CALCIOMERCATO/ Juventus, Conte fa “ingelosire” Ibrahimovic: lo svedese rischia…

La Juventus si muove sul calciomercato per completare l’attacco per il prossimo campionato: due ballottaggi: Zlatan Ibrahimovic-Gonzalo Higuain e Stevan Jovetic-Alexis Sanchez.

04.05.2013 - La Redazione
ibrahimovic_juventus
Cavani (infophoto)

Zlatan Ibrahimovic o Gonzalo Higuain? Stevan Jovetic o Alexis Sanchez? Non è un gioco degli indovinelli ma il “quiz” di calciomercato che la Juventus sta provando a risolvere. La strategia di Marotta e Paratici è chiarissima: hanno individuato una serie di giocatori di “fascia A”, tutti allo stesso piano. In seconda battuta si è deciso di puntare non su un solo obiettivo ma almeno su due opzioni per ruolo. Una linea studiata a tavolino con Antonio Conte per evitare di farsi tirare il collo da certi procuratori (il riferimento a Raiola è del tutto casuale…) e per provare a centrare subito gli obiettivi senza dover andare sui saldi dell’ultima settimana di mercato. Ibrahimovic come abbiamo già ripetutamente scritto è praticamente a un passo. La moglie è stata avvistata a Torino in più occasioni per valutare una soluzione abitativa e la scuola per i figli. Lo svedese è entusiasta di tornare alla Juventus e fin qui tutto sembra filare liscio. Ma è solo l’apparenza delle cose. In realtà il nodo principale da risolvere è l’ingaggio del centravanti che ora percepisce 12 milioni l’anno e il “compenso” da riconoscere al suo agente. La Juventus vorrebbe offrire a Ibra non più di 7 milioni per due ani (con opzione per il terzo), lui sarebbe disposto a scendere (così dicono certi giornali…) al massimo fino a 9 milioni. Marotta sta provando a fare ingelosire l’attaccante del Psg, e si è messo a corteggiare Higuain che sarebbe in uscita dal Real Madrid. Se questa seconda operazione dovesse sbloccarsi (il nodo qui è il costo del cartellino, il Real chiede in cambio Pogba) la Juventus potrebbe anche decidere di lasciare a piedi Ibrahimovic. Raiola stavolta sembra avere pochissimi margini di manovra. Stesso discorso vale per Jovetic. In questo caso le pretese del calciatore non sono esose e rientrano nei parametri della società bianconera. La Juventus non si fida della Fiorentina: il rapporto tra le due società non è idilliaco e la Juve teme che possa scatenarsi un’asta di calciomercato per far lievitare il costo del cartellino. Se così dovesse andare Marotta avrebbe già messo in cassaforte Sanchez, accordandosi col Barcellona per un prestito oneroso con eventuale opzione di riscatto. In ogni caso Conte si ritroverà tra le mani i top player che chiede da tempo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori