CALCIOMERCATO INTER / News, Nastasic affiancherà Vidic? Notizie al 22 e 23 luglio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, notizie al 22 e 23 luglio aggiornamenti in diretta: Alexandre Pato obiettivo dei nerazzurri? L'agente del calciatore ha smentito ogni voce al riguardo

Pato_CorsaR439 Alexandre Pato, attaccante del Milan (Foto Infophoto)

La difesa dell’Inter parlerà serbo? Dopo l’arrivo a Milano – e in neroazzurro – di Nemanja Vidic (che ha lasciato il Manchester United dopo 8 stagioni), gli uomini di mercato del Biscione sembrano aver messo nel mirino un altro serbo: si tratta id Matija Nastasic. L’ex Fiorentina, ora al Manchester City, potrebbe salutare la Premier dopo l’approdo ai Citizens di Eliaquim Mangala all’Etihad Stadium. Viste le difficoltà riscontrate nel riscatto di Rolando e la difficile trattativa con il River Plate per Balanta, Nastasic sembra essere in pole.

Nei giorni scorsi si era profilata l’incredibile possibilità di un ritorno di Alexandre Pato in Italia; l’ex attaccante del Milan era stato vessato da continui problemi fisici nei suoi anni rossoneri, ma una volta tornato in Brasile si era ripreso – pur se questo non gli ha permesso di essere convocato dalla nazionale per i Mondiali. La Juventus aveva effettuato qualche sondaggio, ma in particolare si era parlato molto dell’Inter, alla ricerca di un attaccante di valore che potesse sostituire Diego Milito. A spegnere queste voci ha pensato Gilmar Veloz, il procuratore del giocatore verdeoro; ai microfoni di FcInter1908.it ha detto che “questa notizia al momento non è reale. Non ho sentito nessuno dell’Inter, rimane al San Paolo”. Niente di vero nemmeno per un possibile ritorno al Corinthians, il club che lo acquistò dal Milan nel gennaio di un anno fa. “Vuole rispettare il contratto biennale in essere”

Il mercato è in pieno fermento in casa Inter. Il reparto che necessita qualche rinforzo sembra essere l’attacco. I dirigenti neroazzurri stanno osservando con grande interesse il campionato inglese ed in particolare la Premier League. Sotto osservazione non ci sono solo le punte del City ma si tiene sotto controllo gli sviluppi del caso Osvaldo. L’attaccante ex Roma ed ex Juventus resta sempre nei pensieri di Mazzarri, ed ora che i rapporti con il Southampton sono arrivati ai minimi storici potrebbe risultare più facile riuscire a strappare uno sconto sul costo del cartellino. I neroazzurri però devono guardarsi dalla concorrenza della Sampdoria che a detta dello stesso Presidente si starebbe inserendo della trattativa per Osvaldo.

Il nome di Carlos Bacca continua ad animare le cronache di calciomercato di casa Inter. Il nazionale colombiano che gioca nel Siviglia viene da una grande stagione, e il club di corso Vittorio Emanuele lo avrebbe messo nel mirino per rinforzare l’attacco. L’idea dell’Inter è quella di tentare la via del prestito oneroso a 2 milioni di euro con diritto di riscatto a . Un’offerta totale da 14 milioni, vicina ai 18 richiesti dagli andalusi ed è molto probabile che a metà strada si possa chiudere. Nell’affare potrebbe rientrare anche il cartellino di Kuzmanovic, centrocampista dell’Inter in uscita, che il Siviglia si vorrebbe assicurare. Nel contempo lo stesso Bacca è uscito allo scoperto, spiegando: «Grazie a Dio sto molto bene a Siviglia con cui ho un contratto di quattro anni. Il primo agosto tornerò ad allenarmi con la squadra: voglio fare una grande stagione». Dichiarazioni di facciata visto che il dt Ausilio sarebbe pronto a volare in Spagna per trattare direttamente con il Siviglia: la missione potrebbe tenersi venerdì prossimo.

Gary Medel sarà il prossimo colpo di calciomercato di casa Inter. Il centrocampista della nazionale cilena è ormai virtualmente un nerazzurro dopo che nelle scorse ore è stata raggiunta l’intesa fra il club di corso Vittorio Emanuele e il Cardiff: acquisto a titolo definitivo a 7 milioni di euro, pagabili in più annualità. Restano da limare gli ultimi dettagli, come ad esempio il numero delle rate, e non è da escludere che nella trattativa possa rientrare anche qualche giovane talento, fatto sta che l’operazione è ormai in dirittura d’arrivo e lo stesso Medel firmerà un quadriennale da 1,8 milioni di euro netti annui. L’arrivo del mastino cileno obbligherà la dirigenza a cedere gli esuberi a centrocampo, a cominciare da Saphir Taider. Il dt Ausilio, dopo il blitz a Londra, ha registrato gli interessi di West Ham e QPR ed è molto probabile che alla fine il franco-algerino si decida a sbarcare in Premier League dopo aver detto no al Rubin Kazan. Situazione più complicata per Guarin sulle cui tracce vi è in pressing nelle ultime ore il Monaco, che dopo aver ceduto James Rodriguez punta a innestare il reparto di mezzo. A spaventare i monegaschi i 18 milioni di euro richiesti dall’Inter: si può chiedere a 15.

Caccia all’attaccante in casa Inter. Il club meneghino sta sfruttando questa fase del calciomercato per provare a rinforzare il reparto avanzato. Sul taccuino del dt Ausilio sono segnati ben 9 candidati, a cominciare da Stevan Jovetic, il giocatore più desiderato da Mazzarri. Molto duttile, già esperto della Serie A e giovane, Jo-Jo potrebbe trasferirsi a Milano negli ultimi giorni di agosto, ma solo con una cessione a titolo definitivo e non con il prestito. Alle sue spalle troviamo il duo formato da Cerci ed Hernandez: entrambi sembrano destinati a lasciare i rispettivi club, anche se le operazioni non sono delle più semplici soprattutto per questioni economiche (leggasi i 20 milioni di euro richiesti dal Torino), e tattiche (il Chicharito è visto come una prima punta). A seguire troviamo Lamela e Bacca, due giocatori che piacciono molto ma nelle ultime ore hanno fatto sapere di non essere intenzionati a cambiare casacca: solo dichiarazioni di facciata? Come dimenticarsi poi di Osvaldo e Pato, con l’ex Juventus che vuole lasciare il Southampton e che direbbe sì al volo all’Inter, mentre l’ex Milan si vorrebbe rimettere in gioco in Italia nella Milano nerazzurra. Infine le idee Borini e Firmino, con l’ex Roma che piace per la sua polivalenza mentre per il trequartista brasiliano dell’Hoffenheim c’è stato un sondaggio.

Il Manager del Southampton Ronald Koeman ha letteralmente scaricato la punta Daniel Pablo Osvaldo, che negli ultimi sei mesi ha giocato in prestito alla Roma. Il dirigente ha così parlato a ‘‘Bbc Radio Solent”: “Per Osvaldo la situazione al momento è difficile. Sappiamo che è stato costretto a tornare da noi. Abbiamo consigliato a lui quindi di non ripresentarsi. Ora valutiamo la sua cessione“. Il giocatore sarebbe molto felice di giocare il prossimo anno ancora in Italia e su di lui c’è il pressing dell’Inter che sarebbe felice di rafforzare l’attacco con una punta abile a fare i due ruoli: sia quello di punta fisica che quello lontano dalla porta.

L’Inter molla la pista che porta a Valon Behrami, centrocampista svizzero del Napoli che potrebbe a breve lasciare la Campania. Un giocatore di spessore che Walter Mazzarri avrebbe volontà di portare a Milano, ma che si allontana con l’arrivo di Yann M’Vila e quello probabile di Gary Medel. Il Ceo dell’Amburgo, Dietmar Beiersdorfer, però non ha nascosto l’ammirazione per il giocatore come riportato da Hamburger Abendblatt:Behrami è un giocatore molto interessante, ma per noi al momento sette milioni di euro sono una spesa non sostenibile“.

L’Inter punta a rinforzare l’attacco e cerca un’idea. Secondo TuttoMercatoWeb i nerazzurri starebbero vaglando una nuova pista. Il nome nuovo è quello di Alan Pulido, punta classe 1991 che in passato è stato accostato al Milan e al Parma e che in questa stagione gioca nel Tigres. Attenzione che però c’è da battere la forte concorrenza dell’Olympiakos pronto a presentare un’offerta importante. I nerazzurri devono sbrigarsi a fare qualcosa davanti, visto che dopo la cessione di Diego Milito la situazione è in questo momento davvero difficile proprio a livello numerico.

Niente da fare, non sarà Lamela l’esterno d’attacco che l’Inter intende acquistare durante il calciomercato estivo in corso. Walter Mazzarri stava pensando all’ex Roma per completare il tridente al fianco di Icardi e Palacio, ma l’argentino ha preso la parola, smentendo un possibile ritorno in Serie A: «Non mi è mai passato per la testa di lasciare il Tottenham – precisa Lamela – neanche quando stavo molto male, non ho mai voluto lasciare la squadra. Sono sempre stato determinato a rimanere e dimostrare a tutti che sono un buon giocatore. Ora mi sento meglio e la mia mente è focalizzata al 100% nel fare bene con il Tottenham, come sempre». A favorire la permanenza di Lamela al White Hart Lane, lo sbarco a Londra di Maurizio Pochettino, allenatore che è subentrato a Sherwood e che è argentino proprio come l’ex River Plate.

Fredy Guarin lascerà quasi sicuramente l’Inter in occasione del calciomercato estivo. Il nazionale colombiano ha rinnovato pochi mesi fa il proprio contratto fino al 2017, ma non rientra nei progetti di Walter Mazzarri. Il problema principale resta l’alta richiesta di corso Vittorio Emanuele che in cambio dell’ex Porto chiede fra i 15 e i 18 milioni di euro. Una cifra che appare elevata, alla luce del finale di stagione decisamente in decrescendo dello stesso Guarin, nonché di un campionato del mondo sicuramente non da protagonista. Non mancano comunque le offerte, a cominciare dalla Juventus, che dallo scorso gennaio segue con interesse la situazione del colombiano, nome interessante soprattutto se venisse ceduto Vidal. Attenzione anche al Monaco che pare che nelle ultime ore sia tornato a bussare alla porta bianconera chiedendo informazioni. Naturalmente l’Inter spera che si scateni un’asta fra le varie pretendenti.

C’è sempre Stevan Jovetic in cima alla lista dei desideri di calciomercato di casa Inter. Walter Mazzarri ha individuato nel nazionale montenegrino il rinforzo adeguato per l’esterno d’attacco ed ha dato mandato alla dirigenza di tentare un assalto concreto. Un’operazione tutt’altro che semplice, a cominciare dalle difficoltà economiche, visto che il Manchester City ha investito quasi 30 milioni di euro un anno fa per mettere le mani sull’ex Fiorentina. C’è poi da registrare il recente stop di Negredo, che ne avrà per circa tre mesi, e che obbliga i campioni inglesi a valutare attentamente la situazione prima di cedere un attaccante. Sono comunque interessanti le parole rilasciate dallo stesso Jovetic. Come riportato dai colleghi di FcInterNews.it, il classe 1989, incalzato da un tifoso su un suo possibile sbarco in nerazzurro, ha confessato: “Se verrò all’Inter? Difficilmente”. Parole che fanno capire come la trattativa non è impossibile…

Quella cominciata ieri dovrebbe essere la settimana decisiva per sbloccare il trasferimento di Gary Medel all’Inter. Il direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio è volato in Inghilterra per convincere una volta per tutte il Cardiff City a cedere il centrocampista cileno: secondo quanto ribadito da SkySport l’idea è un prestito con obbligo di riscatto. In Inghilterra gioca anche Stevan Jovetic sul quale però il Manchester City è più chiuso, soprattutto dopo l’infortunio che terrà ko per circa tre mesi l’altro attaccante Alvaro Negredo. Non significa che il montenegrino sia diventato incedibile ma che se l’Inter vorrà acquistarlo dovrà sborsare più soldi. Un’alternativa per l’attacco è il colombiano Carlos Bacca del Siviglia, 27 anni e contratto fino al 2018: per lui servono tra i 10 e i 15 milioni.

Nell’intervista recentemente concessa a ilsussidiario.net l’agente FIFA Giuseppe Accardi, procuratore del giovane Ibrahima Mbaye, ha parlato del futuro del suo assistito. Il terzino senegalese classe 1994 è tornato all’Inter dopo il prestito a Livorno, e ha iniziato il ritiro di Pinzolo assieme alla prima squadra allenata da Walter Mazzarri. Nell’amichevole contro il Prato Mbaye ha segnato il gol decisivo: clicca qui per leggere tutta l’intervista con il suo agente.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie