Calciomercato Juventus/ Greco (ag.FIFA): Pirlo, soluzione interna. Quagliarella? Non in Cina (esclusiva)

- int. Alessandro Greco

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Alessandro Greco parla del calciomercato della Juventus e in particolare del possibile arrivo di un vice per Andrea Pirlo

conte_quagliarella
(INFOPHOTO)

La Juventus perderà per i prossimi quaranta giorni Andrea Pirlo, centrocampista italiano che ha avuto un problema ai legamenti del ginocchio. Una perdita importante per i bianconeri, soprattutto perché Pirlo è un giocatore unico per il modulo di gioco del centrocampo di Antonio Conte. La Juventus ha bisogno di trovare un vice Pirlo e nel mirino ci sarebbero Lodi del Genoa e Cigarini dell’Atalanta, due giocatori da tempo nel mirino di altri club. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Alessandro Greco ha parlato del calciomercato della Juventus.

La Juventus perderà Pirlo per più di quaranta giorni. Quanto può pesare l’assenza? Molto, Conte non sarà certamente contento di questa perdita soprattutto per quanto riguarda la trasferta di Istanbul. E’ una partita decisiva e sarebbe stato meglio giocarla con la squadra migliore. D’altra parte non serve a nulla piangere sul latte versato.

Marchisio, Vidal, Pogba, chi di loro tre potrebbe fare il ruolo di vice Pirlo? Nessuno dei tre ha quelle caratteristiche, però credo che Vidal per esperienza internazionale e capacità di adattamento possa essere il sostituto migliore.

Si parla molto di Cigarini o Lodi come possibili giocatori per il ruolo di vice Pirlo. Sono giocatori adatti? Sono ottimi giocatori entrambi, ma credo che la Juventus farebbe bene a riportare indietro qualche giovane.

Per esempio? Luca Marrone, che sta ingranando nel Sassuolo: fossi nella Juventus lo riporterei alla base anche se penso ci siano accordi diversi con la società emiliana.

Quagliarella piace a Lippi. Potrebbe andare in Cina già a gennaio?

Non credo sia quella la destinazione migliore per Quagliarella in questo momento. E’ un giocatore con ancora cartucce da spendere, non penso voglia farlo in Cina, perlomeno non adesso.

Come mai? Andare in Cina in questo momento gli farebbe perdere definitivamente il treno per i Mondiali a giugno. Quagliarella può sperare fino all’ultimo nella chiamata di Prandelli.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori