Juventus-Genoa/ Il pronostico di Stefano Rissetto (esclusiva)

- int. Stefano Rissetto

Il giornalista STEFANO RISSETTO ci presenta Juventus-Genoa, partita valida per la nona giornata di serie A: i bianconeri devono ripartire, ma il Grifone fa affidamento su Gilardino e…

giovinco_bovo_genoa_juventusR400
Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Sarà partita vera quella che si giocherà oggi alle 15.00 tra Juventus e Genoa nella nona giornata di serie A. La formazione bianconera viene da due sconfitte consecutive, con la Fiorentina in campionato, con il Real Madrid in Champions League. Il Genoa invece arriva dall’importante successo contro il Chievo. Un incontro che dovrà vedere per forza reagire la squadra allenata da Antonio Conte. Non sarà però facile, perché l’allenatore del Grifone Gian Piero Gasperini conosce bene l’ambiente torinese, avendo lavorato dal 1994 al 2003 nel settore giovanile della Juventus. Per lui questa sarà una partita veramente speciale. Poi potrà contare su un attaccante come Alberto Gilardino, un vero goleador di razza. In 46 trasferte del Grifone in casa Juventus però sono soltanto due i successi, nel 1937 e nel 1991. Per parlare di questo match abbiamo sentito il giornalista de Il Corriere Mercantile Stefano Rissetto. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Per i bianconeri come rialzarsi da due sconfitte consecutive? Non sarà facile, perché la squadra bianconera era abituata bene negli ultimi due anni. Per la squadra di Conte non sarà semplice neanche conquistare un altro scudetto e andare molto avanti in Champions League. Il Genoa ha una tradizione favorevole, non ha mai perso allo Juventus Stadium.

Solo questione di sfortuna e cattivo arbitraggio il risultato di Madrid? Mettiamoci la sfortuna, mettiamoci qualche errore arbitrale ma penso che il Real Madrid sia più forte della Juventus.

Perchè non continuare con la difesa a quattro? Questa potrebbe essere la soluzione più giusta, quella che darebbe più garanzie al reparto arretrato, ma spetterà a Conte fare le scelte.

Giovinco non gioca mai, sarà ceduto a gennaio?
Giovinco è un ottimo giocatore, sarebbe titolare in qualsiasi altra squadra di serie A. Dovrebbe trovare però un club dove possa coltivare le sue ambizioni, e l’ingaggio è un problema non indifferente.

Gilardino è l’arma in più dei rossoblù? Gilardino è un centravanti molto forte, che non sbaglia mai due stagioni di fila. Due anni fa non disputò un anno buono col Genoa, venne ceduto in prestito al Bologna e giocò benissimo. Ora anche al Genoa sta dimostrando di avere grandi qualità.

Come si disporrà in campo la squadra di Gasperini?
Non giocherà in difesa, non farà catenaccio: Gasperini vuole sempre che la sua squadra pratichi un buon calcio.

Poi conosce bene l’ambiente della Juventus… Ha lavorato alla Primavera della Juventus, dove ha fatto molto bene. Poi al Genoa nel 2009 sfiorò la qualificazione alla Champions League. Si può dire che il Genoa non può fare a meno di Gasperini e Gasperini non può fare a meno del Genoa.

Quindi pensa che il Genoa possa disputare una buona stagione? 

Credo che con Gasperini non dovrebbero esserci problemi ad ottenere una salvezza tranquilla. Preziosi poi aveva scelto per Liverani proprio giocatori che ben si adattano al gioco di Gasperini.

Il suo pronostico per Juventus-Genoa? Potrà succedere di tutto, soprattutto con una Juventus in difficoltà come testimoniano le ultime due partite. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori