerazzurra e per il bene dello stesso Bardi. 

È il titolo dell’intervista esclusiva che l’agente FIFA Marco Timpano ha rilasciato a IlSussidiario.net. Si parla di attaccanti, avrete già capito: il numero uno della lista è ovviamente Javier Hernandez, il messicano del Manchester United che sembra essere vicino all’Inter anche perchè i requisiti tecnici ed economici ci sono e Walter Mazzarri gradirebbe un giocatore con questo profilo. Edin Dzeko resta forse il più appetibile, il vero sogno di calciomercato della società nerazzurra, ma ha un costo non indifferente anche se Erick Thohir potrebbe decidere di fare il grosso investimento. Certamente lo farebbe sul bosniaco e non su Fernando Torres, in ogni caso il nuovo attaccante prenderà il posto di Diego Milito. Per quanto riguarda la situazione portiere, Samir Handanovic rimane intoccabile e sarà ancora lui il numero uno dell’Inter per la prossima stagione. A meno che, ovviamente, non arrivi l’offerta irrinunciabile. Al suo posto Bardi? Difficile: secondo Timpano sarebbe meglio un altro anno in prestito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori