Calciomercato Juventus/ Di Marzio: Pirlo-United, non ci credo. Pogba? Ormai… (esclusiva)

In esclusiva per IlSussidiario.net, Gianni Di Marzio, consulente di calciomercato del Qpr, parla della Juventus e in partiolare delle situazioni legate ad Andrea Pirlo e Paul Pogba

27.11.2013 - int. Gianni Di Marzio
pirlo_vidal_pioggia
Andrea Pirlo e Arturo Vidal (Infophoto)

Andrea Pirlo è un calciatore molto importante che per il momento non ha ancora firmato il rinnovo del contratto con la Juventus. Il contratto di Pirlo è in scadenza a giugno, ci sono già contatti avviatissimi per la firma del rinnovo del contratto del giocatore ma su di lui pressano molti club a partire dal Manchester United. I Red Devils vogliono assolutamente puntare su un calciatore come Pirlo, regista di qualità a centrocampo. In esclusiva per IlSussidiario.net, Gianni Di Marzio, esperto di calcio inglese, ha parlato della questione Pirlo e anche di altre situazioni che riguardano la Juventus.

Dall’Inghilterra sono sicuri che il Manchester United voglia puntare su Pirlo. Ne sa qualcosa? Mi sembra molto strano che lo United voglia puntare su Andrea Pirlo. Per carità, si tratta di un grandissimo giocatore, tutte le società vorrebbero Pirlo, però la mentalità dei Red Devils è un’altra.

Ovvero? Pensate alle ultime campagne acquisti: il Manchester ha acquistato solo giovani di talento, vogliono calciatori di qualità ma sono sicuro che cercheranno altri elementi più giovani.

Sospiro di sollievo per Pirlo. Ma con Pogba come la mettiamo? E’ un altro discorso, mi pare di capire che se la Juventus ricevesse una grossa offerta potrebbe cedere il giocatore.

Lo fece capire anche Agnelli. Non è giusta come strategia? Ho i miei dubbi, secondo me no perché in questo modo non si costruirà mai una squadra importante come lo era ad esempio il Milan degli olandesi. Vendere i gioielli della rosa in nome del bilancio non mi sembra la strategia giusta, perlomeno non quella che porta a vincere con continuità. 

Ecco perché Conte non distoglie l’attenzione dalla Premier League?

Conte è il motorino della Juventus, perché i bianconeri sono sempre così affamati? Il merito è di Antonio Conte. La società deve tenerselo stretto.

Ce lo vedrebbe in Premier League? Dipenderebbe molto da lui, che dovrebbe integrarsi con un’altra mentalità rispetto a quella italiana.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori