Calciomercato Juventus/ Materazzi (ag.FIFA): un esterno per giugno! La rivincita di Llorente… (esclusiva)

- int. Matteo Materazzi

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Matteo Materazzi parla del calciomercato della Juventus e in particolare della situazione di Llorente, sempre più importante

llorente_tevez
Foto Infophoto

Un calcio alle critiche e ai pareri troppo presto espressi senza sapere nulla. Fernando Llorente quando ha segnato il gol del definitivo pareggio contro il Real Madrid deve aver pensato a tutte quelle parole poco dolci che gli hanno dedicato molti addetti ai lavori dopo un inizio difficile nella Juventus. Il Re Leone sta diventando importante per Conte, ha sfruttato l’assenza di Vucinic per meritarsi il posto da titolare. A gennaio il tecnico bianconero chiederà qualche ritocco alla società. Matteo Materazzi, agente fifa, ha parlato in esclusiva per IlSussidiario.net, del mercato della Juventus.

La bella partita contro il Real Madrid darà maggiore carica contro il Napoli? Penso di sì tenendo presente che anche il Napoli ha fatto un bel match in Champions League. Sarà una bella partita: è davvero difficile provare a leggerla prima perchè i valori complessivi sono molto allineati.

Fernando Llorente ha zittito molti scettici. L’abbiamo giudicato troppo presto? Forse non solo noi, penso anche Antonio Conte visto che non lo faceva giocare all’inizio.

Che significa? Significa che oggi il tecnico della Juventus ha capito l’importanza del calciatore spagnolo e lo fa giocare con continuità. Pian piano il gioco di squadra sta esaltando le qualità di Llorente, che però dal canto suo è bravo a lavorare molto per i compagni.

Conte ha utilizzato il 4-3-3 con Asamoah terzino sinistro e Marchisio esterno d’attacco. Manca qualcosa? Ha utilizzato i giocatori che ha a disposizione, di certo mancano alcuni elementi alla Juventus.

A gennaio si interverrà in quel senso? Secondo me Conte penserà a qualche rinforzo ma per la prossima stagione, nei ruoli che deficitano. Soprattutto come esterno d’attacco, perchè l’assenza di uno come Pepe si fa sicuramente sentire.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori