SERIE A/ Juventus-Bologna (2-1): sintesi, gol e video highlights (decima giornata)

Ecco il video di Juventus-Bologna (2-1): per i bianconeri vittoria in extremis grazie a Pogba, dopo le reti di Quagliarella e Taider. Le immagini con gol e highlights, la sintesi del match.

01.11.2012 - La Redazione
Pogba_Bologna
Pogba (infophoto)

La Juventus ha sostanzialmente dominato la partita portando a casa una meritata vittoria contro un Bologna battuto per 2-1, anche se con più fatica di quello che ha dimostrato sul campo; infatti è stata in tutto e per tutto una partita a senso unico, che gli uomini di Conte hanno interpretato in maniera perfetta, anche se il gol del successo è arrivato soltanto nei minuti di recupero della ripresa. Ne sono testimonianza i dati relativi al match: la Juventus ha avuto un possesso palla del 57% contro il 43% per gli ospiti rossoblu; inoltre ha avuto un vantaggio territoriale dell’81% rispetto al 30% di vantaggio territoriale del Bologna; questa superiorità sul piano del gioco si è concretizzata anche nel numero delle occasioni da rete: gli uomini di Conte sono andati a concludere 17 volte contro le sole 4 volte dei ragazzi di Pioli. 12 di queste conclusioni sono state indirizzate verso la porta per gli uomini di Conte, mentre per il Bologna c’è stata una sola conclusione in porta, quella del gol. Anche dal punto di vista dei corner la Juventus è stata superiore al Bologna: i bianconeri hanno beneficiato di 10 corner contro i 5 dei rossoblù. Se si vuole quindi muovere una leggera critica alla prestazione dei padroni di casa, è che non mancati in termini di concretezza e cattiveria davanti alla porta; delle molte occasioni che hanno avuto avrebbero dovuto realizzarne di più e chiudere prima una partita che hanno rischiato di non vincere portando a casa i tre punti solo nel finale.

La sfida dello Juventus Stadium fra i bianconeri e il Bologna si è conclusa con il risultato di 2 a 1 in favore dei padroni di casa. Tre reti e tanto spettacolo: andiamo ad analizzare insieme le occasioni migliori. Il primo squillo del match è dei padroni di casa ed arriva al 13esimo: Isla semina il panico sulla corsia di destra e manda in mezzo una splendida palla su cui però sia Bendtner quanto Quagliarella non riescono ad arrivarci. Sul corner successivo Pogba insacca di testa ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 16esimo occasionissima Juventus: Pogba riceva palla dal limite e con un morbido pallonetto batte Agliardi ma il pallone si stampa sul palo. Succede poco o niente fino al 40esimo quando si fa vedere dalle parti della retroguardia rossoblu anche Bendtner: gran botta del danese dai 30 metri ma l’estremo difensore emiliano è bravo a respingere e a deviare in corner. Passano 120 secondi e la Juventus ha una nuova chance di passare in vantaggio, questa volta grazie ad un’idea di Andrea Pirlo: punizione dalla trequarti del metronomo bresciano che pesca splendidamente Pogba; il francese colpisce di testa da buona posizione ma la palla lambisce il palo. Si chiude così la prima frazione di gioco con il risultato di parità 0 a 0 anche se la Juventus avrebbe meritato il vantaggio. A nove minuti dal fischio iniziale del secondo tempo la Juve trova il gol: al 54esimo bell’azione Pogba-Giaccherini che smarca Quagliarella tutto solo in area che colpisce e affonda il Bologna, uno a zero per la Juventus. Passano 60 secondi e il Bologna rischia il ko: nuovo cross dalla destra di Isla che trova Quagliarella ma lo stabiese non riesce a trasformare in gol una ghiotta occasione. Al 59esimo è ancora l’ex Napoli ha sfiorare il raddoppio: grande palla di Bendtner per Quagliarella ma il tiro è deviato in maniera ottima da Agliardi. Al 71esimo arriva il pari del Bologna, praticamente, alla prima vera occasione: De Ceglie sbaglia il disimpegno e serve Taider, che solo in area batte senza problemi Gigi Buffon. Pareggio beffa per i campioni d’Italia e tutto da rifare. Al 75esimo ci prova Asamoah che riceve palla in area dopo l’ennesimo assist di Bendtner ma l’ex Udinese spara addosso ad Agliardi. All’82esimo tocca a Caceres sventagliare una splendida palla in mezzo su cui Bendtner non ci arriva per un soffio. Ma al 92esimo la Vecchia Signora trova giustamente il gol vittoria. A siglarlo è Pogba che sfrutta un assist di Giovinco e insacca di testa. La Juventus vince meritatamente il match contro un Bologna mai pericoloso.

Così ha parlato Angelo Alessio, sostituto di Antonio Conte sulla panchina della Juventus, commentando la vittoria raggiunta nel finale in casa con il Bologna, e in particolare la prestazione di Paul Pogba, giovane francese che ormai è stabilmente tra i protagonisti: “Pogba è stato molto bravo, ha fatto un’ottima gara, ma devo fargli un appunto: deve rimanere concreto, dopo i primi venti minuti giocati alla grande è diventato lezioso, e questo non va bene. Conoscendo Antonio (Conte, ndr), se Paul non lascerà da parte i virtuosismi farà poca strada”. Poi, riguardo alla partita ha detto: “Vincere non è mai facile e noi oggi ci siamo riusciti alla fine, anche se meritavamo prima. Del resto il Bologna rimane una buona squadra, malgrado venisse da risultati negativi”. Sull’altra sponda, quella rossoblù, così Stefano Pioli ha commentato la prestazione dei suoi ragazzi, le voci relative ad un suo possibile esonero e l’avversario che più ha fatto male al suo Bologna: “Pogba? È un giocatore incredibile, mi ha impressionato molto per qualità, fisicità e personalità. È forte già adesso, non solo in prospettiva”. Ora la panchina di Pioli è a rischio? “Non sono stressato – risponde il diretto interessato – , semmai determinato, anche se dispiace non raccogliere risultati. Questa squadra ha spirito e valori, serve solo vincere”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori