CALCIOMERCATO/ Juventus, Cuccureddu: Del Piero e il “caso” Totti, Jovetic non va bene…(esclusiva)

- int. Antonello Cuccureddu

Antonello Cuccureddu, ex giocatore della Juventus, oggi allenatore, ha parlato del mercato della Juventus criticando alcune scelte in attacco dopo l’addio allo storico capitano Del Piero…

alex_del_piero_phixr
Alessandro Del Piero (Infophoto)

Francesco Totti ha segnato domenica il gol numero 225 in Serie A, raggiungendo al secondo posto della classifica marcatori di sempre lo svedese Nordahl. Il capitano giallorosso ha ricevuto i complimenti di molti personaggi dello sport italiano, tra questi anche Alessandro Del Piero, ex compagno di Nazionale ed ex avversario nel campionato italiano, oggi al Sydney. L’ex capitano della Juventus si è voluto complimentare con il numero 10 della Roma e magari avrà immaginato nuovamente le grandi sfide passate tra i due durante Roma-Juventus. I bianconeri però in estate hanno deciso di non prolungare il contratto con il capitano, che dopo 20 anni ha lasciato la Juventus per continuare a giocare all’estero. Nella sua prima stagione all’estero Del Piero sta facendo grandi cose, è il capocannoniere della squadra e sicuramente ha dato dimostrazione di poter essere ancora un giocatore importante. I tifosi della Juventus non hanno dimenticato il capitano della Juventus e ci sono spesso confronti con Bendtner e Anelka, i due attaccanti che sono arrivati per rinforzare il reparto offensivo dei bianconeri senza però fare bene. Per parlare della Juventus abbiamo intervistato Antonello Cuccureddu, ex bianconero, in esclusiva a Ilsussidiario.net.

Anelka non si è praticamente visto con la maglia della Juventus. Aumentano i dubbi sul suo acquisto, non crede? Assolutamente sì, infatti io sono sempre stato contrario all’ingaggio del francese a gennaio. Alla Juventus non serviva un altro giocatore che ormai ha già dato tutto.

In Danimarca invece l’altro acquisto bianconero Bendtner si fa bloccare per guida in stato di ebbrezza… A me dispiace per la Juventus, questi sono giocatori che non devono giocare nella squadra bianconera. Anche il danese non ha dato nulla da quando è arrivato.

Non era meglio rimanere con Del Piero? Non ne parliamo, il capitano avrebbe sicuramente fatto meglio dei due giocatori sopracitati. Avrebbe dato ancora tanto alla Juventus.

Secondo qualche tifoso la presenza di Del Piero poteva creare problemi a Conte… Non sono d’accordo, Del Piero avrebbe potuto essere come Totti per la Roma in questa stagione. Magari non avrebbe giocato sempre titolare ma sarebbe stato una pedina importante per il tecnico bianconero.

Jovetic è l’attaccante giusto per la Juventus?

Io credo di no, è sicuramente un giocatore di qualità ma credo che alla Juventus serva un bomber che possa finalizzare al meglio le azioni da gioco create dalla squadra di Conte. Jovetic non è l’attaccante giusto per la prossima stagione.

Quagliarella o Matri, chi potrebbe lasciare la Juventus nella prossima stagione? Credo Quagliarella perché ha bisogno di giocare maggiormente. Io a Matri darei più spazio in questa stagione perché ha dimostrato di essere in forma.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori